Clicky

7 motivi allarmanti per cui i cani si agitano all’improvviso + suggerimenti

By Simona Nicoletti

Accarezzare i nostri cuccioli ci dà una gioia immensa.

Tuttavia, quando ci si avvicina a loro per farli accarezzare, improvvisamente trasaliscono.

È come se fossero spaventati o scioccati da voi.

Lasciate passare la cosa..

Un altro giorno, mentre passeggiavate con loro, li vedete di nuovo trasalire.

Che cosa provoca questo improvviso impulso a contorcersi?

È un sintomo di qualcosa di molto grave?

Continuate a leggere per sapere:

  • 7 motivi allarmanti per cui i cani si agitano all’improvviso.
  • Le condizioni mediche del vostro cucciolo che lo fanno agitare.
  • Perché le esperienze passate possono far sì che il vostro cane si agiti quando cercate di accarezzarlo.
  • E questo è solo l’inizio..

Perché il mio cane si muove all’improvviso?

Il vostro cane sta trasalendo all’improvviso perché è stato spaventato da qualcosa. Questo può essere causato da luci, ombre, suoni forti e oggetti enormi in movimento. Il cane potrebbe anche avere un passato traumatico con proprietari violenti o attacchi da parte di animali selvatici. Anche i problemi medici possono essere causa di trasalimento.


7 motivi per cui il vostro cane si muove all’improvviso


#1: Hanno avuto un padrone violento

I cani meritano tutto l’amore del mondo e noi genitori lo dimostriamo loro ogni giorno. Tuttavia, ci sono persone che non vedono le cose come le vediamo noi.

È triste sapere che i nostri amati amici pelosi subiscono abusi. Purtroppo, ciò accade quando commettono degli errori e i loro precedenti proprietari credono nella punizione.

Queste persone usano urlare, rimproverare e persino ferirli fisicamente con oggetti. Per questo motivo, i cani sviluppano una cattiva memoria quando le persone si muovono rapidamente.

Immaginate l’azione che si compie quando si sta per dare uno schiaffo a qualcuno. È un movimento rapido e improvviso, giusto?

Se il cane è stato maltrattato in passato, ha la tendenza a indietreggiare. Questa reazione è un meccanismo di autodifesa per cercare di allontanarsi dall’aggressore.

Secondo alcune ricerche, i cani hanno la capacità di ricordare le azioni compiute dai loro genitori. Se sono stati puniti in passato, potrebbero aspettarsi lo stesso da voi.

Questo riflesso di nascondersi e di proteggere il proprio corpo è forse il motivo per cui il cane indietreggia. Anche se l’azione che state per compiere nei suoi confronti non gli farà male.

Esempi di gesti che possono scatenare il trauma di un cane sono i seguenti:

  • Abbracciarli strettamente.
  • Gridare lodi al cane.
  • Lanciare oggetti in modo giocoso.
  • Correre con entusiasmo verso il cane.

“Che cosa posso fare per alleviare il loro nervosismo?”

Se avete un cane adottato, è molto probabile che sia stato maltrattato in passato. Per mantenere la calma e non farli indietreggiare per paura, provate a muovervi lentamente intorno a loro.

Quando li accarezzate, cercate di avvicinarvi da davanti e non fate movimenti bruschi. Sarebbe utile anche annunciare che li accarezzerete, in modo che lo anticipino.

Potete provare a chiamare il loro nome prima di avvicinarvi a loro. O magari salutarli con una voce allegra.

Sarebbe utile anche limitare le interazioni con il cane ad attività “tranquille”. Ad esempio, iniziate a coccolarvi o a sedervi con loro in veranda.

#2: La loro vista comincia ad affievolirsi

L’impossibilità di vedere chiaramente può far sì che il cane abbia paura di ciò che lo circonda. Se improvvisamente vi viene tolta la vista, anche per voi sarà difficile muovervi.

Questo può far sì che il cane si spaventi ogni volta che si avvicina a qualcosa. Non potendo percepire chiaramente gli oggetti, i canidi cercheranno di allontanarsi da essi.

È da qui che nasce il nervosismo. Come indicato al punto 1, a volte si tratta di una reazione per proteggersi.

“Ma i cani sentono l’odore del vostro arrivo, giusto? Allora perché si spaventano lo stesso?”

I cani esplorano il mondo con il naso e ricavano informazioni dagli odori. Questo è uno dei motivi per cui di tanto in tanto annusano il terreno.

