Clicky

9 motivi per cui il vostro cane vi ignora improvvisamente + 5 consigli

By Simona Nicoletti

Lo stesso te. Stesso cane. Ma il comportamento del cane è diverso

Ci si chiede:

“Perché improvvisamente il mio cane mi ignora? Ho fatto qualcosa di sbagliato?”

So quanto possa essere sconvolgente

Non preoccupatevi. Questo articolo risponderà alle vostre domande e vi fornirà preziose indicazioni

Scoprirete:

  • Uno strano motivo per cui il vostro cane vi ignora (spoiler: non è quello che pensate).
  • Perché un piccolo errore come il numero 5 può far sì che il vostro cane vi ignori all’improvviso.
  • Un semplice trucco che potete usare per far sì che il vostro cane vi ascolti su richiesta.
  • L’errore più comune che commettono i genitori di cani quando il loro cane li ignora all’improvviso (siete colpevoli anche voi?).
  • E molto altro ancora..

Perché il mio cane mi ignora all’improvviso?

Il vostro cane vi ignora improvvisamente perché avete cambiato aspetto. Oppure perché non lo premiate quando obbedisce ai vostri comandi. Potrebbe anche essere perché avete sgridato il vostro cane nel momento sbagliato. E ora pensano che quando li chiamate seguano cose brutte. Ma potrebbe anche accadere a causa di un problema medico.

9 sorprendenti motivi per cui il vostro cane vi ignora improvvisamente


#1: È il tuo aspetto

Non fraintendetemi. Non sto dicendo che siete brutti.

Ma sto dicendo che il vostro cane potrebbe non essere un fan del vostro nuovo cappello, della vostra giacca con un grande cappuccio o del vostro paio di occhiali da sole.

Non importa quanto vi stiano bene o quanto li abbiate pagati. O anche quanto siano cari come regalo per voi.

E per i signori… o almeno per quelli di voi che hanno la barba, potrebbe essere una sorpresa

Ma indovinate un po’?

Alcuni cani non amano la barba. Per essere precisi, ne hanno paura. Ed è naturale, soprattutto se non sono abituati a vedervi con la barba

Immaginate come deve sentirsi il vostro amato cagnolino quando vi vede. Se potessero parlare, probabilmente vi chiederebbero: “Chi sei e cosa hai fatto con papà?”

Insomma, probabilmente evitereste un estraneo se vi sembra losco. E se cerca di avvicinarvi invadendo il vostro spazio personale

Se agite d’impulso, probabilmente vi allontanerete. Anche prima di sentire quello che hanno da dire..

#2: Hanno gli occhi puntati sul premio

Volete che il vostro cane faccia quel bel trucco che gli avete insegnato di recente. E lo volete subito

Ma il vostro cane potrebbe non essere sulla vostra stessa lunghezza d’onda

Perché?

Dipende. Forse volete che esegua un comando senza avere una ricompensa. E credetemi, potrebbe essere una seccatura

I cani non capiscono il concetto di lavoro retribuito come noi umani. I loro pensieri sono liberi da compiti da portare a termine entro la fine della giornata

Ma i cani capiscono il concetto di lavoro in cambio di una ricompensa. Soprattutto quando si tratta di gioco e divertimento.

E non sono disposti a seguire gli ordini senza pensare. Si impegnano per questo, se si rende il loro “stipendio” appetibile.

E cosa succede quando volete che Fido faccia qualcosa di simile (gratis)?

Potrebbero farlo la prima volta.

E la prossima volta?

Dipende dal vostro feedback. In base ad esso, il cane ripeterà il comportamento o ignorerà la vostra richiesta

Unaricerca ha scoperto che:

Se il cane vi considera una fonte inaffidabile, non risponderà ai vostri segnali.

L’esperimento è stato condotto con cani che reagiscono a gesti di puntamento.

Ai cani sono stati indicati 2 contenitori. Uno vuoto e un altro con un pezzo di cibo.

È emerso che la maggior parte dei cani ha smesso di seguire le indicazioni dopo che gli era stato indicato il contenitore vuoto. Semplicemente perché non percepivano più il puntatore come una guida affidabile.

È incredibile come i cani riescano a determinare così rapidamente se una persona è affidabile o meno! Questo dimostra il loro alto livello di intelligenza sociale.

