I Gatti Possono Mangiare Il Tonno in Scatola

By Simona Nicoletti

i gatti possono mangiare il tonno in scatola

Ciao, ragazzi! Oggi stiamo parlando di un argomento molto importante: i gatti possono mangiare il tonno in scatola? Se la risposta è sì, allora questo blog è proprio quello che fa per voi! Qui parleremo delle proprietà nutritive del tonno in scatola per i nostri amici a quattro

Caratteristiche del tonno in scatola

Non tutti sanno che i gatti possono mangiare il tonno in scatola. Il tonno in scatola è una parte molto comune della dieta dei felini domestici. Mentre non è la stessa cosa come un’alimentazione a base di carne fresca o cruda, può essere un ottimo integratore alimentare per i gatti in quanto contiene alcune sostanze nutritive essenziali di cui hanno bisogno. L’acqua di conserva del tonno può anche fornire loro un buon livello di acqua necessario nella loro dieta.

Quando si tratta del tipo e della marca di tonno da usare, è importante optare per le opzioni più naturali possibili, senza additivi e senza grassi aggiuntivi. Il tonno al naturale contenente acqua (non olio) è il modo migliore per nutrire i tuoi gatti con questo alimento. Il contenuto calorico dipende da come viene preparato il pesce con margarina o olio vegetale: meglio evitare queste versioni meno salutari quando si tratta di dare del cibo ai nostri amici pelosi!

Benefici del tonno in scatola per i gatti

I gatti possono beneficiare di una dieta a base di tonno in scatola, ma è importante fornire all’animale un alimento equilibrato e ricco di nutrienti. Il tonno in scatola può rappresentare una porzione significativa della ciotola del gatto, anche se variare la dieta è sempre stata consigliata.

Il tonno in scatola offre diversi nutrienti essenziali per la salute del gatto. Contiene proteine per supportare i tessuti e il sistema muscolo-scheletrico dell’animale; grassi buoni che possono aumentare l’energia e soddisfare la sua fame; minerali come il ferro, lo zinco e lo selenio che mantengono le sue difese immunitarie forti; vitamine come acido folico, vitamine del gruppo B ed altre che migliorano ulteriormente la sua salute generale.

Inoltre, il tonno contiene anche elevate quantità di grasso DHA (acido docosaesaenoico) per sostenere il normale funzionamento neurologico del gatto. Numerosi studi dimostrano che questo acido grasso a catena lunga a basse calorie può aumentare la lucidità mentale e ridurre l’aggressività nei gatti domestici più anziani.

Come somministrare il tonno in scatola ai gatti

I gattini possono occasionalmente godere di un trattamento a base di pesce in scatola, ma la dieta del tuo gatto non dovrebbe essere basata su questo hamburger. Il tonno può essere un ottimo spuntino o snack se somministrato correttamente, ma non è un pasto completo per i gatti.

Prima di servire il tonno in scatola al tuo gatto, assicurati che l’acqua venga prima espressa via poiché l’acqua contiene sodio che potrebbe portare a malnutrizione nel lungo periodo. Assicurati anche che il tonno in scatola sia al naturale e senza conservanti come l’olio di oliva. Dovresti sempre fornire ai tuoi gatti piccole porzioni di tonno o quando riescono ad accedere a grossi quantitativi possono soffrire di malattie renali o gastro-intestinali.

LEGGI ANCHE  I Gatti Sanno Quando Ti Fanno Male? (O Non Ne Hanno Idea?)

Per somministrare correttamente il tonno in scatola al tuo gatto, assicurati di scegliere gli alimenti migliori e magro come le varietà al naturale e yogurt intero nell’olio d’oliva; dai anche solo un quartierino alla volta e puoi nutrire i gattini con qualche once sulle zone della settimana per godere del mare fresco senza conseguenze indesiderate per la loro salute. Quando offri del pesce al tuo animale dovresti sempre cercare le fonti più nutriente possibile, come il salmone selvatico e lo sgombro; evita i cibi preparati con gelatina marina poiché contengono molte sostanze chimiche che possono influenzare gravemente la salute dell’animale domestico.

Rischi di alimentazione con tonno in scatola

Può essere allettante offrire al tuo gatto una scatoletta di tonno in scatola, ma i veterinari non consigliano fortemente l’alimentazione regolare di tonno in scatola. Il tonno contiene elevate quantità di mercurio che possono rappresentare una fonte di tossicità acuta e cronica per i gatti. Altri rischi associati alla somministrazione di tonno in scatola ai gatti sono carenza nutritiva, insufficienza renale ed esaurimento del flusso sanguigno.

Ci sono anche altri problemi da considerare quando si tratta di mangiare il tuo gatto con il tonno in scatola. Molti prodotti contengono olio vegetale che è dannoso per i gatti, così come molti additivi conservanti e saporizzanti artificiali. Consiglia sempre al tuo veterinario se stai nutrendo il tuo animale domestico con del cibo acquistato al dettaglio prima della somministrazione. Se vuoi assicurarti che il tuo gatto ottenga tutti i nutrienti di cui ha bisogno, la scelta migliore è quella di dare loro cibo secco o umido formulato commercialmente appositamente per felini adulti, e prendere cura a tenere un livello sanitario adeguato intorno all’area della loro dieta quotidiana.