È anche il motivo per cui il vostro cane si “arrabbia” quando sentite l’odore di un altro cane. Sanno che li state “tradendo”.

Tuttavia, il deterioramento della vista di un cane nel corso del tempo può avere un effetto su di lui. E sarebbe necessario un periodo di adattamento.

Un genitore di animali da pelliccia ha raccontato di come il suo Chihuahua anziano si agiti. Hanno notato che quando escono da una stanza e spengono le luci, il loro amico peloso si contorce.

“Oh… perché succede?”

Un motivo che mi viene in mente è che il loro Chihuahua pensa che qualcosa si sia avvicinato improvvisamente al loro viso. Provate a mettere il palmo della mano davanti al viso senza toccarlo.

Diventa buio, giusto? Questo potrebbe anche essere il pensiero del cane quando la luce si spegne improvvisamente.

“Allora, quali possono essere le cause del degrado degli occhi di un cane?”

Ecco alcuni problemi oculari che i cani possono avere:

  • Cataratta.
  • Glaucoma.
  • Atrofia progressiva della retina.
  • Sindrome da degenerazione retinica improvvisa acquisita.

Potreste anche aver bisogno di controllare alcuni sintomi che indicano che gli occhi del vostro cane si stanno deteriorando. Ecco alcuni segnali:

  • Gli occhi appaiono annebbiati.
  • Esitazione a salire le scale.
  • Colpiscono spesso oggetti casuali.
  • Il cane non vuole saltare sul divano.
  • A volte il cane sembra confuso e stordito.

#3: Hanno crisi epilettiche

In alcuni casi, quello che può sembrare un piccolo spavento può essere in realtà qualcosa di più serio. Altri genitori di animali da pelliccia potrebbero considerare le convulsioni come un normale contorcimento o un’azione non pericolosa.

Questo può accadere più che altro ai genitori di cani di recente formazione che non hanno ancora molta esperienza. Ma, soprattutto per quanto riguarda la salute del cane, tutti dobbiamo iniziare da qualche parte, giusto?

Ma ci sono alcuni comportamenti del cane che non dovrebbero essere scartati facilmente. Uno di questi è lo stordimento. Soprattutto se si verifica spesso e senza alcun fattore scatenante identificabile.

Se vedete una persona che trasalisce e non riuscite a trovare nulla che l’abbia causata, è allarmante, giusto?

Lo stesso vale per i cani. E le crisi epilettiche sono uno dei motivi per cui si agitano.

“Ma il mio cane si riprenderà?”

In genere, i cani si riprenderanno se verranno prestati i giusti soccorsi durante e dopo l’episodio.

Laricerca afferma inoltre che le crisi epilettiche sono comuni nei cani. Ciò significa che i veterinari sanno bene cosa fare se il vostro cane ne ha una.

Prima, però, è necessario capire come si presenta una crisi epilettica nei cani. Ecco alcuni segnali a cui prestare attenzione:

  • Se i tremori durano per alcuni minuti.
  • Perdita di coscienza e convulsioni.
  • Movimenti insoliti in una parte specifica del corpo, ad esempio gli arti.

Ecco un esempio di un canide che ha avuto un episodio:

Ecco cosa dovete fare se notate che il vostro cane inizia ad agitarsi e si trasforma in una crisi epilettica:

Fase 1: mantenere la calma. Farsi prendere dal panico non vi aiuterà a pensare con chiarezza e a compiere le azioni appropriate per aiutare il vostro cane.

Fase 2: non toccate la testa e la bocca del vostro cucciolo. Potrebbe reagire in modo aggressivo e mordervi.

Fase 3: contrariamente a quanto si crede, secondo PetMD i cani non possono soffocare con la lingua. Quindi, non mettetegli nulla in bocca per evitare lesioni.

Fase 4: Puntate un ventilatore verso il cane: le crisi epilettiche possono causare il surriscaldamento dei cani. Anche mettere dell’acqua fredda sulle zampe può aiutarli a raffreddarsi.

Fase 5: parlate con calma al cane e rassicuratelo che siete lì per aiutarlo. Per quanto possibile, non toccatelo.

Fase 6:allontanare il cane da oggetti che potrebbero fargli male

Fase 7: dopo la crisi, cercate di portarlo dal veterinario. In questo modo, riceveranno l’assistenza medica appropriata.

