Miglior Pettorina Cane: Guida All’Acquisto

Qualsiasi sia la taglia, l’età e la personalità del proprio cane, acquistare una pettorina permette non solo di controllarlo meglio durante le uscite insieme ma anche di farlo sentire più comodo e sicuro rispetto al classico collare.

Esistono moltissimi modelli di pettorine per cani, come districarsi tra le varie opzioni? Continuate a leggere la nostra guida per scoprire le migliori pettorine offerte dal mercato.

Meglio il collare o la pettorina?

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un vero e proprio boom delle pettorine per cani: è sempre più raro vedere cani che indossano il classico collare e l’uso della pettorina non è più relegato ai cani di piccolissima taglia (come succedeva in passato) ma anzi, qualsiasi sia la grandezza del cane la pettorina è ormai la scelta di gran lunga preferita.

Il collare sembra invece essere quasi demonizzato proprio per il fatto che viene indossato intorno al collo e che quindi potrebbe causare danni all’animale: questo è vero se il cane non è stato educato a camminare al passo con il padrone, condizione assolutamente necessaria al di là della scelta del tipo di guinzaglio.

Qualsiasi strumento per controllare il cane può fare danni se usato nella maniera scorretta per cui, anche se questo articolo è decisamente a favore della pettorina, vediamo brevemente i vantaggi e gli svantaggi di entrambi.

Collare

Il collare può essere fisso (cioè quello che non viene tolto dal collo del cane ma a cui si può sganciare ed agganciare il guinzaglio al bisogno) oppure a strozzo o semi strozzo (che si stringe quando l’animale tira).

Il vantaggio del collare fisso è quello di poter guinzagliare il cane in velocità, senza doverlo infilare e sfilare svariate volte al giorno proprio perché è fisso e quindi sempre indossato dal cane. Questo tipo di collare potrebbe però sfilarsi se il cane dà un colpo di testa all’indietro.

I collari a strozzo o semi strozzo rendono praticamente impossibile che il cane se lo sfili da solo ma possono causare dei danni alle articolazioni dell’animale se usati nella maniera scorretta o su animali che non sono stati educati (e che quindi, in parole povere, tirano come dei dannati).

Pettorina

Questo articolo vuole essere decisamente pro-pettorina, strumento che riteniamo più sicuro, comodo e meno pericoloso (per il cane) e adatto anche per chi non ha esperienza.

Tra i vantaggi della pettorina per cani possiamo elencare:

  • Se indossata correttamente e della taglia giusta il cane non se la può sfilare.
  • Se il cane tira o strattona genera molti meno danni all’animale stesso.
  • Invece che sul collo, scarica la tensione del guinzaglio su delle parti del corpo meno sensibili e più resistenti (ad esempio il petto).
  • E’ perfetta (e praticamente d’obbligo) per i cani a muso schiacciato (bulldog, carlini, ecc.) in quanto solitamente presentano problemi respiratori che andrebbero ad aggravarsi con l’uso del collare.
  • Maggiore facilità di gestione anche dei cani più agitati.
  • Dà all’animale una sensazione di maggiore libertà dal momento che non costringe la gola.
  • Adatte sia ai cani più grandi che a quelli piccolissimi, inclusi i cuccioli (per cui andrebbe evitato il collare vista la loro costituzione ancora debole ed in crescita).

I vari modelli di pettorina

Ebbene sì, la pettorina non è una ma ne esistono di diversi modelli, a seconda della conformazione e dei punti in cui si andrà ad agganciare all’animale.

Dopo aver letto e scoperto i vari tipi di pettorina, il modo migliore per capire qual è quella più adatta al vostro animale è valutare il comportamento abituale del cane, il vostro comportamento nei suoi confronti e le esigenze che potrebbero sorgere durante i percorsi abituali (sarebbe inutile e dannoso, ad esempio, acquistare una pettorina ad X per un cane grosso e che tira e allo stesso modo una pettorina con maniglia dorsale potrebbe rivelarsi un inutile impiccio per cani piccoli e tranquilli).

Andiamo a scoprire insieme quali sono i vari modelli per capire qual è quella più adatta a noi…o meglio, al nostro cane.

Pettorina ad X (o scapolare)

Questo tipo di pettorina per cani è molto comune sia per la facilità con cui si indossa sia per il costo contenuto.

E’ formata da due strisce che passano sotto il collo e sotto le scapole del cane; le due strisce si ricongiungono in cima, dove bisogna agganciare il guinzaglio.

