Il gatto ha fatto la pipì sul mio cuscino – E adesso?

By Simona Nicoletti

Se avete scoperto che il gatto ha fatto pipì sul vostro cuscino, è probabile che siate infelici, che stiate cercando di capire perché e che stiate cercando un modo per evitare che questo accada di nuovo..

Perché il mio gatto ha fatto pipì sul mio cuscino?

Molto probabilmente è solo perché il cuscino del vostro nuovo divano ha un odore fastidioso per il vostro gatto. I gatti sono, per natura, molto territoriali e nelle aree che hanno rivendicato come proprie in natura, marcano tutto con il loro odore. Se un predatore o una potenziale preda entra in quest’area, il suo odore lo individuerà immediatamente.

In casa, purtroppo, questo può essere molto frustrante, ma potete aiutarli pulendo accuratamente l’area con un detergente enzimatico e, una volta asciugata all’aria, passare un po’ di tempo con il vostro micio sul divano in modo che alcuni dei suoi odori si trasferiscano naturalmente.

I gatti hanno ghiandole odorose nelle zampe, sul muso e in altri punti del corpo, quindi più tempo passano lì, più i cuscini avranno il loro odore, senza che il gatto debba ricorrere a spruzzare il cuscino per trasferire il suo odore in modo più distruttivo.

Come posso evitare che il mio gatto faccia la pipì sul cuscino?

Potete passare molto tempo con il vostro gatto sul divano, in modo che inizi a sentire naturalmente il suo odore, oppure potete adottare alcune altre strategie che potrebbero aiutarvi.

Una copertura di plastica per il divano, ad esempio, è una buona idea, e potete spruzzare un po’ di olio di agrumi sulla copertura per respingere ulteriormente il gatto, che non ama affatto gli agrumi!

Oltre a questo, potete sempre chiudere le porte della stanza, ma in genere una copertura è il metodo più semplice ed efficace, a parte giocare con il gatto sul divano per trasferirvi naturalmente il suo odore.

Come posso pulire la pipì del gatto sul cuscino?

Sebbene si possa usare un detersivo, questo non lo pulisce: copre solo l’odore e, quando la pipì del gatto si asciuga, si ripresenta con prepotenza. La cosa migliore è tamponare quello che si può e pulire il resto con un detergente enzimatico.

Questo detergente scompone i componenti di acido urico presenti nell’urina in modo da poterla pulire adeguatamente e, dopo 2 o 3 pulizie, si dovrebbe riuscire a eliminare completamente l’odore.

L’odore di pipì scomparirà mai dal mio cuscino?

Sì, l’odore sparirà, ma a seconda della saturazione possono essere necessarie molte pulizie. L’urina di gatto è tenace e, se lasciata sola, può durare praticamente per sempre. Fortunatamente, se si utilizza un detergente a base di enzimi, si pulisce l’urina a livello più granulare, scomponendola e rendendola più gestibile.

Portate con voi il vostro paziente “A-Game”, perché possono essere necessarie da 2 a 3 pulizie o più, a seconda di quanto è stato spruzzato.

Il mio gatto sa che non mi piace che faccia la pipì sul mio cuscino?

Il vostro gatto non capirà perché siete improvvisamente così ansiosi e aggressivi. Per loro si tratta solo di aggiungere il loro odore a un oggetto del loro territorio e non vedono quale sia il problema. È per questo che NON dovete punirli: il gatto non capirà le vostre motivazioni e diventerà diffidente nei vostri confronti.

Dovrete pulire accuratamente l’area con un detergente enzimatico, lasciando asciugare all’aria i cuscini e le fodere; dopodiché, è meglio passare un po’ di tempo con il gatto sul divano, in modo che le sue ghiandole odorose possano marcare il divano in modo che voi non ne sentiate l’odore e che lui non senta il bisogno di spruzzarlo di nuovo!

Devo punire il mio gatto che fa la pipì sul cuscino?