Fase 8: Il veterinario probabilmente effettuerà un esame fisico per verificare le cause della crisi. A volte sarà necessaria una risonanza magnetica per avere una visione più chiara del cervello del cane.

#4: Non sono stati socializzati correttamente

I cani sono esseri sociali per natura. Amano relazionarsi con gli esseri umani, con i cani e persino con gli altri animali.

Questo è uno dei motivi per cui sono chiamati “animali da branco”: prosperano soprattutto stando in gruppo. Per questo motivo, i cani sopravvivono più a lungo in natura e sono in grado di viaggiare a lungo.

Al giorno d’oggi, la maggior parte dei cani domestici non ha più bisogno del branco per sopravvivere. Quindi, a meno che non siate Tarzan che vive nella giungla, il vostro cane non è in pericolo immediato.

Ma l’istinto di stare in un branco è ancora presente. Tuttavia, se le loro capacità di socializzazione non sono state addestrate, i cani possono rifuggire quando si trovano in mezzo alla folla.

Per questo motivo, a volte i cani si spaventano quando le persone e gli altri cani li toccano. Anche avvicinarsi a loro può farli trasalire per la sorpresa.

Ecco perché i cuccioli devono essere socializzati il prima possibile. Le ricerche dimostrano che i cani che interagiscono con gli esseri umani e gli altri cani diventano meno timorosi.

PetMD suggerisce anche di far socializzare i cani dalle 3 alle 12 settimane di vita

Ma sarebbe più sicuro se il cane facesse prima i vaccini. In questo modo, sono protetti da virus che possono essere estremamente dannosi per loro.

Una buona stima sarebbe quella di aspettare 7 giorni dal giorno in cui il vostro cucciolo è stato vaccinato.

“E i cani più anziani?”

I cani adulti possono ancora essere addestrati a socializzare bene con gli altri cani e con gli esseri umani. L’importante è introdurli lentamente per evitare che si stressino.

#5: Sentono dolore nel loro corpo

Un altro motivo per cui il vostro cane abbaia è che ha dei dolori al corpo. Quando si verificano, il cane può trasalire involontariamente.

Questo accade soprattutto se il dolore che provano i cani aumenta improvvisamente e regolarmente. È come avere dei picchi di dolore ogni pochi minuti.

Il cane potrebbe anche sentire il dolore per tutto il giorno. Questo è un modo per evitare che gli altri tocchino la parte del corpo dolorante.

I cani indietreggiano quando qualcuno si avvicina a loro perché prevedono che il tocco provocherà dolore.

Mal di denti

Un motivo per cui il cane trasalisce all’improvviso è che gli fanno male i denti. Se vi è già capitato di avere un dente cariato, saprete quanto possa essere doloroso.

Io ne ho avuto uno in passato ed è stato così forte che mi è venuta la febbre. Il livello di dolore che il cane prova potrebbe anche essere intollerabile.

Per questo motivo, vorrà stare lontano dalle persone e dagli altri cani che lo toccano

“Quali potrebbero essere le cause dei problemi dentali del mio cane?”

Una scarsa igiene dentale può portare a malattie dolorose come gengiviti e ascessi. Anche altri problemi, come la rottura dei denti, possono provocare un improvviso stordimento del cane.

Per evitare problemi come questi, è necessario controllare regolarmente la salute dentale del vostro cane. Se presenta i seguenti sintomi, potrebbe avere problemi legati al mal di denti:

  • Masticazione lenta.
  • Si grattano continuamente la bocca.
  • Il cibo cade dalla bocca quando mangia.
  • Avversione alle crocchette e preferenza per il cibo umido.
  • Diminuzione dell’appetito; non mangia più le prelibatezze che amava.

La cosa migliore per il vostro cane è sottoporlo a un controllo completo della salute dentale da parte del veterinario

In questo modo sarà possibile conoscere la causa del problema. Verrà quindi somministrato un trattamento appropriato.

Il veterinario potrebbe ordinare un test pre-anestetico per vedere se il cane è abbastanza sano per l’anestesia. Una volta fatto, il vostro cucciolo sarà sottoposto a una pulizia dentale.

Una valutazione della salute della bocca sarà più chiara dopo una radiografia dei denti. Il veterinario potrebbe anche controllare tutti i denti e le gengive del cane.

Artrite

Secondo l’AKC, l’artrite è una malattia piuttosto comune nei canini. 1 cane su 5 ne è affetto e le probabilità di contrarla aumentano con l’età.