Questo modello di pettorina è indubbiamente comodo e di facile utilizzo per il padrone ma presenta però dei problemi per il cane: innanzitutto causa pressione e sfregamento sotto le sue ascelle, provocando fastidi o strappando il pelo.

La conseguenza peggiore si verifica però nel caso il cane tiri improvvisamente o venga strattonato: il modo in cui la pettorina ad X avvolge l’animale lo porterà ad aprire i gomiti, portandoli in una posizione sbagliata e arrecando potenzialmente danni a lungo termine alle articolazioni.

Pettorina ad H (o alla romana)

La pettorina per cani ad H è costituita da due cerchi di stoffa che avvolgono l’animale all’altezza del collo e del tronco.

I due cerchi sono uniti da altri due pezzi, uno tra le gambe anteriori dell’animale e l’altro sulla schiena (sui cui si trova anche l’aggancio per il guinzaglio).

E’ molto importante acquistare una pettorina per cani ad H della misura corretta in quanto deve essere posizionata esattamente a metà schiena: in questo modo si troverà sul baricentro del cane e permetterà di controllarlo in modo ottimale senza arrecargli alcun danno.

Questo tipo di pettorina è molto funzionale ed apprezzato poiché lascia il cane libero di muoversi senza alterarne la naturale postura, non lo fa sentire costretto o soffocato e fa stare tranquillo il padrone che potrà controllarlo e comunicare con lui senza il rischio di ledere dei punti delicati.

Pettorina ottima anche per cani di taglia piccola o cuccioli (per cui si può acquistare un modello completamente regolabile, da allargare man mano che il cane cresce).

Modello a Y (o svedese o norvegese)

Anche questa pettorina è composta da due cerchi, uno che avvolge la pancia ed uno il petto del cane. A differenza del modello ad H, le fasce non sono unite da un altro pezzo ma si congiungono insieme al centro della parte superiore.

Il grande vantaggio di queste pettorine per cani è quello di esercitare la pressione (in caso il cane tiri o venga strattonato) sul petto dell’animale, zona muscolosa e meno delicata del collo o delle scapole.

Altro vantaggio è la facilità con cui si indossa, in quanto c’è solamente un aggancio di cui preoccuparsi.

La costruzione di questa pettorina permette inoltre un grande controllo del cane: dal momento che il punto di attacco del guinzaglio è più avanzato verso il collo rispetto alla pettorina ad H (in cui è a metà schiena), risulterà molto più semplice ed immediato (proprio per una questione di fisica) allontanare il cane da eventuali pericoli.

Questo modello è indicato per i cani adulti e di taglia medio/grande, per i cani piccoli ed i cuccioli è comunque preferibile il modello alla romana.

Una curiosità? La pettorina ad Y prende spunto da quelle usate per i cani da slitta e quindi è perfetta per controllare senza alcun tipo di danno o disagio anche quei cani che tirano molto.

Elementi da osservare in una pettorina

Una volta capito il modello di pettorina adatto al nostro amico a quattro zampe possiamo restringere la scelta.

Esistono però anche altri dettagli da considerare se vogliamo acquistare la pettorina davvero perfetta:

  • Ovviamente la taglia, dettaglio che approfondiamo più avanti vista la sua estrema importanza.
  • Struttura morfologica del cane: la forma del nostro cane influisce sulla scelta della pettorina. Ad esempio una pettorina adatta a cani con la schiena lunga come i bassotti non potrà andare bene per un cane con il petto alto ed ampio.
  • Maniglia: alcune pettorine per cani presentano una maniglia sulla parte superiore. Questa serve a controllare e tenere fermo il cane vicinissimo a noi. Può essere utile nel caso di cani particolarmente aggressivi o di cani piccoli, per poterli sollevare in caso di bisogno. Viene spesso agganciata alla cintura di sicurezza dell’auto, per evitare che il cane cada in caso di frenate.
  • Bande riflettenti: se siete soliti andare a passeggiare o correre con il cane al tramonto o alla sera, le bande riflettenti diventano quasi obbligatorie per garantire la massima sicurezza del cane anche nel caso di strade poco trafficate…non si può mai sapere!
  • Materiali: i materiali della pettorina per cani dovrebbero essere resistenti ma morbidi (o addirittura imbottiti) per garantire al cane la massima comodità ed evitare irritazioni e sfregamenti. Ottime le pettorine con tessuto traspirante.
  • Tasche: alcune pettorine per cani presentano una o più piccole tasche che rendono la pettorina anche un mini zainetto. Possono essere utili se voi ed il vostro amico a quattro zampe andate a correre o fare trekking insieme e non volete portare con voi uno zaino o un marsupio: potrete riempire queste taschine con qualche bocconcino per lui ed i vostri documenti importanti (ad esempio la patente o la carta d’identità).

