Clicky

Il mio cane è in paradiso ad aspettarmi? 11 segni e 3 storie

By Simona Nicoletti

Alcune persone dicono di aver visto i loro cani defunti in sogno.

Così come durante esperienze di pre-morte.

E che i loro cani li aspettavano in un luogo come un paradiso.

Questo lascia una grande domanda a tutti noi..

“Ci riuniremo con i nostri cani in paradiso?”

Continuate a leggere per scoprirlo:

  • 3 esperienze reali di persone che hanno perso i loro cani.
  • Se il vostro cane defunto veglia su di voi o meno.
  • 11 segnali sorprendenti da parte loro che potreste aver trascurato.
  • E molto altro ancora..

Il mio cane è in paradiso ad aspettarmi?

Nessuno sa con certezza se il vostro cane vi aspetta in paradiso. Ma ci sono testimonianze di genitori che hanno ricevuto la visita dei loro cani dall’aldilà. Anche i comunicatori animali credono la stessa cosa. Come dicono loro, gli esseri umani e i loro animali domestici sono legati dall’amore. Un legame forte che non può essere spezzato dalla morte.

Secondo lei, sono sempre al nostro fianco. E proprio come gli esseri umani defunti, anche loro possono inviare messaggi.

Quali sono?

Vediamo di capire meglio.


11 segni che il vostro cane vi sta aspettando in paradiso


#1: Sentire suoni familiari

l’84% dei 164 genitori di animali da compagnia negli Stati Uniti e nel Regno Unito che hanno perso i loro cani e gatti affermano di averli sentiti per un secondo.

Questo è quanto emerge da uno studio sul lutto. E sui comuni “falsi riconoscimenti” che le persone sperimentano.

I ricercatori affermano che gli esseri umani tendono a sentire i suoni dei loro animali domestici scomparsi a causa della tristezza.

In un’altra ricerca, l’85,7% di 174 genitori di animali da compagnia in lutto ha mostrato almeno un segno di dolore.

Questo dato si è ridotto al 35,1% dopo 6 mesi. Poi al 22,4% dopo un anno.

Lo studio dimostra quanto tempo possa essere necessario per riprendersi dal dolore della perdita di un animale domestico. E come questo possa influenzare notevolmente la nostra vita.

Ma questo fenomeno è dovuto solo al lutto?

Oppure..

Si tratta di una comunicazione dopo la morte, detta anche ADC?

Danielle MacKinnon, comunicatrice animale da 20 anni, ritiene che si tratti della seconda ipotesi.

Dice che i suoni sono uno dei segnali più comuni che gli animali inviano nell’aldilà. È il loro modo di dire: “Ciao!”

MacKinnon ha detto che gli animali domestici che hanno attraversato il ponte dell’arcobaleno conoscono le emozioni dei loro umani. Ed è per questo che danno dei segnali per aiutarli a superare il lutto.

Inoltre, secondo la dottoressa, gli animali emettono suoni legati a loro.

Quindi, per i cani, può essere un:

  • Un calpestio.
  • Un debole abbaio.
  • Suoni del collare.

E altre cose che ricorderanno immediatamente agli esseri umani i loro Fidos.

Sophy Burnham, esperta di angeli, racconta di aver vissuto questa esperienza. Alcune settimane dopo la morte del suo Corgi di nome “Puck” .

Ha raccontato che, all’improvviso, ha sentito le unghie di Puck battere sul pavimento. Come se la seguisse in casa. Proprio come ai vecchi tempi.

Tuttavia, questo fenomeno è cessato dopo 2 o 3 settimane.

#2: Sentire gli odori legati al cane

Oltre ai suoni, MacKinnon afferma che gli animali domestici possono inviare segnali attraverso gli odori.

Ma non si tratta di odori ordinari. Potrebbero essere l’esatto odore del corpo del vostro cane.

O di cose che gli piacevano quando erano in vita. Ad esempio, l’odore del loro cibo preferito o addirittura della loro cacca!