No, non si deve punire il gatto per aver fatto la pipì sul cuscino, perché non capisce di aver fatto qualcosa di sbagliato. Infatti, per il gatto, spruzzare è solo un modo per trasferire il proprio odore e neutralizzare l’odore “sconosciuto e minaccioso” del nuovo divano.

Controllate che la lettiera sia pulita dopo aver pulito il cuscino con un detergente enzimatico. Utilizzate solo il detergente enzimatico, a meno che non ne abbiate a portata di mano, nel qual caso potete usare anche una miscela 50/50 di aceto, ma tenete presente che richiede molto tempo per essere efficace.

Con il detergente enzimatico si può pulire in modo più efficace e, in seguito, un copridivano e un po’ di spray agli agrumi possono aiutare a tenere il micio lontano dal divano.

Come si neutralizza l’urina del gatto?

Nell’urina del gatto è presente l’acido urico e anche dei composti chiamati mercaptani, che si decompongono e creano una versione più blanda dello stesso odore che proviene dalla puzzola! Ciò significa che è necessario ricorrere a metodi di pulizia “pesanti” e un detergente enzimatico è la scelta migliore.

A differenza del detersivo, che copre l’odore solo per un giorno o due, il detergente enzimatico scompone e separa i componenti dell’urina del gatto, rendendo più facile una pulizia efficace nel corso di 2 o 3 sessioni di pulizia.

Anche l’aceto bianco, diluito al 50/50 con acqua, può essere utile, ma è una soluzione molto più lenta rispetto al detergente enzimatico, economico e facilmente reperibile nei negozi.

Come posso identificare tutte le macchie sul mio cuscino?

A volte un leggero spruzzo finisce vicino a una concentrazione che è facile da ignorare senza annusare, perché si asciuga rapidamente. Per questo motivo, è bene andare sul sicuro pulendo l’intera superficie spruzzata con un detergente enzimatico.

In alternativa, è possibile identificare rapidamente le aree mancanti con un’annusata. Anche una luce intensa può aiutare a fermare la decolorazione, ma in genere è più facile (soprattutto per il naso) allargare l’area della superficie che si sta pulendo per eliminare le macchie più difficili da vedere.

L’odore di pipì di gatto peggiora con il tempo?

Sì, l’odore di pipì di gatto peggiora con il tempo e se siete entrati in una vecchia casa, in un garage o in un magazzino dove i gatti hanno spruzzato, non è un odore che dimenticherete facilmente. Questo perché l’urina di gatto contiene composti noti come mercaptani, che si decompongono insieme ai batteri presenti nell’urina.

Il risultato è una versione “annacquata” della stessa “zuppa chimica” che si ottiene con lo spray della puzzola ed è estremamente difficile da pulire. Tuttavia, è possibile eliminarla, ma con l’urina di gatto più vecchia ci vorranno molte pulizie con un detergente enzimatico.

Tuttavia, se avete la pazienza e il detergente, potete eliminarla, quindi assicuratevi di non buttare via nessun oggetto costoso prima di aver provato.

I gatti di solito fanno la pipì sempre nello stesso punto?

Sì, di solito i gatti fanno la pipì nello stesso punto dopo che lo avete pulito, in genere perché non è stato pulito completamente. I gatti hanno un olfatto molto forte e anche una traccia della loro urina verrà rilevata e il gatto probabilmente “rinfrescherà il suo odore” proprio nello stesso punto.

Questo può accadere anche se si è cercato di pulire l’area con un detergente a base di ammoniaca. L’ammoniaca può essere prodotta con l’urina e quindi, per il gatto, qualche altro animale è arrivato e ha “marcato” il suo punto – il gatto “rinfrescherà” naturalmente il suo odore e si creerà un circolo vizioso di spruzzi.

Pulite l’area con un detergente enzimatico, evitando ammoniaca e candeggina tossica, e lasciate asciugare all’aria. Dopodiché, qualche spruzzo di olio di agrumi renderà tutto più gradevole per voi, ma avrà un odore sgradevole per il vostro gatto e dovrebbe aiutarlo a non spruzzare di nuovo in quel punto.

Simona Nicoletti