In breve: è probabile che il cane ripeta il comportamento che premiate. Quindi non sottovalutate il potere di dare i premi al momento giusto. Ovvero subito dopo che il cane ha fatto ciò che gli avete chiesto.

Le ricompense possono essere di vario tipo, come carezze, grattini sulla pancia e bocconcini

#3: Avete sgridato il vostro cane (nel momento sbagliato)

Forse li avete chiamati “cani cattivi” Certo, non capiranno il significato. Il che rende improbabile che si offendano, ma..

I cani capiscono le vostre battute

E se percepiscono che siete frustrati per qualche motivo, non vorrebbero stare vicino a voi. Perché in quello stato potreste sembrare molto spaventosi ai loro occhi.

Senza contare che quando le persone si arrabbiano, a volte sono imprevedibili

Potete quindi capire perché il vostro cane potrebbe non trovare molto attraente il rimprovero

E non è tutto..

La cosa peggiore è che il cane viene sgridato dopo che ha fatto qualcosa di giusto

Dovete essere confusi. Vi sento chiedere: “Perché dovrei sgridare il mio cane perché ha fatto la cosa giusta?”

Non lo fareste. Ma la natura umana funziona così:

Chiamate il vostro cane perché venga da voi durante una passeggiata

Ma non lo fa le prime volte che lo chiamate.

La vostra pazienza sta per finire e la frustrazione comincia a farsi strada.

Poi, finalmente, il cane viene. Qual è la vostra reazione?

Forse è qualcosa di simile a:

“Cosa ti avevo detto? Vieni subito qui!”

“Non mi ascolti? Ti faccio vedere io!”

E poi parlate in modo irritato. E metteteli al guinzaglio

Non sto dicendo che voi, in particolare, reagite in questo modo. Ma molte persone lo fanno

E c’è una spiegazione per questo

Noi, a differenza dei cani, tendiamo a pensare al passato, al presente e al futuro. Di tutti questi, purtroppo, siamo meno propensi a concentrarci sul presente

Per questo motivo, siamo inclini a rievocare il passato

Ad esempio, il fatto che voi chiamiate il vostro cane e che lui non venga si colloca nel passato (recente). Il cane che viene da voi quando lo chiamate si trova nel momento presente

Ma vi aggrappate ancora al bagaglio emotivo del passato (di un minuto fa). E sfogate la vostra frustrazione. Come fareste quando parlate con un altro essere umano

E a cosa porta tutto ciò?

I cani vivono il momento. Ecco perché nei primi due secondi dopo che il cane ha fatto qualcosa, bisogna dargli un feedback. Perché assoceranno quel feedback alla loro ultima azione.

Quindi, se alzate il tono di voce o peggio ancora urlate, cosa pensate che capirà il vostro cane?

Collegherà la risposta al vostro richiamo con la ricezione della frustrazione. E credetemi, per il benessere del vostro cane e per la vostra convenienza, questo è il minimo che possiate desiderare.

#4: Le vostre parole stanno sopraffacendo il cane

Avete mai avuto un collega fastidioso che non smetteva di parlare di lavoro nemmeno nelle pause?

O qualcuno che non smette di parlare anche se non mostrate alcun interesse per l’argomento?

Allora avete un’idea di come potrebbe sentirsi il vostro cane

Non prendetelo alla lettera. Supponiamo che stiate borbottando tra di voi su qualcuno che vi ha infastidito davanti al vostro cane. Il cane non capirebbe

Ma se volete che segua i comandi?

Curiosità: una ricerca ha scoperto che un Border Collie di nome Rico è stato in grado di memorizzare i nomi di oltre 200 oggetti.

Impressionante, vero?

Questo processo è noto come “mappatura rapida”. È presente nei bambini. Non è limitato solo agli esseri umani e ai cani.

Quindi, non c’è nulla di male nell’insegnare i comandi. Ma tutto si riduce al modo in cui si chiede.

Come per gli esseri umani, l’arte di chiedere è un’arte da padroneggiare

Innanzitutto, se chiedete troppo a qualcuno, quale pensate che sarà il risultato?