Come scegliere il tonno in scatola adatto ai gatti

I gatti possono beneficiare del consumo di tonno in scatola, purché sia di qualità adatta a loro. Naturalmente, la qualità del tonno può variare notevolmente tra prodotti diversi, quindi è importante informarsi prima di acquistarlo. Ecco alcune cose da considerare quando si sceglie il tonno adatto ai gatti:

  • -Assicurati che il tonno sia privo di additivi. Il tonno in scatola che si desidera offrire dovrebbe contenere solo: nome del pesce (tonno), acqua e sale. Evita i prodotti con aggiunta di olio o olio vegetale, salsa o altri ingredienti artificiali come coloranti o conservanti.
  • -Cerca un tonno con meno sale aggiunto. Alcune marche preferite della comunità felina contengono meno sale rispetto ad altre marche più comuni, il che significa che i gatti riceveranno meno sodio attraverso queste fonti.
  • -Assicurati che sia privato di lische e spine. Non tutti i produttori forniscono queste informazioni sulla confezione, quindi può essere meglio controllare con loro prima dell’acquisto per assicurarsi che non contenga spine o lische rimanenti nel pesce stesso.

Può anche essere una buona idea leggere le descrizioni prodotto in modo da essere consapevoli di cosa si stia effettivamente comprendendo nella tua selezione—molte volte hanno formato grandi di pezzi invece di piccoli pezzetti tagliati su misura per aumentarne il sapore e tenere basso il prezzo insieme dei montaggi del produttore.

Quantità di tonno in scatola da somministrare ai gatti

Molte persone danno ai loro gatti del tonno in scatola perché è un’ottima fonte di proteine. Tuttavia, i proprietari di animali dovrebbero essere consapevoli delle possibili conseguenze associate a questo alimento. Il tonno in scatola include una quantità maggiore di sodio rispetto alla carne fresca. Ciò può portare a problemi come la retenzione idrica ed il calcolosi renale nei gatti. Inoltre, il tonno in scatola può contenere mercurio e diarsene, sostanze chimiche dannose che vengono rilasciate nel mare durante lo scarico dell’industria pesante e nella combustione di combustibili fossili.

LEGGI ANCHE  I Gatti Possono Mangiare Le Castagne

Per somministrare in modo sicuro il tonno in scatola al tuo gatto, è necessario consultare prima un veterinario o nutrizionista qualificato. Prepara il cibo tagliando i fagioli nel loro liquido naturale o con poca acqua. Versare i pezzi interi sul cibo con molta attenzione, poiché anche se i gatti possiedono un senso dell’olfatto sviluppato, non hanno sempre la capacità di distinguere gli elementi solubili nella liquidità appiccicosa del tonno in scatola. Non è consigliato servire più di circa 30 grammi di pesce alla settimana al tuo gatto (ancora meno per quelli anziani). Dovresti dare più pesce alle tue piccole creature rispetto alle dimensione consigliate degli umani ogniqualvolta le mangiano. Si raccomanda anche che cambiate periodicamente il tipo e la varietà della carne offerta al vostro amico gatto per prevenire l’insorgere di allergie alimentari indesiderate.

Alternativa al tonno in scatola per i gatti

Molti proprietari di gatti stanno lottando per decidere se dare al loro animale domestico del tonno in scatola come trattino o no. Anche se alcuni amanti dei gatti considerano il tonno in scatola un primo nutrimento ideale, in realtà sono necessarie alcune precauzioni.

Il consumo di troppo tonno in scatola per i gatti può causare problemi all’insulina e sottoporre il furetto a un accumulo di mercurio dannoso, che causa la sindrome da accumulo tossico. I danni causati a lungo termine da questa sindrome possono essere mortali, quindi è meglio evitare completamente il tonno in scatola per i gatti.

I proprietari di gatti dovrebbero optare per alternative creative ma più salutari come carne, pollame o pesce non trasformato come la salmonella e/o le aringhe. Queste alternative possono essere utilizzate fresche o congelate, a seconda delle preferenze o della facilità d’accessibilità. Anche la fornitura regolare di alimenti secchi appositamente formulati per i gatti può rivelarsi utile nella miscelazione di carni fresche più spesso.

Consigli sull’alimentazione con tonno in scatola

Mentre alcuni gatti e padroni di animali domestici sono attratti dal gusto del pesce, è importante capire che i gatti dovrebbero avere una dieta bilanciata. L’alimentazione dei gatti con tonno in scatola può essere un modo divertente di incoraggiarli a mangiare qualcosa di insolito, ma i proprietari devono anche considerare l’equilibrio nutrizionale. Il cibo per gatto secco commerciale ha le quantità ottimali di vitamine e minerali che il tuo amico felino richiede.

