Clicky


Per quanto tempo un cane può stare senza acqua e quando è un pericolo?

By Simona Nicoletti

Probabilmente conoscete già il buon vecchio detto che l’acqua è vita.

L’acqua svolge così tante funzioni nel nostro corpo che se ne facciamo a meno abbastanza a lungo, alla fine moriremo. Sia le piante che gli animali hanno bisogno di acqua per sopravvivere.

Nei cani, l’acqua aiuta a migliorare le loro funzioni metaboliche e a regolare la loro temperatura corporea. Aiuta anche a lavare via le sostanze tossiche e a migliorare il loro potere di fiuto.

Questo implica che, come proprietario di un animale domestico, dovresti preoccuparti molto se il tuo amico peloso non beve abbastanza acqua. Non è raro che ci si chieda: per quanto tempo un cane può stare senza acqua prima di disidratarsi?

Generalmente, il numero massimo di giorni che un cane può stare senza acqua è tra i 3 e i 4. Tuttavia, questo può variare a seconda di alcuni fattori.

In questo post, cercheremo di approfondire alcune delle ragioni che portano alla disidratazione nei cani e come affrontarla.

Cause della disidratazione nei cani

Le cause della disidratazione nei cani possono essere ampiamente classificate in ambientali, comportamentali, dietetiche e mediche.

Le cause ambientali sono fondamentalmente determinate dalla temperatura. Un cane che passa troppo tempo al caldo ha maggiori probabilità di soffrire di disidratazione. Di questo si parlerà di più nella sezione seguente.

Anche l’umidità e l’altitudine sono alcuni fattori ambientali chiave che hanno una relazione diretta con la disidratazione. Se vivi ad alta quota o in zone umide, è probabile che tu sia vittima della disidratazione, e lo stesso vale per il tuo cane.


Le cause comportamentali si riferiscono semplicemente a quanto è attivo il cane. E come scoprirai, più il cane è attivo, più è probabile che si disidrati.

La disidratazione ha anche molto a che fare con il tipo di cibo che diamo ai nostri cani. Ci sono alcuni cibi che sono noti per trattenere meno acqua di altri.

Inoltre, ci sono alcuni cibi che non stimolano la sete, riducendo così la frequenza con cui il cane beve.

Come proprietario di un cane, puoi anche causare la disidratazione nel tuo cane facendogli saltare i pasti. I cani dovrebbero mangiare regolarmente. Non solo il vostro cane beneficerà del contenuto di acqua nei suoi pasti. Ma dopo aver mangiato, vorrà naturalmente bere acqua.

Infine, ci sono i fattori scatenanti medici. E questi trigger potrebbero essere fisiologici, psicologici o emotivi. In entrambi i casi, devono essere presi seriamente perché se non vengono affrontati con l’urgenza che meritano, il cane potrebbe facilmente soccombere alla condizione.

Generalmente, le malattie che fanno perdere al cane l’appetito e l’eccessiva perdita di liquidi dal corpo portano direttamente alla disidratazione.

Oltre alle malattie, anche le lesioni alla bocca o alla lingua del cane possono impedirgli di bere abbastanza acqua. E la situazione peggiora se la ferita si sviluppa in una ferita settica.

A volte, la bocca del cane potrebbe essere dolorante dopo un intervento chirurgico. Il che ci porta alla domanda: per quanto tempo il mio cane può stare senza acqua dopo un intervento chirurgico?

Quando si riprende da un intervento chirurgico, il tuo cane potrebbe essere contrario all’acqua perché ha ancora la nausea. Tuttavia, si consiglia di continuare ad offrire acqua al cane finché non accetta di bere. Se il cane non riesce a bere dopo un periodo di 24 ore, allora puoi considerare di portarlo dal veterinario.

I fattori psicologici includono il fatto che il tuo cane ha avuto un’esperienza traumatica che sta ancora lottando per scrollarsi di dosso. Per esempio, un cane che è stato castrato o castrato da poco potrebbe non bere correttamente. Peggio ancora se associa l’acqua a quell’esperienza.

