Perché I Cani Ansimano? La Scienza Dietro L’ansimare Dei Cani

By Simona Nicoletti

State passando davanti al parco per cani, Fido ha appena lasciato cadere di nuovo la palla ai piedi del padrone.

Sta ansimando; tipico? Certo!

Sta cercando di rinfrescarsi.

L’ansimare è il modo in cui un cane si rinfresca dopo aver rincorso la palla nel parco.

Ma cos’è esattamente l’ansimare e c’è un momento in cui bisogna preoccuparsi?

In questo articolo vi illustriamo la scienza che sta alla base dell’ansimare, i motivi per cui il vostro cane ansima e alcuni dei cambiamenti fisici che dovreste aspettarvi di vedere durante e dopo l’ansimare del vostro cane.

La scienza dietro l’ansimare

L’ansimare è generalmente associato al tentativo del cane di raffreddarsi, noto anche come termoregolazione.

Il raffreddamento deriva dall’inalazione di aria più fredda, dall’espirazione di calore e dall’evaporazione dell’acqua nel sistema respiratorio del cane.

Qual è lo scopo dell’ansimare?

In primo luogo, come negli esseri umani, è il modo in cui il corpo del cane scambia anidride carbonica e ossigeno.

In generale, i cani sani hanno un tasso di respirazione a riposo compreso tra 15 e 40 inspirazioni ed espirazioni al minuto.

Il tasso di respirazione tipico dell’ansimare aumenta di 10 volte, per cui si prevedono fino a 400 inspirazioni ed espirazioni al minuto.

La seconda funzione è quella di regolare la temperatura corporea. Una temperatura corporea normale per un cane è compresa tra 38,3°C e 39,2°C. Un aumento di soli 1-2°C può avere effetti importanti sul sistema del cane. Per questo motivo, i cani si affidano all’ansimare come mezzo principale per espellere il calore.

Esistono tre modelli noti di ansimare:

  1. Inalazione ed espirazione attraverso il naso,
  2. Inspirazione dal naso ed espirazione dalla bocca,
  3. Inalazione attraverso il naso e la bocca ed espirazione attraverso il naso e la bocca.

Si suggerisce che il sistema di raffreddamento più efficace sia quando l’aria viene diretta attraverso il naso e l’uscita attraverso la bocca.

Perché i cani non sudano per raffreddarsi?

Il meccanismo umano per raffreddarsi è il sudore.

Quando il sudore evapora, ci raffreddiamo.

A causa del folto mantello dei cani, il sudore non evapora e il risultato è un mantello spesso e peloso pieno di sudore! Bello!

I cani hanno ghiandole sudoripare, ma solo sulle zampe.

È raro vedere un cane con le zampe sudate dopo l’esercizio fisico.

In genere, le zampe sudate si trovano durante una visita dal veterinario come risposta allo stress.

Quali sono i fattori scatenanti e le cause dell’ansimare di un cane?

I fattori scatenanti dell’ansimare di un cane possono essere molteplici: alcuni fisici e altri psicologici.

1. Esercizio fisico
È una causa ben nota dell’ansimare nei cani.

Lo sforzo aumenta la frequenza cardiaca e la temperatura corporea complessiva.

Pertanto, per regolare la temperatura corporea, i cani ansimano.

È tipico vedere i cani ansimare dopo aver corso al parco per cani o durante e dopo la passeggiata quotidiana.

2. Calore o sbalzo di temperatura
Si ritiene che un cane possa impiegare dai 7 ai 60 giorni per acclimatarsi a un cambiamento di temperatura nell’ambiente. Questo può essere influenzato dalla forma del corpo, dalla taglia, dal tipo e dalla lunghezza del mantello e dalla salute generale del cane.

LEGGI ANCHE  Bulldog Francese: Carattere, Standard E Cose Da Sapere
Pug Panting
Il cane di razza Pugs è più sensibile ai cambiamenti ambientali.

Alcune delle razze più sensibili all’aumento della temperatura ambientale sono:

  • Carlini,
  • Lhasa Apso,
  • Boston Terrier,
  • Bulldog inglese,
  • Boxer,
  • Cavalier King Charles Spaniel e
  • Bulldog francese.

Queste razze sono note come brachicefale e, a causa delle loro piccole fosse nasali e dei tubi del vento corti, non ansimano con la stessa efficienza di altre razze; ciò li espone a un rischio molto più elevato di colpo di calore.