La stessa MacKinnon ha raccontato la storia del suo ex Lab al cioccolato di nome “Bella”

Secondo lei, Bella non amava i bagni. Ma il suo cane amava immergersi nelle paludi. Il che creava un certo odore che lei riusciva a distinguere facilmente.

Dopo la morte di Bella, la donna racconta che a volte il suo odore si diffonde. E questo di solito accade mentre lavora nel suo ufficio.

#3: Sentire la presenza del cane

Sapevate che ci sono anche testimonianze di persone in grado di sentire il proprio cane defunto?

Una di queste è un genitore di cane che ha condiviso la sua esperienza su Internet.

Aveva un Border Collie di 15 anni di nome “Glen” Quando era ancora vivo, gli piaceva dormire da un’altra parte invece che nel suo letto.

Come saluto mattutino, spingeva sempre la porta della camera da letto dei genitori. Poi andava nel letto dei suoi umani per farsi accarezzare.

Ma la mattina dopo la sua morte, la mittente vide la porta aprirsi improvvisamente.

Sapeva che il suo cane Glen era nei paraggi. Così ha abbassato la mano come faceva di solito. E per un breve momento, sostiene di aver sentito il suo pelo.

Volete leggere altre storie interessanti?

Le condividerò più avanti. Quindi rimanete sintonizzati! 🙂

#4: Vedere il proprio cane con la coda dell’occhio

Ci sono anche testimonianze di persone che hanno visto i loro cani defunti per un breve secondo. E di solito sono nel loro stato vitale

La maggior parte delle persone vede il proprio cane correre all’improvviso attraverso il corridoio. Ma quando vanno a controllare, non vedono nulla.

Secondo MacKinnon, anche questo è un possibile segno.

Secondo lei, gli animali domestici possono dare un’illusione di sé ai loro umani. E questo accadrà in un batter d’occhio.

#5: Essere visitati da altre forme di vita

In Cina e in Giappone, le farfalle bianche indicano le anime dei cari defunti (umani).

Ma questo vale anche per gli animali domestici?

L’esperto di aldilà afferma che gli animali domestici possono inviare altri animali o insetti. E li posizionano in punti in cui i loro umani li noteranno.

Quindi, in base a ciò, anche i cani potrebbero fare visita in una forma diversa. Ad esempio, una libellula o un colibrì.

#6: Apparizione o spostamento di uno dei loro oggetti

Oggetti che si muovono?

Questo è ciò che di solito si vede nei film dell’orrore.

Tuttavia, alcune persone sono certe di aver vissuto questa esperienza con i loro cani defunti.

C’è la storia di Teena e della sua cagnolina Madie, morta nel 2012.

Teena ha chiesto un segno a Madie. Con l’aiuto di un comunicatore animale.

Poi, una mattina, si è ritrovata con il collare di Madie sul letto. E ha detto che né lei né i suoi gatti lo facevano.

Secondo Teena, era nascosto sotto le coperte. Come faceva Madie quando nascondeva un osso.

Ha anche detto di aver sentito qualcosa che le calpestava il piede mentre era al buio. Ma poi non ha visto nulla.

#7: Una folata di vento dal nulla

A volte, i cani dall’altra parte possono essere percepiti anche come un’improvvisa folata di vento.

Laura Stinchfield, una famosa sensitiva di animali domestici, ha detto nel suo vlog che si tratta di un segno enorme:

Ad esempio, il vento soffia improvvisamente in un modo particolare. Oppure l’aria è diventata frizzante e fredda.

Crede anche che i nostri cari defunti, animali domestici e umani, vadano tutti in una dimensione diversa. Riposano in un luogo lontano dove non sentono dolore.

E gli animali domestici possono persino incontrare altre persone che fanno parte della nostra vita. Come vecchi amici o antenati.

#8: Ricordare improvvisamente un certo ricordo con il proprio cane

La Stinchfield dice anche che gli animali domestici che hanno attraversato il mondo possono arrivare attraverso un ricordo.