Oltre a queste 4 cause principali, la semplice mancanza di accesso all’acqua potrebbe anche portare alla disidratazione dei cani. Quando si toglie deliberatamente l’acqua dalla loro strada, dove altro ci si aspetta che la prendano?

I cani senzatetto e abbandonati sono più a rischio di soffrire di disidratazione in quanto non hanno praticamente accesso a una fornitura costante di acqua.

Lo stesso potrebbe accadere anche a causa di un cambiamento di ambiente. Se ti sei trasferito di recente in un nuovo indirizzo, o stai viaggiando con il tuo cane, non sorprenderti se non beve facilmente.

I cani impiegano molto tempo per abituarsi ai loro nuovi ambienti. In questi casi, puoi provare alcuni trucchi come avere più ciotole d’acqua.

Dopo aver esaminato queste potenziali cause, forse ti stai ancora chiedendo: posso lasciare il mio cane senza acqua durante il giorno?

Ebbene, è possibile, poiché è improbabile che il cane sia disidratato dopo un giorno senza acqua.

⚠️ Ricorda che 3 – 4 giorni è la durata massima dopo la quale dovresti essere molto preoccupato come proprietario del cane. Ma anche in questo caso, la domanda più pertinente dovrebbe essere: perché vuoi sottoporre il tuo amico canino a questo tipo di agonia?

L’intervallo di 3-4 giorni è inciso nella pietra?

Assolutamente no. Mentre alcuni cani possono arrivare a 4 giorni prima di disidratarsi, per altri la disidratazione può arrivare nel giro di poche ore.

Ci sono fattori che determinano quanto tempo un cane durerà senza prendere acqua. I seguenti sono alcuni di questi fattori:

1. Temperatura prevalente

È risaputo che più fa caldo, più è probabile che ci si disidrati. Questo principio si applica anche ai cani.

La logica qui è semplice. Durante le temperature più calde, i cani perdono una notevole quantità di acqua dal loro corpo. Quest’acqua viene persa attraverso le ghiandole sudoripare situate nel naso e nei cuscinetti delle zampe.

Quindi, con le temperature più calde, il tuo cane non durerà nemmeno tre giorni. Al contrario, potrebbe disidratarsi già il primo giorno.

2. Cibo per cani

Un altro fattore che determina il tempo che il tuo cane può stare senza acqua è il tipo di cibo che gli servi.

Di nuovo, la logica comune impone che più il cibo è umido, più acqua aggiunge al corpo del cane. Pertanto, i cani che si nutrono di cibo più umido probabilmente resisteranno più a lungo senza acqua rispetto a quelli che si nutrono di cibi più asciutti e solidi.

Oltre all’umidità e alla secchezza, ci sono altri aspetti del cibo per cani che potrebbero aggravare la disidratazione.

Per esempio, un cibo per cani povero di sale può portare alla disidratazione. Contrariamente alla credenza popolare, il sodio svolge due ruoli chiave nel corpo del cane per quanto riguarda l’idratazione.

In primo luogo, una dieta contenente sufficiente sodio provoca naturalmente la sensazione di sete, facendo bere più acqua al cane subito dopo l’alimentazione. Inoltre, il sodio è fondamentale per portare l’acqua alle cellule del corpo.

Pertanto, tutta l’acqua contenuta nel corpo di un cane viene messa a frutto invece di essere espulsa come prodotto di scarto. Questo processo di ritenzione idrica ritarda la disidratazione. Come avvertimento, aggiungete il sodio solo con moderazione. Di solito, si raccomanda circa lo 0,3%.

3. Attività

I cani giocherelloni tendono a disidratarsi molto più velocemente dei cani meno attivi. Bene, questo non deve essere un atto d’accusa contro i cani iperattivi.