Come scegliere la misura giusta

Se vogliamo che la pettorina funzioni nella maniera corretta, sia per noi che per il cane, scegliere la taglia giusta è di fondamentale importanza.

Una pettorina troppo attillata darà inutilmente fastidio al cane mentre una troppo larga potrebbe facilmente sfilarsi.

Il modo migliore per essere sicuri di scegliere la taglia corretta è quello di misurare il cane con un metro da sarta: misurate accuratamente sia la circonferenza del collo che quella di metà tronco e, se avete scelto un modello ad Y misurate la circonferenza un po’ più in basso sul petto invece che quella del collo.

Leggete bene la descrizione della pettorina e la guida alle taglie: alcune aziende riportano le misure, altre le razze compatibili, altre ancora il peso dell’animale.

Non spaventatevi in quanto non è necessario prendere le misure con precisione millimetrica: solitamente gli agganci e le cinghie delle pettorine per cani sono regolabili e possono quindi essere perfettamente adattate al corpo del proprio cane.

Come regola generale sarebbe bene lasciare una o due dita di spazio tra la pettorina ed il corpo del nostro amico peloso: in questo modo la pettorina non sarà troppo stretta da procurargli sfregamenti ma nemmeno troppo larga da sfilarsi o provocare tensioni nei punti sbagliati.

Come far indossare la pettorina al proprio cane

Far indossare la pettorina al cane è sicuramente un po’ più macchinoso e complicato rispetto al classico collare ma, come abbiamo visto, i vantaggi ripagano sicuramente lo sforzo.

Se avete abituato il vostro cane ad usare la pettorina fin da cucciolo allora nessun problema, sia voi che il vostro amico a quattro zampe siete già degli esperti.

Se invece volete acquistare la prima pettorina per un cane adulto e non abituato ad indossarla allora preparatevi ed armatevi di molta pazienza poiché l’operazione potrebbe richiedere un po’ di tempo: di qualsiasi razza sia, l’operazione di infilare testa ed il busto dentro qualcosa non è una cosa che viene naturale ed il cane tenderà automaticamente a schivare il buco.

Con dedizione e qualche buon bocconcino premio, “vestirlo” adeguatamente con la pettorina prima di uscire in passeggiata diventerà presto un momento piacevole e privo di stress (sia per il cane che per il padrone).

Vediamo in linea generale i passaggi:

  • Una volta aperta la pettorina tenetela per gli agganci in modo da lasciare ben aperto il buco in cui il cane dovrà infilare la testa.
  • Infilate la testa del cane e, se necessario, aiutatevi con un bocconcino posto dall’altra parte del buco.
  • Agganciate la chiusura sul busto.

Ripetendo questa operazione ogni giorno, il cane arriverà ad associare la nuova pettorina al momento della passeggiata ed in poco tempo i suoi capricci per indossarla saranno solo un lontano ricordo.

Dopo questi piccoli consigli vediamo le migliori pettorine per cani (di tutti e tre le tipologie) offerte dal mercato per poi decretare le migliori in assoluto.

Pawtitas – la migliore pettorina per cani minimalista

Pro:

  • Disponibile in 4 taglie, regolabili
  • Si può scegliere tra versioni con elementi catarifrangenti o senza
  • Possibilità di selezionare la versione in nylon riciclato o no
  • Tantissimi colori

Pro:

  • non adatta a cani troppo irruenti

A chi la consigliamo: si tratta di una pettorina in versione minimal e molto semplice, formata da fettucce di nylon senza imbottiture.

La semplicità non ne compromette la funzionalità in quanto risulta comunque essere robusta e adatta per cani di qualsiasi taglia, a patto che siano ubbidienti.

Non è infatti adatta a cani non addestrati, che tirano molto o che sono generalmente molto vivaci in quanto le fasce non imbottite potrebbero creare fastidio nel caso di animali scalmanati che vanno controllati di più.

MerryBIY – la migliore pettorina per cani imbottita

Pro:

  • Catarifrangente
  • Il tessuto morbido ed imbottito ma traspirante non irrita la pelle
  • Con maniglia per il controllo ravvicinato
  • Disponibile in due colori e quattro taglie, regolabili

Contro:

  • Alcune recensioni riportano che le chiusure in plastica si rompono facilmente se masticate dal cane

A chi la consiglio: pettorina per cani molto comoda e adatta a tutte le taglie.

