Clicky

Goldendoodle: Prezzo, Carattere, Caratteristiche, Allevamenti

By Simona Nicoletti

Il goldendoodle è una razza canina nata dall’incrocio tra Golden Retriever e barboncino (chiamato “paddle” o anche “doodle” in inglese), nata come sostegno per le persone non vedenti e per le persone con difficoltà motorie.

Al momento, come molti incroci, non viene ufficialmente riconosciuto dalla Federazione Internazionale di associazioni di allevatori canini (FCI), e neanche l’ENCI italiana ha allevamenti riconosciuti in Italia, portando quindi a dover adottarne uno da allevatori “indipendenti”.

L’American Kennel Club (AKC) ha riconosciuto la razza Goldendoodle nel 2010, l’unica finora ad aver ufficialmente riconosciuto questo incrocio.

CARATTERISTICHE E ASPETTO

I Goldendoodle sono cani di taglia media, con corpo lungo e slanciato.

Gli esemplari possono essere divisi in 3 categorie per peso e altezza al garrese: 

  • taglia grande, con peso tra 20 e 40 kg e con altezza al garrese tra 50 e 60 cm;
  • taglia media, con peso tra 13 e 20 kg e altezza al garrese tra 43 e 50 cm;
  • taglia piccola/versione toy, con peso che oscilla tra 6 e 13 kg e altezza al garrese tra 33 e 50 cm

In genere, i maschi sono più alti degli esemplari femmine di questa razza.

Per quanto riguarda il pelo,possiamo vedere come il mantello sia molto simile al mantello riccio di un barboncino, anche se  alcuni possono avere peli più ondulati o dritti come quelli di un Golden Retriever. Il colore va dal bianco, crema, rosso, bruno, nero, sablé al fulvo dorato con riflessi su orecchie, zampe, punta della coda .Hanno spesso orecchie piccole e rivolte verso il basso e una lunga coda riccia ricoperta di pelo.

Il loro pelo folto e tendente ad arricciarsi è il motivo per cui deve essere spazzolato ogni giorno per evitare che si formino grovigli e nodi di pelo.

Una considerazione importante da fare riguardo al pelo del Goldendoodle è che, nonostante all’inizio uno dei motivi degli incroci tra Golden Retriever e barboncino fosse proprio quella della bassa allergenicità del loro mantello, e nonostante molti pensino ancora che sia anallergico, in realtà possono risultare irritanti nei soggetti allergici.

Gli occhi del Goldendoodle sono solitamente marroni o color nocciola, ma possono anche essere blu o verdi.

aspetto del cane di razza goldendoodle

IL CARATTERE DEL GOLDENDOODLE

Il Goldendoodle è un eccellente animale domestico, molto adatto anche alla vita in appartamento e con una personalità unica, che possiede una grande vitalità ed energia ed ama molto giocare con i suoi proprietari: è un cane che ha quindi molto bisogno di esercizio fisico per rimanere felice. Nonostante la sua grande vivacità, però, è anche un cane molto tranquillo, a cui bastano le passeggiate per sfogare la sua necessità di movimento.

I cani di questa razza vanno molto d’accordo anche con bambini, altri cani e diversi tipi di animali domestici: sono cani estremamente protettivi, affettuosi e gentili, ma allo stesso tempo sono anche piuttosto silenziosi in genere.

La loro natura altruista e affettuosa li rende quindi perfetti sia per la convivenza con bambini, con le persone anziane e anche con altri cani e animali domestici (anche gatti e animali che con molte altre razze canine potrebbero dare origine a una convivenza piuttosto complicata). Per le stesse ragioni, quindi, non è particolarmente adatto come cane da guardia.

I Goldendoodle sono anche molto intelligenti e possono essere addestrati facilmente.

Poiché amano masticare qualsiasi cosa alla loro portata, sia per gioco che per curiosità, è importante tenere d’occhio ciò che masticano in modo che non diventi un’abitudine per loro!

PREZZI DEI CUCCIOLI

Il prezzo di un cucciolo di goldendoodle provenienti da allevamenti certificati può oscillare tra i 1000 e i 1300 euro.

GLI ALLEVAMENTI IN ITALIA

L’Enci (Ente nazionale cinofilia italiana) non riconosce questa razza, e non ci sono allevamenti con certificato ENCI in Italia

Per questo, quando adottiamo un Goldendoodle dobbiamo prestare particolare attenzione al suo stato di salute e al rispetto delle regole sanitarie, avendo cura di richiedere anche i certificati sanitari che attestino le vaccinazioni ricevute dai cuccioli.

Simona Nicoletti

Lascia un commento