Un cane giocherellone è un cane sano e, come proprietario di un animale domestico, dovresti essere molto preoccupato se il tuo cane è un tipo pigro. Tuttavia, quando il vostro cane passa così tanto tempo a giocare ma non beve molta acqua, allora avete tutte le ragioni per essere preoccupati.

4. Dimensione del cane

La taglia ha due implicazioni che includono l’età e il peso.

Per quanto riguarda l’età, i cuccioli hanno un contenuto d’acqua proporzionalmente più basso nel loro corpo rispetto ai cani adulti. Questo perché, a differenza dei cani adulti, i cuccioli tendono ad avere un maggiore bisogno di acqua.

Ricordate, hanno alti livelli di attività e sudano anche più abbondantemente, quindi hanno bisogno di un costante reintegro dell’acqua che viene persa dal loro corpo. Ma per quanto tempo un cucciolo può stare senza acqua?

In generale, un giorno o due al massimo è quello che serve al cucciolo per disidratarsi.

Inoltre, i cani paffuti e in sovrappeso tendono ad avere relativamente meno acqua di quelli piccoli e snelli.

È importante che prima classifichiate correttamente il vostro cane in base alla taglia. Si può quindi determinare se sta ricevendo acqua a sufficienza o meno.

Libbra per libbra, le razze di cani piccoli come il Chihuahua berranno più spesso delle razze di cani grandi come l’alano. Come i cuccioli, le razze di cani piccoli sono note per essere più attive, quindi perdono molta acqua rispetto alle razze più grandi.

5. Condizione medica sottostante

Ultimo ma non meno importante, ci sono alcuni problemi di salute canina che sono direttamente collegati alla disidratazione. Alcune di queste condizioni includono diabete, malattia renale e alcuni tipi di cancro.

In effetti, qualsiasi malattia che causa vomito, diarrea, eccessiva minzione o eccessiva sudorazione porterà sicuramente alla disidratazione.

Non è necessario essere un veterinario esperto per sapere che un cane malato richiede più acqua di uno più sano.

Oltre a queste condizioni, è anche importante ricordare che un cane che non ha perso l’appetito può stare più a lungo senza acqua di un cane che non sta mangiando affatto.

La maggior parte degli alimenti per cani contiene già una quantità significativa di acqua. Questo è particolarmente vero per il cibo per cani preparato a casa. Quando viene ingerita, l’acqua può sostenere il cane un po’ più a lungo.

Come faccio a sapere che il mio cane è disidratato?

I sintomi della disidratazione nei cani sono quasi gli stessi dell’uomo.

I segni molto evidenti includono secchezza nel naso e nelle gengive del cane, così come un volume ridotto di urina. Inoltre, l’urina è di solito di colore più scuro.

Altri segni di un cane disidratato sono i seguenti;

  • Letargia e affaticamento generalizzato.
  • Ansimare eccessivamente.
  • Perdita di appetito.
  • Perdita di elasticità della pelle.
  • Occhi infossati.
  • Sensazione di sete.
  • Cambiamenti neurologici come confusione, mal di testa, convulsioni e malessere generale.
  • Stress e depressione.

È importante ricordare che i cani non parlano. Pertanto, siate sempre attenti ad osservare questi segnali di avvertimento e prendete le misure correttive necessarie.

Come trattare la disidratazione

La disidratazione è una condizione seria che dovrebbe essere trattata non appena si notano i sintomi. Di solito, i cani reagiscono all’idea dell’acqua in modo diverso a seconda della causa della disidratazione.

Alcune condizioni mediche sono contrassegnate da una perdita di appetito. E quando il tuo cane perde l’appetito, perderà anche la voglia di bere.

Quindi, la prima cosa da fare è determinare se il cane vuole bere o no. Se non assaggia nemmeno l’acqua nonostante i vostri sforzi, forse è il momento di prendere un appuntamento con il veterinario.

Tuttavia, se il cane mostra il desiderio di bere, puoi provare a reidratarlo dandogli acqua in piccoli volumi.