Con qualsiasi cane, ci si aspetta di vedere più ansimare nei mesi più caldi, ma ci si aspetta di vederlo anche quando il cane si cuoce davanti al camino nel bel mezzo di una tempesta di neve!

Ansia, paura o fobia
Molti cani che soffrono di ansia o paura ansimano.

Si pensa che la risposta alla paura faccia aumentare la frequenza cardiaca, che a sua volta fa aumentare la temperatura corporea.

Di solito ci sono altri segnali che accompagnano l’ansimare in una risposta di paura, come sbadigliare, camminare, piangere, lamentarsi, tremare, leccarsi le labbra o nascondersi.

I temporali elettrici e le grandi festività con fuochi d’artificio sono spesso fonte di ansia per i cani, per cui è abbastanza comune vedere più ansimare in questi periodi.

Esistono molti modi per aiutare ad alleviare l’ansia nei cani, tra cui:

TecnicaMotivo
Giubbotti di tuonoUn gilet per il cane progettato per fornire una pressione costante sul corpo del cane che produce un effetto calmante.
Diffusori a spinaRilasciano feromoni calmanti che imitano quelli delle madri che allattano quando confortano la loro cucciolata
Creare un luogo sicuroUna cassa coperta, uno spazio sotto le scale o un tavolo

Problemi di salute cronici associati all’eccessivo ansimareL’ansimare accompagnato da tremori è una tipica risposta allo stress nei cani, quindi valutate se ci sono stati cambiamenti nella loro routine quotidiana; anche i più piccoli cambiamenti possono essere preoccupanti per alcuni cani.

L’ansimare è un sintomo di una condizione di salute a lungo termine?

Esistono diverse condizioni di salute a lungo termine in cui l’ansimare è uno dei sintomi. Alcune di queste condizioni di salute sono più gravi di altre (ad esempio, l’insufficienza cardiaca e il colpo di calore), ma tutte devono essere comprese e indagate.

Dai primi segnali di allarme di un colpo di calore ai sintomi del morbo di Addison, esploriamo ora le condizioni di salute in cui l’ansimare è un sintomo:

  • Insufficienza cardiaca
  • Obesità
  • Malattia di Cushing
  • Malattia di Addison

Insufficienza cardiaca nei cani

Quando il cuore non pompa più sangue ossigenato in modo efficiente, le parti del corpo e i tessuti diventano privi di ossigeno nel cane.

Il modo più semplice per correggere questa carenza è aumentare la respirazione, che spesso si traduce in ansimare.

I sintomi dell’insufficienza cardiaca includono

  • Affaticamento,
  • Difficoltà a respirare,
  • Perdita di appetito
  • Perdita di peso;
  • Tosse.

I cani anziani sono più soggetti a problemi cardiaci. Il processo di invecchiamento nei canini causa naturalmente il deterioramento degli organi e dei sistemi del cane.

L’insufficienza cardiaca può anche essere il risultato di una malattia da verme cardiaco, che è un rischio in tutti e 50 gli Stati Uniti.

I vermi cardiaci si diffondono attraverso le zanzare.

Le larve infettive migrano attraverso il corpo del cane fino a raggiungere il cuore e i vasi sanguigni nei polmoni.

I sintomi della tigna includono

  • Tosse,
  • Intolleranza all’esercizio fisico,
  • Respirazione affannosa o ansimante.
LEGGI ANCHE  Diarrea Nei Cani: Ecco I Rimedi

I farmaci per la prevenzione della tigna sono disponibili e dovrebbero essere somministrati a tutti i cani a rischio.

Obesità nei cani

Per determinare se il vostro cane ha un peso sano, dovreste essere in grado di vedere il girovita, sentire le costole e, da una prospettiva a volo d’uccello, il cane dovrebbe avere un profilo a clessidra.

I cani in sovrappeso spesso ansimano eccessivamente; ciò è dovuto allo sforzo esercitato sul sistema cardiovascolare.

Il mantenimento di un peso sano nel cane deve essere ottenuto con una dieta appropriata, controllando le porzioni e facendo regolare esercizio fisico. L’aumento di peso può essere sintomo di altri problemi di salute, per cui è bene rivolgersi al veterinario se si è preoccupati.

Malattia di Cushing

Si tratta di una malattia in cui le ghiandole surrenali producono troppo cortisolo, nota anche come iperadrenocorticismo.