Secondo lei, non si tratta di una nostalgia. Ma di una visita.

Lo spirito di un cane può farvi venire in mente un certo pensiero. Il che potrebbe farvi sorridere se si tratta di un ricordo felice.

O scoppiare a piangere se si tratta di un ricordo toccante. A seconda del messaggio che il cane vuole trasmettere

Inoltre, questo accade all’improvviso. Ad esempio quando si sta facendo qualcosa. E non state pensando al vostro cane in quel momento.

#9: Rispondere ai vostri pensieri… in modo insolito

È normale che i genitori dei cani chiedano ai loro fedeli deceduti se ora si trovano in un luogo felice.

Ma gli animali che sono passati al ponte dell’arcobaleno non sono in grado di rispondere direttamente.

Quindi Stinchfield dice che i cani possono indurre le persone a fare qualcosa.

Ad esempio, far sì che i loro umani guardino in alto in un momento specifico. Oppure li esortano a leggere all’improvviso.

Per esempio, un libro o una rivista. E le persone si apriranno su una pagina con parole che rispondono ai loro pensieri.

Così come provocare lo sfarfallio improvviso delle luci. Alzare il volume di una canzone specifica (la loro preferita o la vostra) alla radio. O lasciare una piuma in un luogo significativo.

#10: Mostrare il nome del vostro cane

Avete sentito o visto il nome del vostro Fido in momenti casuali?

Se sì, anche questo potrebbe essere un segno da parte loro dall’altra parte.

MacKinnon, una comunicatrice animale, ha condiviso un’altra esperienza sul suo cane, “Bella”

Ha raccontato che dopo la sua scomparsa, il nome della sua cagnolina è apparso improvvisamente in televisione.

Poi è uscita a fare la spesa. Ma mentre leggeva un’etichetta, ha visto un marchio chiamato “Bella”

E quello stesso giorno ha anche ricevuto una lettera con scritto “Bella”.

Coincidenza o no?

Nessuno lo sa con certezza.

#11: Il vostro cane che appare nei vostri sogni

Una visita del vostro cane defunto mentre dormite?

Beh, non siete soli.

Preston Ni, professore e allenatore, ha scritto un libro su questo argomento. E si intitola: Come interpretare e rivivere i sogni di visita di animali domestici deceduti.’

Una volta Ni ha pubblicato un articolo sui sogni e sugli animali domestici defunti

Su Psychology Today ha scritto di aver ricevuto molte risposte. Per lo più da genitori di animali da pelliccia che hanno sognato i loro animali domestici deceduti.

E dai loro racconti ha osservato diverse somiglianze. Che sono le seguenti:

  • I sogni erano così realistici.
  • I loro animali domestici defunti sono apparsi in forma sana.
  • I sognatori sanno esattamente cosa dicono i loro animali, per telepatia.
  • Gli intervistati si sono svegliati con emozioni intense. Ad esempio, tristezza o gratitudine.

La maggior parte dei genitori di animali da pelliccia ha anche affermato che i sogni li hanno aiutati a superare il dolore. Poiché i loro animali domestici spesso trasmettono messaggi di conforto.


3 storie vere di persone che hanno perso i loro cani


#1: Mezzanotte torna… a casa

La prima storia riguarda un cane di nome Midnight e la sua famiglia.

Secondo il mittente, era un mix labrador nero. È morta nel 2014 a causa di un tumore alla milza.

L’assenza di Midnight ha reso la casa della sua famiglia triste per 2 mesi.

Finché una notte..

La mittente ha raccontato che il marito era andato in cucina a preparare un panino. Mentre lei, insieme agli altri 3 cani, era in salotto.

Poi il marito è tornato, con aria perplessa.

Le chiese quale dei loro cani lo avesse seguito in cucina. Tuttavia, con sua grande sorpresa..

Lei gli disse che nessuno dei due cani si era mosso dai loro posti.

Il marito era così sicuro che un cane fosse con lui. Le disse che li aveva incrociati molte volte.

