Curcuma per cani: alimentazione, ricette, benefici per la salute ed effetti collaterali

By Simona Nicoletti

Se siete alla ricerca di modi alternativi per mantenere in salute il vostro cane, probabilmente vi sarete imbattuti nella piccola ma potente pianta della curcuma.

Spezia nota per le sue proprietà antimicrobiche, la curcuma è stata utilizzata per la prima volta per il suo ruolo nel ridurre le infiammazioni.

È stata definita un prodotto indispensabile per gli scaffali dei proprietari.

Volete sapere se questa spezia può aiutare il vostro amico a quattro zampe?

Siete fortunati! Abbiamo raccolto la guida definitiva alla curcuma per cani, dai suoi usi, a come somministrarla, agli effetti collaterali e ai benefici per la salute!

Curcuma per cani: cos’è?

Chew-Meric, Tum-eric o Turmeric, non importa come lo diciate (e sembra che tutti lo dicano in modo diverso), ha un sacco di benefici!

La curcuma è una pianta a fiore, ma è la radice che ci interessa di più. Appartenente alla famiglia dello zenzero (scientificamente nota come Curcuma longa), ha un aspetto molto simile allo zenzero, ma l’odore vi aiuterà a distinguerlo.

Quando viene bollita, essiccata e macinata, ha un sapore caldo, amaro, simile al pepe e un aroma simile alla senape.

Soprattutto, la curcuma ha un composto attivo chiamato curcumina che apporta molti benefici alla salute dei cani.

Negli esseri umani la curcuma è spesso utilizzata per aiutare una serie di malattie e condizioni, tra cui:

  • Condizioni della pelle
  • Dolori
  • Dolori
  • Distorsioni
  • Problemi al fegato
  • Trattamento del cancro

La curcumina, in particolare, è ritenuta antinfiammatoria, antiossidante, antimicrobica, antitumorale e utile per la guarigione delle ferite.

Utilizzata da secoli nella medicina ayurvedica e cinese, sta trovando spazio anche nella medicina occidentale.

È quindi logico che la curcuma per cani sia anche un potenziale piano di trattamento per molte malattie (vedi sotto).

I cani possono mangiare la curcuma?

Pur avendo alcuni effetti collaterali, se somministrata nella forma e nel dosaggio corretti, la curcuma ha molti benefici per la salute ed è ben tollerata dalla maggior parte dei cani.

La curcuma è sicura per i cani?

Sì, la curcuma è sicura per i cani.

La curcuma e il suo principio attivo, la curcumina, hanno una biodisponibilità molto scarsa. Ciò significa che non viene assorbita bene dall’organismo del cane.

Inoltre, ha un metabolismo e un tasso di eliminazione elevati, il che significa che lascia il loro corpo molto rapidamente.

Per questo motivo, è stato riscontrato che, nella maggior parte dei casi, l’offerta di curcuma per cani in pasta dorata dà i risultati migliori.

Quanta curcuma si può dare a un cane?

Con la ricetta della pasta dorata, si dovrebbe iniziare lentamente con ¼ di cucchiaino.

Se viene tollerata e si notano benefici per la salute, si può aumentare da uno a tre cucchiai di pasta al giorno (alcuni cani di grossa taglia possono assumerne 3).

Quando iniziate ad aumentare la quantità di curcuma per il vostro cane, distribuite il dosaggio nell’arco della giornata.

È meglio aggiungere una piccola quantità di curcuma a ogni pasto, piuttosto che un’unica grande dose al mattino.

Come preparare la pasta di curcuma dorata per cani

QuantitàIngrediente
½ tazzaCurcuma in polvere
1 tazzaAcqua
⅓ tazzaOlio di cocco crudo, biologico, spremuto a freddo
1 ½ cucchiainoPepe nero

Metodo per preparare la pasta di curcuma per cani

  1. Mettere la curcuma e l’acqua in una padella e far bollire a fuoco basso per 7-10 minuti
  2. Aggiungere altra acqua se necessario per ottenere una consistenza pastosa
  3. Togliere dal fuoco e aggiungere l’olio di cocco e il pepe nero
  4. Lasciare raffreddare per tre ore
  5. Conservare in frigorifero per 2-3 settimane o congelare se necessario

Se il vostro cane non ama il gusto, potete acquistare degli stampi per chicchi di caffè (questi sono da ¼ di cucchiaino per chicco). Distribuire la pasta negli stampi e congelare.

