Migliori Crocchette per Cani: Guida All’Acquisto

Nutrire il nostro adorato cane con un alimento sano, completo, bilanciato e di suo gusto è fondamentale non solo per la sua crescita ma anche per mantenerlo sano e forte durante tutta la sua vita.

Il mondo delle crocchette per cani è molto vasto e spesso le aziende produttrici di pet food sono molto enigmatiche sulla composizione dei loro prodotti: se hai a cuore la salute del tuo cucciolo e vuoi scoprire quali sono le migliori crocchette per cani continua a leggere questa guida, dove troverai utili consigli per la scelta e la classifica finale.

Crocchette o cibo umido?

Se il nostro amico a quattro zampe non ha esigenze diverse o particolari problematiche (per cui bisogna rivolgersi al veterinario e sarà lui a consigliare i prodotti per la sua alimentazione) il primo bivio a cui ci si trova davanti è la scelta tra cibo secco (cioè le crocchette) o umido.

Entrambe le tipologie vanno bene per i nostri amici cani ed entrambi presentano dei pro e contro:

  • Le crocchette hanno un contenuto energetico più alto per cui non serve dare enormi quantità di cibo al cane.
  • Le crocchette sono più ecologiche in quanto l’imballaggio (il sacchetto) è ridotto rispetto alle bustine o scatolette più piccole.
  • Le crocchette non sporcano la ciotola né il pavimento, né le zampe di Fido nel caso dovessero fuoriuscire.
  • Le crocchette per cani hanno meno odore e sono in generale più facili da gestire.
  • Le crocchette sviluppano i denti e la masticazione.
  • Il cibo umido risulta molto più appetibile per i cani.
  • Il cibo umido è consigliabile per i cani che bevono poco perché hanno una quantità di liquidi più elevata.
  • Il cibo umido è meno calorico, quindi i cani più golosi potranno mangiare di più senza superare il loro fabbisogno calorico.

Il punto fondamentale è comunque che, nel caso di entrambi i prodotti, più che la forma è importante il contenuto, per cui bisogna imparare a leggere l’etichetta per assicurarsi che il cibo contenga tutti i nutrienti, vitamine e minerali necessari ai nostri cani.

Non preoccupatevi, tra poco impareremo quali sono gli ingredienti da preferire e quali da evitare nel caso delle crocchette per cani.

Cosa tenere in considerazione

Una volta scelta la tipologia di mangime, ci sono altri fattori da tenere in considerazione per fare la scelta ottimale:

  • Età del cane: ogni fase della vita del cane ha esigenze nutrizionali diverse. Fino ad un anno di vita il cane è considerato un cucciolo, dal primo al sesto/settimo anno è considerato adulto, oltre il settimo è considerato anziano.
  • Taglia dell’ animale: la grandezza delle crocchette va di pari passo con quella del nostro animale. Per i cani di taglia grande sono indicate le crocchette di dimensioni più grandi (con quelle piccole si potrebbero soffocare) e per cani piccoli quelle di misura più piccola (avrebbero difficoltà a mangiare quelle troppo grandi). Non trascurate questo dettaglio, scommetto che anche voi tagliate il vostro cibo in pezzi di misura adeguata prima di mangiarlo, giusto?
  • Stile di vita del cane: il vostro cane è iperattivo, avventuroso e corre tutto il giorno o passa molte ore in casa a riposare? Proprio come per noi umani, gli atleti hanno esigenze nutrizionali diverse rispetto ai sedentari e per questo è importante valutare anche lo stile di vita dei nostri cani per essere sicuri di nutrirli in maniera adeguata.

Come leggere le etichette

Veniamo alla parte forse più noiosa, ma decisamente più importante.

Spesso scegliamo il mangime per i nostri cani in base a slogan pubblicitari che rimangono in mente, design accattivanti o nomi altisonanti, oppure per la fretta prendiamo il primo pacco che ci capita sotto mano oppure ci affidiamo ai consigli degli amici.

Purtroppo tutte queste tecniche non sono le migliori per scegliere ciò di cui i nostri cani hanno veramente bisogno: spesso le aziende puntano alla vendita dei loro prodotti senza avere a cuore la salute dei nostri animali, oppure utilizzano materie prime di scarsa qualità.

Affidarsi al consiglio degli amici è altrettanto sbagliato in quanto ogni cane è diverso dall’altro: accettate i loro consigli sulle loro marche preferite ma non buttatevi alla cieca.

Continuate invece a leggere questa guida per scoprire quali sono gli ingredienti da preferire e quelli da evitare, sarete poi voi a dare consigli agli amici!