Sicuramente verrete rifiutati. Riceverete un grosso “NO”. Potrebbe essere mascherato da un “forse”. Ma il risultato sarà lo stesso: non otterrete ciò che avete chiesto

In secondo luogo, cosa succede se spiegate la vostra richiesta in modo complicato?

Le cose complicate richiedono più tempo per essere comprese, figuriamoci per essere risolte. Quindi, anche in questo caso, la probabilità che la vostra richiesta venga soddisfatta non è elevata

Questi fondamenti della comunicazione funzionano anche per la comunicazione uomo-cane

Se non avete una parola specifica per ogni comando, confondete il vostro cane in modo significativo

E se si pronunciano più parole alla volta, senza seguire una routine, il cane può essere troppo impegnato

Potreste anche usare il linguaggio del corpo. Dopo tutto, i cani comunicano soprattutto attraverso di esso

#5: I bocconcini non parlano al cane

Volete che il vostro cane segua i vostri comandi

“Seduto”, “resta” e “vieni” sono tra i comandi più semplici. E il vostro cane potrebbe averne già eseguiti alcuni o addirittura tutti

Ma all’improvviso non li esegue più..

E voi siete confusi. Rimanete lì, in attesa di un miracolo.

Ma avete pensato alle ricompense?

Le ricompense sono una parte essenziale del vostro approccio all’allenamento

Ecco perché non potete aspettarvi che il vostro cane vi ascolti se le ricompense non valgono la pena.

Prendiamo come esempio la mia cagnolina Lissa. Per Natale ha ricevuto del cibo vegano per cani da uno dei miei familiari (lo so, è strano).

Il cibo per cani era di alta qualità e lo abbiamo preparato secondo le istruzioni. Ma… Lissa li annusava a malapena finché non aveva molta fame

E anche allora non ne era molto entusiasta. Li sgranocchiava con calma e mi guardava come per chiedermi: “Quando avrò del cibo vero?”.

Non fraintendetemi. Come genitori di cani, avete il privilegio di scegliere il miglior cibo possibile per il vostro cane. Che si tratti di cibo vegano per cani o di uno snack come pezzetti di carota, banana o persino di croccantini acquistati nei negozi di animali.

Ma… e questa è una cosa importante… se il vostro cane non ne è entusiasta, non dovreste usare questo particolare bocconcino per l’addestramento

Perché dare qualcosa di semi-gustoso o difficile da masticare è come dire: “Non mi interessa cosa ti piace, questo è quello che avrai”

E la risposta del cane sarà: “Non voglio mangiarlo comunque, quindi non cercherò di guadagnarmelo”

Nota: quando si insegna al cane qualcosa di nuovo, è bene scegliere un bocconcino di alto valore. E volete tenerlo solo per l’addestramento. In modo da fargli capire che otterrà questo premio solo se farà ciò che gli chiedete.

#6: La colpa è dell’ambiente in cui vive il cane

Potreste volere che il vostro cane vi ascolti, ma al momento è troppo occupato con qualcos’altro.

Questo accade spesso in luoghi come il parco per cani. Ecco perché dovreste evitare qualsiasi luogo affollato e rumoroso mentre lavorate sull’obbedienza del vostro cane.

Voglio dire, sì, il parco per cani sembra il posto perfetto per il vostro cane. Ma non mentre lo state addestrando. Perché in realtà ci sono tonnellate di distrazioni

Alcune di queste sono:

  • Frisbee volanti.
  • Uno scoiattolo che corre nelle vicinanze.
  • Alcuni corvi che raccolgono la spazzatura dal bidone vicino a voi.
  • Altri cani che cercano di annusare il vostro cane per ottenere informazioni.
  • Una coppia che fa un picnic romantico e attira il cane con l’odore della pizza.

E così via

Quindi, se il vostro cane vi ignora improvvisamente quando siete al parco per cani, questo potrebbe essere il motivo

Ma non è colpa del vostro cane

Guardiamo la questione dal punto di vista di un umano

Diciamo che mi piace mangiare i dolci. Ma sto anche cercando di perdere peso

Secondo voi è ragionevole che io vada in una pasticceria mentre cerco di evitare i carboidrati?

Sicuramente no!