Proprio come negli esseri umani, può influire sui loro movimenti e limitare i luoghi in cui possono andare. Quindi, se pensate che il vostro cane si stia agitando a causa dell’artrite, cercate di individuare anche altri sintomi.

Ecco alcuni segnali che potete controllare:

  • Fanno fatica a stare in piedi ed esitano quando lo fanno.
  • Le zampe posteriori sono più vicine del solito quando stanno in piedi.
  • Segni visibili di muscoli più piccoli e deboli nelle zampe posteriori.
  • I divani e le scale stanno diventando troppo impegnativi per loro.

Quando questi sintomi diventano più frequenti nel vostro cane, portatelo dal veterinario. In questo modo, potrete essere certi che sia affetto o meno da artrite.

I veterinari utilizzeranno uno dei seguenti trattamenti per gestire il dolore del cane:

  • Terapia fisica.
  • Olio di CBD.
  • Farmaci, ad esempio antinfiammatori non steroidei (FANS)

Attenzione: Non somministrate mai ai vostri cani i FANS studiati per gli esseri umani. Sono tossici per loro e possono causare gravi danni al loro organismo.

#6: Si sentono disorientati

Il vostro cane si è comportato in modo strano ultimamente? Intendo dire, a parte il fatto che si muove all’improvviso?

Se questo è accaduto al vostro cane, allora potrebbe essere disorientato.

Potrebbe inciampare in qualche oggetto qua e là. Potreste persino vedere il vostro cane perdere l’equilibrio.

E nel tentativo di rimanere fermo, sembra che si muova. Un po’ come quando si sta in equilibrio su un piccolo cornicione.

Per distribuire il peso su tutto il corpo e non cadere, si fanno movimenti rapidi. Anche un cane disorientato potrebbe avere questo aspetto.

“Cosa potrebbe causare il disorientamento e la perdita di equilibrio?”

Una causa potrebbe essere una malattia vestibolare

Questa malattia è più comune nei cani anziani.

Come suggerisce il nome, questa malattia colpisce il sistema vestibolare del cane. Questa parte del corpo è responsabile dell’equilibrio del cane.

I disturbi del sistema vestibolare possono causare disorientamento e, di conseguenza, stordimento nei cani. Se pensate che il vostro cane sia affetto da questa patologia, ecco alcuni sintomi da tenere d’occhio:

  • Inclinazione eccessiva della testa.
  • Improvvisa perdita di equilibrio mentre sta in piedi o cammina.
  • Movimento a scatti degli occhi. Questo movimento è irregolare per i cani affetti da malattia vestibolare.

Una volta osservati questi sintomi sul vostro cucciolo, cercate di ricordare cosa gli è successo in passato. Il trauma cranico è una delle principali cause di disorientamento.

Chiedete anche ai vostri coinquilini, nel caso in cui siate impegnati e non foste presenti quando hanno battuto la testa.

Ecco altre cause di malattia vestibolare secondo la VCA:

  • Avere tumori.
  • Ipotiroidismo.
  • Ingestione di farmaci tossici.
  • Infezioni nell’orecchio medio e interno.

#7: Hanno la tosse

Per quanto questa ragione sia semplice e piuttosto ovvia, alcuni genitori di animali da pelliccia potrebbero trascurare il fatto che il loro cane ha la tosse.

Provate a tossire mentre leggete questo articolo. Il vostro corpo si muove un po’, vero?

Potrebbe essere così anche per il vostro cane: il corpo si agita a causa del catarro.

E più il muco del cane è duro, maggiore è lo sforzo che deve fare per liberare la gola. Questo fenomeno è più frequente nei canidi durante la stagione fredda.

Secondo WebMD, anche la polvere, le allergie, i germi e i virus causano la tosse del cane. Questo fenomeno è facilmente riscontrabile nei cani che sono naturalmente curiosi.

Avete mai visto alcuni cani mentre sono a passeggio?

È come se stessero indagando sull’ambiente circostante. E annusano tutto ciò che incontrano.

A noi non dispiace che lo facciano comunque… soprattutto se la loro curiosità li conduce a una pentola d’oro. Ma, purtroppo, a volte ci porta a un mucchio di cacca di volpe in cui vogliono rotolarsi. Ah.

“Sì, sono molto curiosi. Ma hai detto che può portarli a prendere la tosse?”

Sì, decisamente. Soprattutto se si aggirano in luoghi poco puliti.