Tuttavia, se si desidera servire del tonno in scatola al proprio gatto, è ancora possibile offrirlo come trattamento occasionale. Il tonno in scatola al naturale dovrebbe essere la scelta migliore poiché non contiene zucchero aggiunto, sale o conservanti chimici. Si consiglia inoltre di acquistare prodotti privi di latticini ed evitare quelli con olio da cucina aggiunto come grasso extra. Una piccola quantità (2-3 once) vengono somministrate solo come trattamento una volta alla settimana massimo.

All’interno della stessa gamma di prodotti, i pesci bianchi più magri sono la scelta migliore, ad esempio il merluzzo o l’aguglia affumicata (quest’ultima solo se è dimostrato che non siano prive di lische/spine per evitare lesioni istantanee). Inoltre non bisognerebbe mai usare la stessa acqua da cucina utilizzata per cucinare questi pesci poiché può contenere batteri potenzialmente dannosi per i gatti. Si consiglia altresì sempre verificare la lista degli ingredienti del prodotto, assicurandosi che sia adatto a consumo umano e animale; spesso sono confezionati solo per uso umano.

LEGGI ANCHE  Per Quanto Tempo Un Gatto Anziano Fischia Contro Un Gattino?

Considerando prima e secondariamente questi consigli nella tua paziente cura della tua natura e salute del tuo amico peloso, aggiungendolo con un occasionale regalo alimentare con tonno in scatola sarà divertente, nutrientee affettuoso oppure no!

Frequently Asked Questions

1. Possono i gatti mangiare il tonno in scatola?

Sì, i gatti possono mangiare il tonno in scatola, ma solo occasionalmente.

2. Il tonno in scatola è salutare per i gatti?

Il tonno in scatola non è considerato un cibo salutare per i gatti perché spesso contiene troppi conservanti e sale. Inoltre, non contiene tutti i nutrienti necessari per la loro dieta.

3. Quanta quantità di tonno in scatola può mangiare un gatto?

Un gatto può mangiare una porzione di tonno in scatola una volta alla settimana. Non dovrebbe essere la loro fonte principale di cibo.

4. Quali sono gli effetti collaterali del tonno in scatola sui gatti?

Il tonno in scatola può causare perdita di appetito, disidratazione e problemi renali. Il sale e i conservanti possono anche causare problemi di stomaco.

5. Posso dare il tonno in scatola al mio gatto tutti i giorni?

No, il tonno in scatola non dovrebbe essere dato ai gatti tutti i giorni. Come accennato in precedenza, non contiene tutti i nutrienti necessari e può causare problemi di salute a lungo termine.

6. Ci sono alternative più salutari al tonno in scatola per i gatti?

Sì, ci sono molte alternative più salutari che i gatti possono mangiare come pollo bollito, pesce fresco e cibo per gatti appositamente formulato con ingredienti di alta qualità.

{
“@context”: “https://schema.org”,
“@type”: “FAQPage”,
“mainEntity”: [
{
“@type”: “Question”,
“name”: “Possono i gatti mangiare il tonno in scatola?”,
“acceptedAnswer”: {
“@type”: “Answer”,
“text”: “Sì, i gatti possono mangiare il tonno in scatola, ma solo occasionalmente.”
}
},
{
“@type”: “Question”,
“name”: “Il tonno in scatola è salutare per i gatti?”,
“acceptedAnswer”: {
“@type”: “Answer”,
“text”: “Il tonno in scatola non è considerato un cibo salutare per i gatti perché spesso contiene troppi conservanti e sale. Inoltre, non contiene tutti i nutrienti necessari per la loro dieta.”
}
},
{
“@type”: “Question”,
“name”: “Quanta quantità di tonno in scatola può mangiare un gatto?”,
“acceptedAnswer”: {
“@type”: “Answer”,
“text”: “Un gatto può mangiare una porzione di tonno in scatola una volta alla settimana. Non dovrebbe essere la loro fonte principale di cibo.”
}
},
{
“@type”: “Question”,
“name”: “Quali sono gli effetti collaterali del tonno in scatola sui gatti?”,
“acceptedAnswer”: {
“@type”: “Answer”,
“text”: “Il tonno in scatola può causare perdita di appetito, disidratazione e problemi renali. Il sale e i conservanti possono anche causare problemi di stomaco.”
}
},
{
“@type”: “Question”,
“name”: “Posso dare il tonno in scatola al mio gatto tutti i giorni?”,
“acceptedAnswer”: {
“@type”: “Answer”,
“text”: “No, il tonno in scatola non dovrebbe essere dato ai gatti tutti i giorni. Come accennato in precedenza, non contiene tutti i nutrienti necessari e può causare problemi di salute a lungo termine.”
}
},
{
“@type”: “Question”,
“name”: “Ci sono alternative più salutari al tonno in scatola per i gatti?”,
“acceptedAnswer”: {
“@type”: “Answer”,
“text”: “Sì, ci sono molte alternative più salutari che i gatti possono mangiare come pollo bollito, pesce fresco e cibo per gatti appositamente formulato con ingredienti di alta qualità.”
}
}
]
}

Simona Nicoletti