Il tessuto imbottito e traspirante assicura massima comodità al cane.

La fascia sulla pancia permette un’ottima regolazione non solo se il cane cresce ma anche se dovesse ingrassare o dimagrire un pochino.

Tre Ponti EasyFit- la migliore pettorina per cani per praticità

Pro:

  • Disponibile in diverse taglie e colori
  • Catarifrangente
  • 100% made in Italy
  • Tutti i pezzi sono cuciti a mano
  • Velocissima da infilare e sfilare

Contro:

  • Non adatta a cani che tirano molto

A chi la consiglio: consiglio questa pettorina per cani a tutti coloro che possiedono un cane ubbidiente ed abituato a fare passeggiate anche molte volte al giorno in quanto infilarla e sfilarla risulta veramente semplice ed immediato.

Essendo estremamente facile da indossare è adatta anche ai cani a cui non piace essere troppo “maneggiati” per indossare la pettorina o che non sono ancora abituati.

Non possiede una regolazione sotto la pancia per cui la taglia deve per forza essere quella giusta senza bisogno di ulteriori regolazioni. La pettorina comunque si può adattare al cane stringendo o allentando la chiusura superiore.

Rabbitgoo Pettorina ad H – la migliore pettorina per cani di tutte le taglie

Pro:

  • Disponibile in cinque taglie e nove colori
  • Con doppio gancio sul petto del cane e sulla schiena
  • Riflettente
  • Con imbottitura traspirante ed extra morbida, adatta anche per i cuccioli
  • Con maniglia di sicurezza

Contro:

  • il materiale tende ad intrappolare molti peli

A chi la consiglio: pettorina ad H ottima per cani di qualsiasi taglia, anche per quelli grandi e che tirano molto.

Il doppio gancio e la maniglia assicurano maggiore controllo sul cane anche nelle situazioni di emergenza, quando il cane va tenuto vicino a sé affinché non si cacci nei pasticci o provochi qualche danno.

Dociote – la migliore pettorina per cani che tirano

Pro:

  • Disponibile in quattro taglie e dieci colori
  • Doppio gancio con punti rinforzati
  • Maniglia di sicurezza
  • Design semplice da indossare
  • Cinghie regolabili
  • Con cuciture riflettenti
  • Tessuto super robusto ma traspirante e ad asciugatura rapida

Contro:

  • Alcuna recensioni riportano che le cinghie dopo un po’ “si mollano”

A chi la consiglio: pettorina ottima per cani di tutte le taglie e soprattutto per quelli più irruenti, grazie ai materiali molto robusti e alle doppie cuciture in grado di resistere alle sollecitazioni e agli strappi.

Interessante il fatto che il materiale sia leggermente elastico per potersi adattare meglio al corpo del cane.

Eagloo Pettorina Easy Walk – la migliore pettorina per sistema di regolazione

Pro:

  • Disponibile in quattro taglie e dieci colori
  • Realizzata in nylon super resistente
  • Con parti catarifrangenti
  • Con gancio sia anteriore che superiore sulla schiena
  • Con due fibbie a sgancio rapido
  • Con vari punti di regolazione
  • Con maniglia sulla schiena

Contro:

  • La maniglia non sembra essere molto resistente

A chi la consigliamo: la pettorina per cani Easy Walk è perfetta sia per i cani più tranquilli che per quelli che tirano.

I materiali confortevoli e la conformazione ad H assicurano infatti che la pressione esercitata (così come la tensione del guinzaglio) non si concentrino su punti delicati del cane e i due ganci (posteriore e frontale) sono utili per insegnare al cane a non tirare.

Nobby Mesh Preno – la migliore pettorina per cani per comfort e comodità

Pro:

  • Disponibile in quattro taglie e otto colori
  • Parte interna in tessuto vellutato super morbido
  • Fascia in memory foam sul petto per il massimo comfort
  • Con maniglia di sicurezza
  • Con strisce riflettenti

Contro:

  • non è regolabile sul petto, per cui bisogna assolutamente scegliere la taglia giusta

A chi la consiglio: pettorina norvegese per cani semplice e funzionale, che garantisce la massima libertà al cane senza causargli alcun fastidio.

Va bene per cani di tutte le taglie e con qualsiasi carattere.