Nel cane il cortisolo viene prodotto e immagazzinato dalle ghiandole surrenali, due piccole ghiandole situate sopra i reni.

La causa viene solitamente individuata in un tumore dell’ipofisi o della ghiandola surrenale.

I veterinari utilizzano esami del sangue per diagnosticare la malattia di Cushing.

I sintomi della malattia di Cushing comprendono:

  • aumento della sete, dell’appetito e della minzione,
  • pelle sottile o fragile
  • affaticamento o riduzione dell’attività,
  • perdita di pelo,
  • ansimare,
  • infezioni cutanee ricorrenti e scarsa guarigione della pelle;
  • aspetto gonfio o panciuto.

Sebbene non esista una cura per la malattia di Cushing, di solito può essere gestita bene con i farmaci.

Malattia di Addison

All’altro estremo della scala c’è la malattia di Addison, nota anche come ipoadrenocorticismo.

In questo caso le ghiandole surrenali non producono abbastanza cortisolo e aldosterone. Lo strato esterno della ghiandola surrenale contribuisce al mantenimento dei livelli di sodio, potassio e acqua nel corpo del cane.

Anche in questo caso, i veterinari utilizzeranno gli esami del sangue per la diagnosi.

Come nel caso della malattia di Cushing, i tumori sono prevalenti.

Alcuni dei sintomi del morbo di Addison comprendono:

  • Ansimare,
  • Affaticamento/debolezza
  • Riduzione dell’appetito
  • Disidratazione/sete eccessiva/aumento della minzione – a causa dello squilibrio sodio/potassio che porta a una mancata conservazione dell’acqua da parte dei reni,
  • Perdita di peso,
  • Frequenza cardiaca lenta,
  • Tremore,
  • Freddo al tatto;
  • Vomito/diarrea.

La malattia di Addison può essere ben gestita con farmaci sotto la supervisione di un veterinario. Sebbene qualsiasi cane possa sviluppare il morbo di Addison, vi sono alcune razze predisposte, tra cui:

  • Barboncino standard,
  • Collie barbuti,
  • Soft Coated Wheaten Terrier,
  • Duck Tolling Retriever della Nuova Scozia,
  • West Highland White Terrier;
  • Alani.

Come si può notare, ci sono diverse condizioni di salute a lungo termine che possono causare l’ansimare. Queste possono includere: Insufficienza cardiaca, obesità, malattia di Cushing e malattia di Addison. I proprietari devono anche prestare attenzione ai problemi di salute più immediati che possono causare l’ansimare nei cani.

Sintomi di salute di un cane che ansima

Golden retriever resting infront of a fan.
A volte l’ansimare può indicare una malattia acuta come un colpo di calore

Oltre alle condizioni di salute a lungo termine, l’ansimare eccessivo può essere un indicatore precoce che il cane soffre di una malattia acuta come un colpo di calore o una reazione allergica.

Colpo di calore nei cani

Quando il corpo del cane non riesce a dissipare adeguatamente il calore, è probabile che si verifichi un colpo di calore, spesso fatale.

A temperature elevate, le cellule del corpo del cane iniziano a morire e il cervello inizia a gonfiarsi.

Questo provoca crisi epilettiche.

Le crisi epilettiche si verificano quando gli impulsi elettrici nel cervello si interrompono, provocando una rapida contrazione delle fibre muscolari. L’aumento dell’attività muscolare aumenta ulteriormente la temperatura corporea. L’eccesso di temperatura nell’organismo ne impedisce il corretto funzionamento, provocando alla fine un’insufficienza d’organo grave.

Sintomi del colpo di calore:

  • Ansimare,
  • Disidratazione,
  • Aumento della temperatura corporea – oltre i 39°C,
  • Gengive gonfie/scure/arrossate,
  • Piccole aree di respirazione puntiforme,
  • Vomito/diarrea,
  • Convulsioni,
  • Battito cardiaco rapido/irregolare,
  • Shock,
  • Tremori muscolari,
  • Andatura traballante/scoordinata,
  • Arresto del cuore e della respirazione;
  • Incoscienza.
LEGGI ANCHE  9 Motivi per Cui Il Vostro Cane Vi Ignora Improvvisamente + 5 Consigli

Esistono alcuni fattori che possono esporre un cane a un rischio maggiore di colpo di calore.