Non dovrei avvicinarmi a nessuno di questi posti mentre sto cercando di cambiare le mie abitudini di consumo di dolci. Perché è troppo facile ricadere nei miei vecchi schemi

E anche se la mia mente razionale potrebbe sussurrare “Non farlo!”, molto probabilmente la ignorerò

È difficile resistere a quella torta dall’aspetto delizioso una volta che mi ci sono avvicinato troppo. Quindi meglio non rischiare

Lo stesso vale per i cani

Se al vostro cane si presentano innumerevoli opportunità, pensate che cercherà di resistere?

No, non ci riuscirà. Correranno dietro allo scoiattolo. Cercheranno di prendere il frisbee che è stato lanciato per un altro cane. O una palla

Tutto tranne che ascoltarvi

In fondo è la loro natura. Vivono nel momento. Sono opportunisti. E faranno la cosa che sembra più divertente

Suggerimento: addestrate il vostro cane in un ambiente tranquillo.

Considerate anche gli elementi che potrebbero mettere a disagio il vostro cane, come ad esempio

  • Sete
  • Bisogno di fare i bisogni
  • Il clima troppo freddo, caldo o ventoso

#7: State offrendo tutto al vostro cane su un piatto d’argento

Ok, ok – in altre parole, state viziando il vostro cane.

Gli date tutto quello che vuole. Ma non chiedete nulla in cambio.

E con questo intendo dire che nel frattempo gli insegnate un comportamento adeguato. E permettergli di seguire i vostri comandi.

Se il cane è abituato a ottenere tutto ciò che vuole, perché dovrebbe preoccuparsi di ascoltarvi?

Non è che li aspetta qualcosa di super eccitante. O qualcosa che non hanno mai visto prima.

È così..

Diciamo che vieni sommerso di regali e denaro. E che non dobbiate fare un lavoro medio dalle 9 alle 5. O che non dobbiate lavorare affatto. O che non dobbiate lavorare affatto

Cerchereste allora delle opportunità e fareste domanda per ogni offerta di lavoro disponibile?

È altamente improbabile

Ebbene, per il vostro cane è lo stesso. Il buon trattamento e tutti i benefici che ne derivano sono per loro scontati

Non ci si può aspettare che vogliano impegnarsi a fondo in questo caso. Dopo tutto, tutto ciò che vogliono lo hanno già ottenuto.

#8: Vi aspettate troppo, ma fate troppo poco

Questa è una seccatura. Certo, nella vostra testa volete cose semplici dal vostro cane

Che si tratti di venire o di fare le coccole su richiesta

Ma avete investito del tempo nell’addestramento del vostro cane?

Certo, forse a casa il vostro cane risponde a “seduto” o “sdraiato”. E questo è fantastico.

Ma..

non significa automaticamente che il cane capisca che deve farlo anche in altre situazioni. E in altri luoghi.

Vediamola in questo modo

In prima elementare vi hanno insegnato a leggere e scrivere. Poi, solo dopo aver imparato quest’arte, vi è stato chiesto di leggere dei libri. O di prendere appunti giornalieri sul quaderno.

Non si chiamerebbe mai “stupido” un bambino che ha appena iniziato. E non vi aspettereste nemmeno che progredisca alla velocità della luce

Invece, si aspetterà che le azioni diventino un’abitudine. Da quel momento in poi, si procederà a costruire ulteriormente

Con i cani è più o meno la stessa cosa

Insegnate loro comandi brevi e semplici a casa. In un ambiente tranquillo.

Dopo un numero sufficiente di ripetizioni e di successi, si può passare a un livello superiore. Con questo intendo cercare di ottenere la loro attenzione, anche se potrebbe accadere qualcosa di più interessante.

Ad esempio, il ragazzo che consegna la pizza si presenta alla vostra porta. E suonare il campanello

#9: Avete un legame debole

È una constatazione molto deludente, lo so. Ma è risolvibile

E prima di parlare di come risolverlo, vediamo perché si verifica un legame debole.

Se non prestate abbastanza attenzione al vostro cane, potrebbe non sentire un legame speciale con voi

Così, ogni volta che vorrete qualcosa da loro, non gliene importerà nulla. Semplicemente perché non sono investiti nella comunicazione tra voi due

Questo accade di solito quando un genitore di cane trascorre troppo tempo sui social media, guardando la TV o con gli amici in giro. In pratica, svolge attività che richiedono tempo e che non coinvolgono i loro cani

Un altro motivo potrebbe essere un cambiamento di routine. Per voi potrebbe non essere un grosso problema, ma per il vostro cane è tutta un’altra storia..