Meglio ancora, potresti usare soluzioni elettrolitiche orali come Pedialyte. Se usi Pedialyte, potresti volerlo diluire con acqua nel rapporto 50:50.

adorable rottweiler dog

Quando si tratta di un cane che ha perso completamente l’appetito, si può considerare di dargli del brodo di manzo o di pollo. E se il cane ha difficoltà a bere da solo, puoi sempre usare una siringa.

Qualunque cosa tu faccia, non tentare mai di reidratare il tuo cane usando dolcificanti artificiali o brodo condito con condimenti e spezie. Questo perché oltre a causare ulteriore disidratazione, i cibi speziati potrebbero anche interagire negativamente con lo stomaco del tuo cane.

Ricorda, l’ultima cosa che vuoi è la diarrea o il vomito. Se il cane è disidratato ma continua a mangiare regolarmente, allora considera di aggiungere più acqua al suo cibo.

Prevenire la disidratazione

In effetti, prevenire è meglio che curare. Quindi, invece di spendere una grande quantità di tempo, denaro ed energia per reidratare un cane, perché non essere abbastanza proattivi e prevenire la condizione in primo luogo?

Il metodo più comune per prevenire la disidratazione in un cane è alimentare il cane con cibo umido e assicurarsi che beva abbastanza acqua regolarmente.

Ma quanta acqua è abbastanza acqua

Secondo gli esperti, i cani dovrebbero bere il doppio di quanto mangiano. Questo perché, come gli esseri umani, il loro corpo è composto per l’80% di acqua.

Da un altro punto di vista, il tuo cane dovrebbe bere almeno un’oncia d’acqua per ogni chilo che pesa.

Per assicurarti che il tuo cane beva con la regolarità di cui ha bisogno, dovresti fornirgli un accesso sufficiente all’acqua. Dovresti mettere delle ciotole d’acqua a intervalli nella stanza e nello spazio di gioco del cane.

Inoltre, assicurati di sostituire l’acqua frequentemente in modo che ogni volta il cane beva solo acqua fresca e pulita. Per una migliore igiene, gli esperti raccomandano fontane e distributori d’acqua.

Ricorda che i cani non ingurgitano litri d’acqua in una sola volta. Preferiscono invece bere a sorsi per tutto il giorno. Ecco perché l’offerta deve essere costante.

Un altro metodo per prevenire la disidratazione è introdurre molti liquidi nella dieta del tuo cane. Il latte è uno dei suoi preferiti. Ma prima, assicurati di stabilire che il tuo cane non sia intollerante al lattosio.

Puoi anche provare il brodo di pollo e di manzo. Aggiungi molto brodo al tuo cibo per cani, ma assicurati che non sia condito in alcun modo.

Soprattutto, controlla regolarmente le abitudini di bere del tuo cane e migliora dove puoi. Per esempio, ci sono cani che bevono solo quando i loro padroni sono nei paraggi, mentre altri bevono solo quando non sono osservati. Controlla questo comportamento e rispondi in modo appropriato.

Tuttavia, non essere pignolo anche se cerchi di evitare che il tuo cane si disidrati. Non è raro che i proprietari di cani si trovino a chiedersi: un cane può stare senza acqua per 8 ore?

Essenzialmente, 8 ore è il periodo in cui normalmente si dorme. Pertanto, è perfettamente normale che il tuo cane rimanga senz’acqua durante questo periodo. Puoi tenere il tuo cane in cassa per questa durata, sicuro che non si disidraterà in alcun modo.

Conclusione

Quindi, per quanto tempo i cani possono restare senz’acqua? Come abbiamo già detto, i cani possono stare fino a 3 giorni senza acqua. Potrebbe essere più lungo o più breve a seconda di una serie di fattori.

Tuttavia, non c’è bisogno di aspettare che la disidratazione arrivi. Non quando ci sono così tanti modi per prevenire la condizione. Inoltre, a meno che la disidratazione non derivi da una condizione medica sottostante, è possibile trattarla con successo.

Simona Nicoletti

Lascia un commento