Anche se non si è preoccupato di guardare chi fosse, visto che era buio. Ed è anche abituato a farsi accompagnare dai loro cani in cucina.

L’incidente ha lasciato il mittente a chiedersi se si trattasse di Midnight. Perché, ha detto, chi avrebbe potuto farlo oltre a lei?

Questo episodio è stato poi seguito da un’altra “visita”

Dopo qualche giorno, la mittente e sua figlia hanno sentito il passo di un cane nel corridoio. Ma in quel momento tutti i loro Fidos erano all’aperto.

Questo è accaduto molte volte. Ma ogni volta che hanno controllato la zona, nulla sembrava essere la causa dei rumori.

Ha anche detto che a volte vedono l’ombra di un cane entrare nella stanza. E sono sicuri che non sia stata fatta da nessuno dei loro tre cani.

I misteriosi passi sono continuati per mesi. Ma non erano ancora sicuri che fossero opera di Midnight.

Tuttavia, si verificò un altro segno..

Questa volta, però, si trattava di un odore che passava. Un odore di cui, secondo la mittente, era certa.

È l’odore forte e distinto di Midnight. Un odore unico che nessuno dei loro cani ha.

Così, da quel momento in poi, era sicura che fosse proprio Midnight a far loro visita.

Ma i giorni passarono e i segnali finirono. Ha detto che anche se è stato triste..

Sono comunque grati di aver avuto il loro amato cane ancora per qualche mese.

#2: “Yabba”, il cane miracoloso

Maureen, il genitore che ha condiviso questa storia online, racconta che il suo cane di nome Yabba è sopravvissuto al cancro.

Nel 2016, un veterinario le aveva detto che il suo cane non sarebbe vissuto a lungo.

Ma, con grande sorpresa, Yabba ha vissuto abbastanza a lungo, fino all’età di 16 anni. Perché 11 giorni prima del suo 17° compleanno è morta.

Un giorno, Maureen tirò fuori la palla di Yabba e la mise sul pavimento. Invitando la sua defunta cagnolina a giocare con lei.

Poi, all’improvviso..

Dice che la palla rotolava senza essere toccata. Poi ha sentito qualcosa che le sfiorava la gamba.

Sembrava così reale che ha persino sentito il suono del contatto. All’inizio si è spaventata.

Ma poi ha capito che forse era il suo cane, Yabba.

Ma la storia non finisce qui. Perché quello stesso giorno, poco prima che Maureen andasse a dormire..

All’improvviso si sentì mordere l’alluce. E aveva la stessa sensazione del morso di un cane.

A causa di questi improvvisi e strani incidenti, crede che Yabba le stesse dando un messaggio. Per farle sapere che sta bene e che si trova in un luogo sicuro.

#3: L’angelo custode

Quest’ultima storia è stata raccontata da Sophy Burnham. L’esperta di angeli di cui ho parlato prima. È stata raccontata da una donna del pubblico durante una delle sue conferenze.

La signora ha raccontato di aver avuto un cane da pastore Shetland nell’Idaho.

Al cane piaceva particolarmente indossare una bandana rossa. E la donna amava moltissimo il suo cane.

Ma poi il cane è morto, cosa che l’ha devastata. Così ha avuto bisogno di andare in un centro di ritiro per guarire.

Poi si è ripresa. Poi un giorno, mentre stava facendo un’escursione in montagna, si scatenò un temporale.

La donna era spaventata perché era ancora lontana dalla sua baita. E non riusciva a ritrovare la strada.

Finché non sentì qualcosa..

Un abbaio

Con suo grande stupore, vide un cane che camminava con una bandana rossa davanti a lei.

Secondo la signora, il cane sembrava volerla seguire.

Il cane correva velocemente verso un certo percorso. Poi abbaiava ogni volta che lei esitava e cercava di tornare indietro.

Ma quando alla fine ha visto la baita, il cane è subito scappato.

Simona Nicoletti