Secondo l’AKC, la coerenza e la routine aiutano il cane a sapere cosa ci si aspetta da lui. Inoltre, renderanno più facile per il cane inserirsi nella famiglia. E legare con voi.

Perché con il cambiamento della routine può cambiare anche il vostro rapporto. Soprattutto se non c’è una nuova routine consolidata.

E un altro membro della famiglia che potrebbe prestare più attenzione al vostro cane.

Per esperienza personale con il mio precedente cane

Il primo cane di famiglia, Ejy, è stata una mia iniziativa. Quando era appena entrato in famiglia, ero io il principale custode

All’inizio ero io a portarlo a spasso e a giocare con lui. Mia madre era quella che dava il cibo. E mio padre faceva le coccole.

A un certo punto sono andata a lavorare e a vivere all’estero per un breve periodo.

Quando sono tornata, non ho potuto fare a meno di notare che Ejy si era affezionata a mia madre. Se andavo a darle un bacio, iniziava addirittura a ringhiare. Faceva lo stesso con me se qualcuno cercava di dimostrarmi affetto.

E non è tutto.

Quando cercavo di chiamarlo per avere delle coccole, mi guardava negli occhi e non faceva nulla. Poi, se mia madre usciva dalla stanza, lui la seguiva

Come vedete, c’è sempre una ragione per il comportamento del vostro cane. Sia che vi ignori all’improvviso dopo le vacanze. O che sia semplicemente distante.

BONUS: il cane è a disagio o soffre

Se il vostro cane vi ignora improvvisamente, potrebbe essere perché non sta bene

Oltre a questo comportamento contrastante, controllate i cambiamenti di postura. Che sia seduto o sdraiato

Se il cane esita a riposare in una posizione abituale, potrebbe trattarsi di un problema ortopedico

Ora avete un’idea di cosa potreste fare per far sì che il vostro cane vi ignori

Ma per avere un quadro completo della situazione, avrete bisogno di altre informazioni. In particolare, come gestire la situazione quando il cane vi ignora già.

Questo ci porta alla domanda successiva:

Cosa devo fare quando il mio cane mi ignora?

Quando il cane vi ignora, non fate troppo in fretta a ipotizzare il motivo per cui ciò accade. Inoltre, mantenete la calma. Quando il cane finalmente presta attenzione a ciò che gli dite, non sgridatelo. Inoltre, non sommergetelo di parole. Invece, attirate la loro attenzione offrendo un premio di alto valore.

Fin qui tutto bene

Ma approfondiamo i singoli consigli per capire meglio di cosa si tratta

Allacciate le cinture, arrivano i..


5 consigli su cosa fare quando il vostro cane vi ignora


#1: Non bombardare il cane con le parole

Può essere che stiate dimostrando affetto al vostro cane. Oppure che siate così eccitati o tristi da voler parlare subito con qualcuno

Ma non dimenticate:

I cani non sono creature verbali

Certo, hanno la capacità cognitiva di capire le parole. Ma non è questo il loro modo di comunicare

Se parlate troppo con il vostro cane, a un certo punto vi stordirà. E per una buona ragione

Lo fareste anche voi se poteste ascoltare voi stessi. O se steste ascoltando qualcuno che parla in continuazione

Anche se avete le migliori intenzioni di imparare e prestare attenzione, a un certo punto il vostro cervello si spegne. È comprensibile. Non ci si può concentrare per periodi di tempo illimitati

E poi, a cosa serve se ci si concentra ma non si capisce nulla?

Se volete che il vostro cane vi ascolti, dovete parlargli in modo significativo. E scegliere quali parole enfatizzare. In modo che il cane le impari attraverso la ripetizione

Ricordate

Fate un passo alla volta

Insegnate al cane una parola. Siate coerenti nell’usare questa parola per una particolare azione. E non lanciategli altre parole se non siete ancora sicuri che la conoscano.