Una volta congelati, tirateli fuori e cospargeteli di cibo ad alto valore aggiunto (ad esempio, burro di arachidi) prima di somministrarli.

Suggerimento

Alcuni cani possono sviluppare un odore molto simile a quello della pipì di gatto quando iniziano a mangiare la pasta; per ovviare a questo inconveniente, è possibile aggiungere 1 cucchiaio di cannella di Ceylon macinata all’olio di cocco.

Come preparare i croccantini per cani alla curcuma

Se il vostro cane non è molto soddisfatto della pasta, potete preparare una serie di gustosi bocconcini alla curcuma per cani.

QuantitàIngrediente
½ tazzaFarina
½ tazzaAcqua
1 cucchiaioSemi di lino
¼ di tazzaMirtilli tritati
1 cucchiaioCurcuma
½ cucchiaioBurro di arachidi (senza xilitolo)
2 cucchiaiOlio di cocco
1Uovo

Metodo per preparare i croccantini per cani alla curcuma:

  1. Preriscaldare il forno a 350 gradi
  2. Unire la farina e l’acqua e mescolare
  3. Aggiungere l’uovo, l’olio di cocco, il burro di arachidi, i semi di lino, i mirtilli e la curcuma e mescolare bene
  4. Aggiungere altra farina o pasta se necessario, fino a ottenere un impasto simile a quello che si ottiene
  5. Stendere l’impasto e formare dei biscotti
  6. Cuocere per 25 minuti
  7. Utilizzare entro 5 giorni

Questi dolcetti per cani non sono eccezionali (in termini di monitoraggio delle calorie e del dosaggio effettivo di curcuma), quindi se si vuole somministrare regolarmente la curcuma per cani, è meglio attenersi alla pasta d’oro.

5 benefici della curcuma per i cani

Abbiamo sentito dire che la curcuma può aiutare a risolvere una serie di problemi di salute nei cani, ma come e cosa?

5. La curcuma aiuta i cani affetti da cancro

Sì, lo fa. Non stiamo dicendo che sia la cura per il cancro, ma numerosi studi dimostrano come la curcumina interagisca con le cellule tumorali e i tumori.

La curcumina inibisce lo sviluppo del cancro perché agisce come agente bloccante.

Alcuni studi hanno dimostrato che la curcumina ha soppresso la crescita tumorale nella prostata, nell’ipofisi e nelle cellule uterine di un cane. È inoltre incredibile che abbia la capacità di sensibilizzare le cellule alla chemioterapia, rendendo le cellule cancerose più reattive al trattamento tradizionale.

Infine, le sue proprietà antiossidanti potrebbero contribuire a prevenire lo sviluppo del cancro nei cani.

4. Può essere usato come trattamento delle cisti nei cani

Una sacca di tessuto che si forma piena di liquido, pus o aria è nota come cisti.

I parassiti possono spesso essere la causa della formazione di cisti nei cani.

I cani sono a rischio di parassiti e naturalmente, essendo ricoperti di peli, corrono il rischio di cisti sebacee (nei follicoli piliferi). Anche le femmine possono sviluppare cisti negli organi riproduttivi.

Poiché le cisti sono generalmente causate da infiammazioni, la curcuma, in quanto antinfiammatorio, viene spesso utilizzata per aiutarne il trattamento.

3. La curcuma aiuta i cani con l’artrite

Questo è l’uso più comune della curcuma e della pasta d’oro.

Le condizioni ortopediche sono incredibilmente comuni nelle razze di grandi dimensioni sotto forma di displasia del gomito o dell’anca.

