Clicky

I cani possono mangiare le salsicce?

By Simona Nicoletti

avete acceso il barbecue in una bella giornata di sole e avete messo su delle salsicce, ma il vostro amico a quattro zampe è proprio al vostro fianco e spera in un boccone o due.

Non siete certo i soli se siete tentati di cucinare una salsiccia in più o di tagliarne una a pezzi solo per il vostro compagno.

Tuttavia, anche se può sembrare ovvio che le salsicce possano essere mangiate dai cani, ci sono alcune cose da capire prima di distribuirle.

I cani possono mangiare le salsicce?

Sì, i cani possono tranquillamente mangiare salsicce con moderazione; tuttavia, non sono una componente ideale della loro dieta e non dovrebbero essere somministrate regolarmente.

Il motivo principale è che le salsicce sono spesso alimenti altamente trasformati, ricchi di grassi saturi e di sale, che non sono una componente ideale della loro dieta

Occorre inoltre prestare attenzione al tipo di salsicce che si somministrano al cane a causa degli ingredienti secondari che possono contenere.

Mentre gli ingredienti della carne, come il maiale, il manzo o l’agnello, non rappresentano un problema per i cani, alcuni ingredienti secondari presenti nelle salsicce, come la noce moscata, l’aglio o la cipolla, possono essere problematici e persino tossici in dosi sufficientemente elevate.

Se volete dare da mangiare al vostro cane delle salsicce, cercate di assicurarvi che siano il più possibile semplici e con un minimo di altri ingredienti al di fuori della carne.

Le salsicce fanno male ai cani?

Come abbiamo detto in precedenza, il problema delle salsicce per cani è che sono alimenti trasformati ad alto contenuto di grassi saturi e sale.

Per esempio, abbiamo fatto una ricerca su alcune salsicce di maiale semplici di un supermercato del Regno Unito e abbiamo scoperto che contengono quanto segue:

  • 172 calorie
  • 14.2 g di grassi
  • 5 g di grassi saturi
  • 0.6 g di sale

Sebbene i cani abbiano bisogno di grassi e sale nella loro dieta, quantità eccessive possono causare problemi di salute, soprattutto in alcuni cani vulnerabili.

Ad esempio, alcuni cani con problemi di salute come l’ipertensione o l’insufficienza cardiaca cognitiva devono consumare una dieta povera di sodio, altrimenti i loro problemi di salute possono essere aggravati

I grassi saturi, invece, possono essere problematici per molti altri cani e portare all’aumento di peso o addirittura all’obesità in alcuni casi se non vengono consumati con moderazione.

Ciò è particolarmente vero per i cani di razza piccola, che possono avere un basso fabbisogno calorico giornaliero. Per questi cani, una sola salsiccia potrebbe rappresentare fino a un quarto del loro apporto calorico giornaliero.

Un altro possibile problema delle salsicce è il modo in cui vengono cucinate o preparate prima di essere mangiate. Sebbene possa essere delizioso friggere le salsicce in una padella con olio, questo processo di cottura aggiunge ancora più grassi saturi alle salsicce.

Sarebbe invece meglio cuocere le salsicce alla griglia o al forno, per evitare l’aggiunta di altri grassi e renderle più magre.

Cosa fare se il cane mangia le salsicce?

Tutti i proprietari di cani sanno che se si lascia del cibo incustodito, il cane è quasi certo di dare un morso se può, e questo non è diverso per le salsicce.

Fortunatamente, se il vostro cane ha mangiato di nascosto una o due salsicce mentre non stavate guardando, probabilmente non dovrete preoccuparvi troppo.

Anche una quantità eccessiva di salsicce mangiate in una volta sola non dovrebbe avere conseguenze gravi. Tuttavia, alcuni cani possono manifestare alcuni classici problemi digestivi dopo aver mangiato alimenti che non consumerebbero normalmente.

Ciò può includere sintomi comuni di disturbi digestivi come vomito e diarrea. È consigliabile tenere sotto controllo il cane nelle 24 ore successive per vedere se si verificano sintomi o se si sviluppa qualcosa di più grave.

Tuttavia, se le salsicce contengono ingredienti a cui si ritiene che il cane possa reagire male o manifestare sintomi più gravi, è necessario contattare il veterinario di fiducia per avere consigli e indicazioni.

Simona Nicoletti