#N. 2: Insegnate al vostro cane quando deve prestarvi attenzione

Ok, so che vi ho appena detto di non parlare al vostro cane di questo e di quello.

Ma siamo esseri umani. Il nostro principale metodo di comunicazione è quello verbale. Quindi a volte non possiamo farne a meno.

E se poteste fare in modo che il vostro cane vi ascolti nelle situazioni importanti?

È possibile. Insegnando solo alcune abilità

Pensate:

  • Riconoscimento del nome
  • Il comando “vieni” quando viene chiamato
  • Sedersi, stare in piedi e sdraiarsi su richiesta

Queste sono le nozioni di base che possono risparmiarvi molte seccature. E assicurano che il vostro cane sia sano e salvo non solo a casa

Potreste pensare: “Ok, so cosa devo insegnare. Ma come faccio?”

Sono felice che me lo chiediate, perché stiamo arrivando al prossimo passo importante. Che è..

#3: avere dei premi per cui valga la pena lavorare

Mantenete l’eccitazione!

Immaginate di avere un anniversario con la persona amata. E, invece di fare qualcosa di nuovo e divertente, lo trascorri come un giorno qualsiasi

Ovvero, mangiate gli stessi piatti, indossate gli stessi vestiti. Andare negli stessi posti in cui si va nei fine settimana

Allora, vale la pena chiamarlo “anniversario”?

Lo scopo dei B-Day, degli anniversari e di altri eventi simili è divertirsi. Rendetelo memorabile. Festeggiate!

Anche se i cani non conoscono le feste o gli eventi memorabili degli umani, i cani cercano il divertimento.

Vogliono stimoli. Vogliono qualcosa per cui lavorare

Come voi lavorereste per rendere indimenticabile il vostro anniversario. O il vostro prossimo compleanno. O qualsiasi cosa vogliate festeggiare

Quindi prendete un bocconcino di alto valore. Dovrebbe essere qualcosa che il cane non può ottenere in un’altra occasione. Il pollo bollito è un buon esempio

Poi mostrate il bocconcino al cane. E chiedetegli di compiere una determinata azione

Ricordate di usare parole brevi e specifiche. E di ripetere

Quando il cane compie l’azione desiderata, premiatelo di conseguenza. E fatelo ogni volta che fa questa cosa che gli chiedete.

#4: Evitare di affastellare i comandi

Se vedete che il vostro cane fa bene una cosa, non siate troppo veloci nell’assegnargli un nuovo compito

E non cercate di infilare un comando dopo l’altro, e così via. Soprattutto senza premiare ogni singola azione

In seguito, quando il cane avrà imparato a fare le cose in coda, potrete provare a farlo. Ma per il momento, mantenete le cose semplici. E incoraggiate il vostro cane per i piccoli passi che compie e per i progressi che fa

#5: Evitare di commettere questo errore comune

Sapevate che molti genitori di cani pensano che il loro cane li ignori per dispetto?

Questo comportamento potrebbe essere valido per gli esseri umani. Ma non potrebbe essere più lontano dalla verità quando si tratta di cani

I cani non sono in grado di reagire in modo vendicativo. Fanno semplicemente ciò che viene premiato. Quindi, se una loro azione corrisponde a un risultato positivo, la ripeteranno di nuovo. È così che funziona il rinforzo positivo

Quindi, invece di preoccuparvi se il vostro cane sta cercando di vendicarsi, lavorate per ottenere la sua attenzione. E insegnategli che otterrà una buona ricompensa per questo!

Inoltre, non pensate che il vostro cane stia cercando di dominarvi. Cercate invece di capire il motivo:

  • Il vostro comportamento
  • La salute del cane
  • L’ambiente in cui vive il cane

BONUS: escludere un problema medico

Infine, non sottovalutate la valutazione del veterinario. Può darvi una buona comprensione dello stato di salute generale del vostro cane

In caso di dubbio, parlatene con il veterinario. E non dimenticate di aggiungere un po’ di contesto

Le domande che potete porvi prima di visitare il veterinario sono

  1. Quando è iniziato il problema?
  2. È successo qualcosa prima che il cane iniziasse a comportarsi così?
  3. Se il cane a volte vi evita, cosa c’è di diverso quando non lo fa?

Buona fortuna!

Simona Nicoletti