Ricordatevi che la lista di ingredienti è scritta in ordine di quantità: i primi ingredienti della lista sono quelli presenti in quantità maggiore e quindi i più importanti.

Ingredienti da evitare

  • Cereali come mais, soia, frumento, ecc: il fabbisogno di carboidrati per i cani è molto limitato (circa 10-15%) per cui questi ingredienti al primo posto indicano cibo di scarsa qualità in cui la maggior parte della formulazione è stata creata con farine di cereali come riempitivo (dal momento che costano molto meno della carne).
  • Estratti/Proteine vegetali: sono difficilmente assimilabili dall’organismo del cane.
  • Addensanti, appetizzanti chimici, zuccheri, conservanti: tutti ingredienti che andrebbero evitati anche nell’alimentazione umana. In particolare BHA, BHT , fosfato bicalcico e glicol propilene sono dei conservanti potenzialmente dannosi. Il difosfato tetrasodico aumenta l’appetibilità del mangime e potrebbe provocare vomito e diarrea.

Ingredienti da prediligere

  • Carne disidratata/Carne fresca o una combinazione delle due: se questa dicitura è al primo posto le crocchette sono di qualità. Sia fresca che disidratata (cioè essiccata e trasformata in farina), la carne dovrebbe essere la fonte proteica (e quindi l’ ingrediente) principale. Più proteine animali e non vegetali ci sono (basta leggere le informazioni nutrizionali) e più l’alimento è di qualità.
  • Ceneri: nonostante il nome, le ceneri sono positive nelle crocchette per cani in quanto questo termine fa riferimento ai sali minerali. Attenzione però, la loro percentuale non deve superare l’8% (dal momento che derivano da scarti come ossa, piume, ecc.).
  • Condroitina e glucosamina: sono due additivi presenti soprattutto nelle crocchette per cani di taglia grande o anziani e servono per prevenire l’osteoartrosi.

Come dosare la giusta quantità + vademecum

Chiunque possieda un cane lo sa, i nostri cuccioli non sarebbero mai sazi e per resistere ai loro occhioni imploranti ci vuole molta forza di volontà.

Per quanto le crocchette per cani sembrino leggere e dietetiche, in realtà sono state studiate appositamente per essere un elemento completo: questo significa che non sono solamente degli snack da sgranocchiare tra un pasto e l’altro, ma sono la fonte di cibo primaria per i nostri cani.

Per questo, dosare la giusta quantità è fondamentale per mantenerlo in salute ed evitare il sovrappeso.

Pesare la quantità adeguata di crocchette dovrebbe entrare nella nostra routine: ciascun produttore segnala chiaramente sulla confezione la dose ideale da somministrare giornalmente al nostro cane.

Un consiglio? Io mi sono munita di piccoli contenitori tipo Tupperware per dividere il cibo e non lasciarlo dentro il sacchetto. Ogni contenitore equivale alla pappa di una giornata che suddividerò in base alle abitudini dei miei cani.

Qui di seguito trovate delle piccole regole da tenere a mente per facilitarvi nella scelta delle crocchette per i vostri cani:

  • Il prezzo e le promesse sulla confezione non sono sempre sinonimo di effettiva qualità.
  • Accettate i consigli ma supportate la vostra scelta con la lettura dell’etichetta.
  • Non mischiate alimenti di origine diversa per non scompensare la dieta.
  • Se usate crocchette monoproteiche potete cambiare proteina ogni 3/4 mesi in base alla stagione (prediligendo i cibi più grassi e proteici in inverno) o in base ai gusti del cane (spesso si stufano).
  • Quando cambiate marca o tipologia di crocchette, fatelo in maniera graduale aggiungendo una percentuale sempre maggiore di quelle nuove a quelle vecchie.
  • Non cambiate repentinamente e di continuo la marca o la tipologia per trovare i “croccantini perfetti” per non creare scompensi e disagi al cane.
  • Monitorate sempre la digestione e le feci del cane per capire cosa va meglio per il suo organismo. Un cibo di qualità non darà fastidio all’intestino dell’animale.

Esaminate le regole generali, scopriamo ora quali sono le migliori crocchette per cani in commercio.

Lifelong – le crocchette per cani più economiche

Pro:

  • Disponibile per tutte le taglie/età.
  • In vari gusti
  • In vari formati
  • Con carne (o pesce) al primo posto della lista
  • Senza coloranti, conservanti e antiossidanti
  • Con lista ingredienti completa di percentuali

Contro:

  • Non è presente carne fresca ma solo disidratata

Perché le consiglio: le crocchette per cani Lifelong hanno un’ottima qualità/prezzo.