O se hanno giocato con cani infetti da virus. Anche la condivisione delle ciotole può aumentare le probabilità che il cane prenda la tosse.

Di seguito sono elencate altre cause di malattia del cane:

  • Cimurro.
  • Vermi cardiaci.
  • Problemi polmonari.
  • Tosse canina.
  • Malattie cardiache.
  • Infezioni fungine.
  • Trachea indebolita.
  • Insufficienza cardiaca congestizia.

“Oh, queste cose sembrano serie…”

Sì, ma non fatevi prendere dal panico. È possibile che la tosse del cane passi in pochi giorni.

Aspettate che si manifestino questi segnali prima di recarvi dal veterinario:

  • La tosse peggiora.
  • Dura più di una settimana.
  • Il cane ha sviluppato la febbre.
  • Il vostro cucciolo non vuole più mangiare.

Fino a quel momento, somministrate al vostro cane un trattamento supplementare per aiutarlo a combattere la tosse. Ecco alcune cose che potrebbero essere utili:

  • Cibo nutriente per cani.
  • Un luogo tranquillo dove riposare.
  • Molti liquidi, ad esempio acqua fresca.

Bonus: l’udito si è indebolito

Questo aspetto è molto simile al n. 2. Il deterioramento dei sensi di un cane può renderlo molto attento a ciò che lo circonda.

Quando si muovono, qualsiasi stimolazione improvvisa dei loro sensi può spaventarli. E questa paura li farà di conseguenza indietreggiare.

Se il vostro cane è già avanti con l’età, è probabile che abbia un udito insufficiente. Di conseguenza, la maggior parte di loro a volte non risponde ai vostri richiami e alle vostre indicazioni vocali.

E quando questo accade, la maggior parte dei genitori di animali domestici tende ad alzare la voce. È del tutto comprensibile… più il volume è alto, più si sente.

Ma a volte parlare in questo modo al proprio cane può spaventarlo. Soprattutto se non si sono accorti della vostra presenza.

E questo spavento per i suoni forti che sentono non si applica solo alla vostra voce. Ecco altre fonti di suoni forti che potrebbero spaventare il vostro cane:

  • Campanelli.
  • L’allarme della portiera dell’auto.
  • Il cigolio del loro giocattolo.
  • Il suono proveniente dal televisore.
  • Il rombo delle ruote di un grosso camion.
  • Oggetti rumorosi che cadono in casa.

“Oh, povero piccolo… la perdita dell’udito capita anche ai cani giovani? Quali sono le cause?”

Sì, è così. Uno dei motivi principali per cui i cani più giovani perdono l’udito è il trauma. Ad esempio, se il vostro cane ha avuto un incidente e si è ferito alla testa, le sue orecchie potrebbero indebolirsi.

Secondo l’AKC, potete sapere quando il vostro cucciolo ha un cattivo udito se si comporta come segue:

Segno n. 1: ignora i vostri segnali vocali.

Segno n. 2: il cane sembra confuso con l’ambiente circostante.

Segno #3: non si eccita quando sente suoni che lo rendono iperattivo.

Segno #4: il cane dorme in modo insolitamente profondo e non è infastidito dai rumori forti.

Per aiutare il vostro cane potete provare a utilizzare gli altri sensi che sono perfettamente funzionanti. Con questo intendo dire che quando state comunicando o vi state avvicinando a loro, fate quanto segue:

Suggerimento n. 1: usare le mani per indicare gli oggetti.

Suggerimento n. 2: battere i piedi da lontano quando ci si avvicina a loro.

Suggerimento n. 3: far capire loro che tenere le spalle significa che volete che si girino verso di voi.

Devo preoccuparmi se il mio cane si muove all’improvviso?

Non ci si deve preoccupare se il cane si muove all’improvviso. Tuttavia, dovete cercare di verificare prima di tutto cosa lo ha spinto a comportarsi in questo modo.

Se vi fate prendere dal panico e dalla preoccupazione, non riuscirete a dargli il trattamento giusto. Soprattutto nei casi in cui la loro vita può essere in pericolo, come le crisi epilettiche.

Se ancora non riuscite a capire cosa ha causato il loro stordimento, provate a recarvi dal veterinario. I professionisti del settore medico saranno in grado di eseguire gli esami giusti per scoprire cosa c’è che non va.

In questo modo, il cane riceverà anche i giusti farmaci e altri metodi di trattamento.

Simona Nicoletti