L’osteoartrite è una malattia degenerativa. È un’infiammazione cronica delle articolazioni che causa dolore, rigidità, gonfiore e zoppia.

Molti proprietari scelgono di utilizzare la pasta di curcuma dorata come trattamento a lungo termine per ridurre il dolore e l’infiammazione.

Molti studi hanno dimostrato che, se integrati con la curcuma, i cani artritici mostrano un netto miglioramento delle loro attività quotidiane senza alcun effetto collaterale.

2. Aiuta l’intestino a mantenersi sano

La curcuma aiuta a moderare la carica batterica nell’intestino del cane, agendo come un prebiotico per i cani.

È ormai assodato che dobbiamo bilanciare i batteri buoni e cattivi nel nostro intestino. Questo vale anche per i nostri compagni canini, soprattutto quando cercano attivamente di mangiare la spazzatura o il cibo dal marciapiede!

La curcuma è efficace anche nel trattamento delle malattie infiammatorie intestinali.

1. È un antinfiammatorio naturale

La curcuma ha grandi proprietà antinfiammatorie.

Abbiamo già notato i suoi effetti antinfiammatori nei casi di cancro e artrite.

Ulteriori studi hanno dimostrato che la curcumina (il composto attivo della curcuma) è utile per ridurre l’infiammazione dopo un intervento chirurgico.

Effetti collaterali della somministrazione di curcuma ai cani

Con tutti i benefici che questa spezia ha da offrire, si arriva ad alcuni possibili effetti collaterali.

Sebbene la curcuma sia generalmente ben tollerata, alcuni cani presentano effetti collaterali, soprattutto malessere e diarrea.

Ciò è spesso dovuto a un aumento troppo rapido del dosaggio.

Se il cane continua ad avere disturbi digestivi, potrebbe non essere adatto a lui.

C’è anche una considerazione da fare per i cani con pancreatite alimentati con una dieta a basso contenuto di grassi.

L’olio di cocco (usato per creare la pasta dorata), in piccole quantità, non causa problemi, ma è bene tenerlo presente.

Un’ultima considerazione: si ritiene che la curcuma sia un anti-coagulante, quindi si consiglia sempre di interrompere l’integrazione prima o dopo un intervento chirurgico.

Domande frequenti

La curcuma è velenosa per i cani

La curcuma è perfettamente sicura da somministrare ai cani in quantità misurate. Da sola, questa spezia non viene assorbita bene, quindi è meglio abbinarla agli ingredienti che si trovano nella pasta d’oro (vedi ricetta sopra).

Dove posso acquistare la curcuma?

Come qualsiasi altro alimento che abbia un beneficio medico per il cane, gli integratori di curcuma sono in gran parte non regolamentati.

È quindi meglio acquistare la curcuma nella sua forma originale nei negozi di salute e preparare da soli la pasta d’oro.

Quanta curcuma dare al cane?

Iniziate a somministrare al cane ¼ di cucchiaino di pasta dorata e aumentate man mano che la tollera. Aumentate il dosaggio finché non notate miglioramenti, fino a circa 3 cucchiai al giorno per i cani di grossa taglia.

Sintesi

Siamo d’accordo con voi: questa pianta fiorita è davvero impressionante.

La curcuma è famosa per le sue proprietà antinfiammatorie, antimicrobiche, antivirali, antibatteriche, antifungine e antitumorali!

Numerosi studi ne hanno apprezzato i benefici e, sebbene li interpretiamo negli esseri umani (poiché gli studi sono stati condotti in gran parte sugli animali), è logico che possiamo trasferirli anche ai nostri cani.

Molti proprietari ne hanno già sperimentato i benefici, soprattutto in condizioni infiammatorie come l’artrite e la pancreatite.

L’uso della curcuma per preparare una pasta dorata può sicuramente apportare enormi benefici al vostro cane.

Come sempre, parlate con il vostro veterinario prima di aggiungere qualsiasi integratore alla dieta del vostro cane.

Simona Nicoletti