Sono un prodotto completo e bilanciato, sviluppato da nutrizionisti e controllato da veterinari.

Molte crocchette per cani costano anche il doppio ma non presentano la stessa qualità, le consiglio quindi a chi non vuole spendere una fortuna ma comunque nutrire in maniera corretta il proprio cane.

Perfette anche per chi ha cani grandi che mangiano tante quantità di crocchette ad ogni pasto.

Eukanuba – le migliori crocchette per ogni fase specifica della vita del cane

Pro:

  • Per tutte le taglie/età
  • Disponibili in diversi formati
  • Con carne fresca e disidratata ai primi posti della lista
  • Con Omega 3 e 6
  • Con calcio e fosforo per ossa e articolazioni
  • Con acidi grassi essenziali
  • Senza aromi, coloranti, OGM

Contro:

  • Non ci sono molti gusti tra cui scegliere

Perché le consiglio: crocchette per cani “generiche” per i cani di tutte le taglie e soprattutto di tutte le età.

Il produttore non distingue solo tra “cuccioli, adulti, anziani” ma fa delle ulteriori distinzioni, facendo diventare cinque le categorie: “cucciolo, junior, adulto, maturo, senior” per differenziare ancora di più le formulazioni per il nostro amico a quattro zampe nelle sue fasi di vita.

Ottimo il fatto che non contengano proteine vegetali concentrate.

Orijen – il top di gamma

Pro:

  • Disponibile per tutte le taglie/età
  • In diversi formati
  • Con carne o pesce freschi di altissima qualità in cima alla lista (85%)
  • Con il 15% di verdure/frutta
  • Biologico
  • Croccantini cotti a basse temperature
  • Senza cereali di alcun tipo

Contro:

  • Prezzo elevato

Perché le consiglio: le Orijen sono crocchette per cani biologiche che si distinguono sicuramente per le materie prime.

Il contenuto di carne è estremamente elevato e le filiere da cui provengono le carni o il pesce sono controllate e sostenibili.

Molto interessante il fatto che non contengano additivi sintetici per renderle più appetibili ma solo fegato animale.

Natural Trainer – le migliori crocchette per cani senza additivi

Pro:

  • Disponibile per tutte le taglie/età
  • In diversi formati
  • In vari gusti
  • Con proteine animali e carne fresca
  • Con alga spirulina e radice di cicoria
  • Senza coloranti, conservanti e zuccheri aggiunti
  • Solo con ingredienti di origine naturale

Contro:

  • Nella lista ingredienti sono presenti anche cereali in cima alla lista

Perché le consiglio: i croccantini Natural Trainer si distinguono per la totalità degli ingredienti di origine naturale.

Non includono additivi, conservanti, coloranti, zuccheri aggiunti e in più contengono altri ingredienti specifici (sempre naturali) come l’alga spirulina o i semi di lino per apportare vari benefici alla salute del cane.

Farmina N&D – le migliori crocchette per cani con cereali buoni

Pro:

  • Disponibile per tutte le taglie/età
  • In vari gusti
  • In vari formati
  • Con carne fresca al primo posto
  • Solo con cereali antichi
  • Con vitamine, ferro, zinco, magnesio, Omega 3 e 6, e altri additivi buoni

Contro:

  • Nessuno

Perché le consiglio: le crocchette per cani Farmina sono un prodotto molto interessante dal punto di vista della formulazione.

I gusti disponibili includono non solo carne, ma anche frutta (come mela, melograno, mirtillo), non contengono conservanti e coloranti e hanno un indice glicemico molto basso.

Molto interessante la scelta di inserire “cereali ancestrali” nella formulazione: questi cereali (cioè farro e avena) favoriscono la risposta glicemica ed il senso di sazietà.

Questi cereali inoltre non solo sono digeribili dai cani ma apportano anche sostanze nutritive adeguate (a differenza del mais e del frumento, ad esempio).

Italian Way – le migliori crocchette per cani secondo i consumatori (umani e non)

Pro:

  • Disponibile per tutte le taglie/età
  • In vari gusti
  • Con carne o pesce fresco al primo posto
  • Senza glutine, coloranti, OGM e cereali
  • Solo con ingredienti naturali
  • Con additivi buoni
  • Cruelty free
  • 100% Italiani

Contro:

  • Nessuno

Perché le consiglio: la lista di ingredienti di queste crocchette per cani non solo é molto breve (quindi senza liste infinite di additivi, conservanti, ecc.) ma è anche naturale al 100% e del territorio italiano.