Hunter Pettorina Norvegese Racing – la migliore per qualità/prezzo

Pro:

  • Disponibile in cinque taglie e cinque colori
  • In nylon resistente
  • Rivestimento interno super morbido
  • Catarifrangente
  • Con maniglia sul dorso

Contro:

  • Il punto in cui il pile interno si interrompe potrebbe causare qualche fastidio se, per conformazione del cane, questo punto dovesse essere molto vicino alle ascelle.

A chi la consigliamo: pettorina perfetta per qualsiasi tipo di cane, sia piccino che di grossa taglia, grazie alla conformazione adatta anche a cani che tirano molto.

Ottimo rapporto qualità/prezzo dal momento che l’azienda è ancora una manifattura a conduzione familiare, che punta sulla qualità e sull’unicità dei suoi prodotti.

Il pile interno rende questa pettorina sicuramente molto comoda ma forse poco traspirante per le stagioni più calde.

Julius-K9 IDC – la migliore pettorina per sicurezza e personalizzazione

Pro:

  • Design brevettato
  • Disponibile in nove taglie e circa 50 disegni e colori
  • Catarifrangente
  • Con etichette a velcro laterali personalizzabili e intercambiabili
  • Con opzione per fissaggio di borse laterali
  • Resistenti e traspiranti
  • Con maniglia dorsale che può essere chiusa quando non viene usata

Contro:

  • Non adatta a cani che si impuntano in quanto, tirandoli da davanti, la pettorina si potrebbe sfilare dalla testa.

A chi la consiglio: ottima pettorina per cani grandi, medi, piccoli, in addestramento o già addestrati. La resistenza è sicuramente una delle caratteristiche di punta di questa pettorina così come la personalizzazione, grazie ai vari accessori disponibili, agli infiniti disegni e colori e alle scritte personalizzabili.

Le migliori pettorine per cani in assoluto

Se siete arrivati a leggere fino alla fine di questa guida all’acquisto è giunto il momento di decretare le tre pettorine vincitrici della nostra classifica delle migliori pettorine per cani.

Non è possibile infatti attribuire un’unica medaglia d’oro dal momento che le tre tipologie di pettorine sono completamente differenti ed adatte a cani di tipo diverso.

Per quanto riguarda le pettorine a X, la Tre Ponti risulta la migliore: disponibile in molti colori e disegni ma non solo, è infatti possibile scegliere anche tra modelli più o meno imbottiti.

Spicca sicuramente tra le altre per la semplicità di utilizzo e per la rapidità con cui si può infilare e sfilare praticamente in un solo gesto e senza infastidire troppo il cane.

Essendo comunque un modello a X è adatto per cani di piccola taglia o per i cani di taglia grande che non tirano molto.

La migliore pettorina per cani modello ad H è sicuramente quella prodotta da Dociote: risulta infatti essere estremamente robusta, ma sempre comoda, con cuciture rinforzate nei punti in cui il tessuto viene maggiormente sollecitato.

Perfetti i doppi ganci per poter controllare il cane e addestrarlo a non tirare.

La parte frontale sul petto leggermente elastica rende questa pettorina per cani molto adattabile e comoda, anche per i cani di grossa taglia.

La conformazione di questa pettorina assicura massima libertà di movimento, massimo comfort anche se indossata per lunghi periodi di tempo e massima sicurezza durante le passeggiate.

La pettorina Julius-K9 è la migliore delle pettorine norvegesi: si tratta sicuramente di un prodotto innovativo, visto anche il design unico e brevettato (che potremmo chiamare un “ibrido” tra una pettorina ad H e una a Y) che assicura funzionalità ma soprattutto sicurezza non solo per il cane ma anche per il padrone.

Ottima la funzione di “chiusura” della maniglia che si può attaccare al dorso con il velcro quando non viene utilizzata ed evitare così che si impigli da qualche parte.

Se non vi piacciono le etichette standard con la scritta “Julius-K9”, è molto simpatica l’idea di poterle personalizzare: non si tratta solo di un vezzo per poter mettere il nome del proprio cane o una frase simpatica ma anche di uno strumento utile per segnalare agli altri eventuali caratteristiche del cane a cui prestare attenzione, ad esempio se morde o se è timido e non ama farsi avvicinare.

Qualsiasi sia la vostra scelta, acquistare una pettorina per il vostro amico a quattro zampe significa sicuramente prendersene cura al meglio e poter sempre garantire la sicurezza degli altri, di voi stessi, e soprattutto del vostro cane, donandogli quella sensazione di libertà che si merita ma tenendolo sempre al vostro fianco lontano dai pericoli.