Cos’è il Tribunale degli Animali

By alord

I tribunali per gli animali sono un mezzo attraverso il quale gli animali possono ricevere i servizi che vengono forniti agli umani. Forniscono sollievo per la negligenza, l’abuso e l’abbandono degli animali, migliorando il trattamento degli animali nella comunità e ritenendo responsabili coloro che abusano degli animali.

Cos’è il tribunale degli animali? È un tribunale che esiste per tutti gli animali che sono stati abusati, trascurati (ad esempio per carenza del giusto cibo quale il cibo umido per cani) o trascurati (ad esempio privi dell’accurata polizia quale shampoo) dai loro proprietari.

COME SI RICHIEDE L’INTERVENTO DEL TRIBUNALE?

Negli ultimi tre anni, ci sono stati una serie di casi legali di alto profilo contro i proprietari di animali domestici che hanno abusato o trascurato i loro animali. Di solito, i casi ruotano intorno ai proprietari che non riescono a fornire cure adeguate ai loro animali, lasciandoli incustoditi per giorni o addirittura settimane. I tribunali non vedono di buon occhio questo comportamento e hanno stabilito che un animale non è un semplice oggetto di una casa, ma piuttosto un essere vivente, senziente ed emotivo. “Lo scopo dell’animale è quello di essere amato, amato e curato.

L’Animal Protection Act del 2000 è stato il primo importante atto legislativo introdotto dopo l’Animal Welfare Act del 1966. È stata una decisione storica per il movimento animalista, mettendo gli interessi degli animali al di sopra di quelli commerciali e fornendo un sistema per l’applicazione e la denuncia pubblica degli abusi sugli animali.

L’Animal Protection Act fu approvato in risposta alla crescente popolarità delle mostre canine e al concomitante aumento di pratiche disumane verso cani e gatti nell’industria animale. L’Atto è stato progettato per vietare le pratiche crudeli che separavano gli animali d’allevamento dalle loro madri, al fine di rendere più facile il loro allevamento a scopo di lucro, e per regolare i commercianti di animali.

Lascia un commento