La formula delle crocchette è senza cereali, senza glutine, senza coloranti, senza OGM e Cruelty Free.

Le percentuali di carne o pesce sono inoltre molto elevate rispetto ad altre marche, garantendo così ai nostri cuccioli un mangime completo, sano ed il pieno di energia per tutta la giornata.

Almo Nature Holistic Maintenance – le migliori crocchette per animali e natura

Pro:

  • Disponibili per tutte le taglie/età
  • In vari gusti
  • In vari formati
  • Con carne al primo posto
  • Con oligoelementi e amminoacidi
  • Non testato sugli animali
  • L’azienda usa il 100% dei profitti per tutelare i cani, i gatti e la biodiversità

Contro:

  • Cereali al secondo posto, ma trattandosi di riso è quello meglio tollerato dal nostro amico a quattro zampe

Perché le consiglio: le crocchette per cani Almo Nature contengono ingredienti di qualità e la giusta percentuale di carne fresca, non contengono invece cereali aggiunti.

La lista degli ingredienti è completamente naturale e in più, se amate gli animali a tutto tondo, acquistare questi croccantini farà del bene anche dal punto di vista ambientale: il 100% dei profitti vengono infatti donati al finanziamento dei vari progetti della fondazione Capellino mirati alla difesa di cani, gatti e biodiversità.

Ho potuto personalmente testare l’efficacia dei programmi Almo Nature avendo da poco adottato un cane da un rifugio Enpa: non solo donano gratuitamente sacchi di crocchette ai rifugi, ma forniscono un “kit adozione” formato da svariate scatolette di cibo a chiunque adotti un cane.

Le migliori crocchette per cani in assoluto

Devo confessarvi che questa volta mi trovo in grosse difficoltà: per nostra fortuna (e soprattutto per quella dei nostri amici cani) molte aziende produttrici di cibi per cani sono sempre più attente alla composizione dei loro alimenti e producono crocchette per cani di alta qualità a prezzi accessibili.

Tutte le crocchette per cani proposte nella classifica sono prodotti di ottima qualità, bilanciati e completi, dai prezzi vari per tutte le tasche e perfette per la salute di tutti quei cani senza particolari problemi.

Decretare un’unica marca vincitrice risulta quasi impossibile perché ve le consiglierei tutte ad occhi chiusi!

Precisato questo, lo so che non avete tempo e volete che vi tiri fuori un nome: mi sono quindi sforzato di scegliere le DUE (concedetemi almeno questo) migliori crocchette per cani in commercio, una di fascia di prezzo media e una alta.

Le migliori crocchette per cani di fascia media sono le Italian Way: la lista ingredienti é semplicemente perfetta.

Contengono infatti un’alta percentuale di carne, niente cereali e con ingredienti della tradizione mediterranea (come olio di oliva, rosmarino e pomodoro).

Lo so che detta così fa ridere, del resto stiamo parlando di cibo per cani e non di un ristorante: tuttavia io ritengo che il valore della cucina italiana possa essere trasferito anche al di fuori dell’alimentazione umana e le crocchette “Italian Way” ne sono il giusto testimonial.

Se la dieta mediterranea é sempre stata la migliore per noi, perché non può esserlo anche per i nostri compagni animali?

Inoltre ho trovato curioso, e soprattutto degno di nota, il fatto che su Amazon non esistano recensioni negative al di sotto delle tre stelle (e comunque anche queste in netta minoranza).

Per quanto riguarda le migliori crocchette per cani di fascia alta le Orijen sono sicuramente la scelta migliore: la lista ingredienti ha onestamente lasciato spiazzato anche me, in bene ovviamente.

Innanzitutto la carne ed il pesce impiegati provengono tutti da allevamenti sostenibili o addirittura sono selvaggi (nel caso dei pesci); gli ingredienti sono quindi tutti biologici e cotti a basse temperature per mantenere inalterati i nutrienti.

Quello che mi ha stupita di più sono però le carni in sé: pesce selvaggio, polli allevati all’aperto, cinghiale selvaggio, bisonte delle pianure, manzo Angus, sembra di leggere il menù di un ristorante gourmet.

E chi l’ha detto che solo noi dobbiamo mangiare cibo di altissima qualità? Certo il prezzo è parecchio elevato rispetto ad altre marche, ma credo che i nostri amici animali si meritino il meglio e queste crocchette per cani sono sicuramente di un livello di molto superiore. Fateci un pensierino, soprattutto se avete cani piccoli che mangiano poco non avete davvero scuse.

Buona pappa a tutti!