Tra questi: obesità, scarsa funzionalità polmonare e/o cardiaca, ipertiroidismo, razze brachicefale e razze a pelo lungo/spesso.

Alcuni consigli per mantenere il cane fresco:

  • Portare a spasso il cane la mattina presto e la sera tardi, nei momenti più freschi della giornata,
  • Usare giochi di intelligenza e puzzle durante la giornata con il cane invece di fare esercizio all’aperto,
  • Assicurarsi che ci sia sempre acqua fresca a disposizione del cane,
  • Utilizzare tappetini/asciugamani rinfrescanti,

Il colpo di calore può essere fatale, quindi è bene prestare attenzione ai primi sintomi. Se si sospetta che il cane abbia un colpo di calore, rivolgersi immediatamente a un veterinario.

L’ansimare può indicare una reazione allergica

Uno shock anafilattico nel cane si manifesta in modo leggermente diverso rispetto all’uomo.

Negli esseri umani, la risposta è principalmente a livello del sistema respiratorio.

Nei cani, invece, colpisce in primo luogo i sistemi cardiovascolare e gastrointestinale e, in secondo luogo, l’apparato respiratorio.

Dopo l’esposizione all’allergene, i primi sintomi che si notano sono diarrea, vomito, minzione, prurito e/o orticaria. In seguito si osservano i seguenti sintomi

  • Debolezza/letargia,
  • Sbavatura
  • Respiro corto e rapido (ansimare),
  • Gengive pallide,
  • Aumento della frequenza cardiaca,
  • Polso debole;
  • Freddo al tatto.

Lo shock anafilattico può evolvere in convulsioni, collasso e perdita di coscienza. È fatale. In caso di sospetto shock anafilattico, rivolgersi immediatamente a un veterinario.

Domande frequenti sull’ansimare

Qual è la differenza tra un normale ansimare e un ansimare più grave?

L’ansimare normale deve essere previsto quando la temperatura ambientale è aumentata e quando si è fatto esercizio fisico con il cane.

Questo è il modo in cui si raffreddano.

Tenete sempre presente il rischio di un colpo di calore.

Consigli dell’esperto

Conoscete meglio il vostro cane, qualsiasi aumento dell’ansimare o qualsiasi altro sintomo dovrebbe essere controllato da un veterinario.

Perché i cani ansimano di notte?

È possibile che il cane abbia troppo caldo di notte e stia semplicemente cercando di raffreddarsi.

Tuttavia, l’ansimare notturno può essere associato a problemi epatici nei cani.

Nutrire il cane troppo tardi la sera può anche aumentare il suo stato metabolico, con conseguente aumento dell’ansimare.

Perché i cani ansimano senza motivo?

C’è sempre un motivo per cui il cane ansima.

L’ansimare tipico dovrebbe essere previsto quando il cane cerca di raffreddarsi.

Un ansimare eccessivo o altri sintomi devono sempre essere discussi con un veterinario.

Perché le razze brachicefale ansimano così tanto?

Le razze brachicefale tendono ad avere il muso solcato.

A causa delle loro piccole fosse nasali e delle corti trombe d’aria, non ansimano con la stessa efficienza di altre razze.

Questo significa che devono ansimare di più per raffreddarsi.

Inoltre, sono più sensibili ai cambiamenti di temperatura ambientale e sono più a rischio di colpi di calore.

Perché i cani ansimano quando sono spaventati?

La risposta allo stress in un cane aumenta la frequenza cardiaca, che a sua volta aumenta la temperatura corporea. I cani ansimano per termoregolare.

Perché i cani ansimano con la lingua fuori?

La lingua è una parte importante del sistema di raffreddamento.

Quando i cani si scaldano, il flusso sanguigno aumenta e questo include la lingua.

Quando il cane ansima, l’umidità evapora e raffredda la lingua. Quando la lingua si raffredda, si raffredda anche il sangue che scorre nel corpo.

Sintesi

L’ansimare è un comportamento del tutto normale da aspettarsi dal cane.

È normale vederli ansimare quando prendono il sole in giardino o dormono davanti al camino quando fa freddo.

Potreste anche trovarli ad ansimare se sono un po’ preoccupati per qualcosa.

Le razze brachy ansimano sempre di più rispetto ai cani a muso lungo!

Come sempre, in caso di cambiamenti significativi nella salute o nel comportamento del cane, è sempre meglio rivolgersi a un veterinario qualificato.

Simona Nicoletti