Akita Inu: Prezzo, Cucciolo, Origine, Carattere

By Simona Nicoletti

Origine dell’Akita Inu

L’Akita Inu è una delle razze più antiche e più apprezzata del Giappone, risalente a più di centocinquanta anni fa. La sua storia è ricca di significati religiosi e spirituali, ed è stata considerata un segno di benedizione divina.

La razza è anche piena di storia con l’Imperatore del Giappone che ne ha fatto un simbolo di coraggio e devozione. L’origine dell’Akita Inu è collegata all’antico Mastino di Akita, che veniva usato come cane da guardia in Giappone durante l’era dei Samurai.

Storia dell’Akita Inu

L’Akita Inu è una razza canina che deriva dagli antichi levrieri del Giappone settentrionale, noti come Matagi. Venivano usati per la caccia agli orsi, ma sono famosi anche per le loro gemme di buona fortuna chiamate Akitas. Oggi è uno dei più grandi e robusti cani giapponesi.

Oltre al lavoro di caccia, l’Akita Inu è usato come guardiano e viene spesso utilizzato nella compagnia e nel Ring Dog Fighting (un tipo di combattimento tra cani). Sono abbastanza resistenti da sopravvivere a lunghissime distanze da correre ed escursionismo in montagna.

La loro origine risale agli anni 1600 quando erano considerati cani d’élite che venivano allevati dai samurai e da altri nobili e vengono ancora oggi considerati un molto regalato cane giapponese. Si dice che gli Akitas siano “lupeticamente affidabili” poiché la loro lealtà è indiscussa.

Gli Akitas sono generalmente magri con gambe spesse; Il pelame può essere bianco, crema, tigrato o grigioargenteo a seconda della versione scelta. Possono pesare tra 25-30 kg ed hanno bisogno di molte attività fisiche per mantenere in forma il loro corpo tonico. Sono conosciuti anche per essere molto affettuosi nell’interagire con i membri della famiglia e possono anche essere deventualmente addestrati nelle tecniche basilario obedience del cane. Se selezionati da un buon pedigree, si possono aspettare finoa 15 anniper un Akita Inu adulto.

Gli Akitas sono diventati più popolari negli ultimi anni.

Caratteristiche fisiche

L’Akita Inu è una razza di origine giapponese con un aspetto imponente e maestoso. La testa dell’akita è quadrata e ben proporzionata. Il muso è piatto e largo, con mascelle forti e ampie narici. Gli occhi di questa razza sono grandi, di forma triangolare e a mandorla. Le orecchie sono alte e arrotondate alla punta, appuntite per adattarsi alla sua testa.

Il corpo del cane Akita Inu è forte ed equilibrato con un petto ampio, spalle rearinate orizzontali e un dorso solido che si restringe in vita. La coda appare allungata a causa del folto mantello nella parte posteriore. Il mantello può essere di qualsiasi sfumatura tra il bianco crema, il fulvo chiaro o la rossastro scuro.

Questo cane ha zampe robuste sparse su artigli lunghi e ben curati ed è dotato di un cappotto spesso adatto alle intemperie che può andare dai 2 a 5 pollici nel manto lungo o da 4 a 6 pollici nel mantello al doppio pelo presente su alcune linee.

L’Akita Inu era tradizionalmente usato come cane da guardia/da lavoro in Giappone ma anche dai cacciatori per la caccia durante l’era Meiji (da fine dell’800 fino agli anni ’20). Oggigiorno il pesce akita viene generalmente conservato come animale domestico notevole ma sufficientemente resistente per affrontare i climi rigidi grazie al suo cappotto denso ed impermeabile.

LEGGI ANCHE  7 Motivi per Cui Il Vostro Cane Vuole Sempre Sdraiarsi Sopra Di Voi

Prezzi dei cuccioli di Akita Inu

La razza Akita Inu è una razza canina giapponese che è diventata famosa per la sua bellezza, il suo carattere dolce e il suo grande amore per la famiglia.

I cuccioli di Akita Inu possono costare tra i 900 € e i 1500 €. La quantità esatta dipenderà dall’età, dal sesso, dall’esperienza del allevatore e dalla rarità del pedigree. Diamo un’occhiata ai prezzi dei cuccioli di Akita Inu e ai fattori da considerare prima di acquistarne uno:

  • Età
  • Sesso
  • Esperienza dell’allevatore
  • Rarità del pedigree

Prezzo medio

I cuccioli di Akita Inu sono allevati seguendo le severe regole della World Canine Organization. Sono conosciuti per la loro enorme personalità, la loro robusta struttura e la loro tranquilla natura intelligente. Si tratta di un cane di razza abbastanza costoso da addestrare ed è importante fare un’attenta valutazione prima di effettuare un acquisto.

Il prezzo medio dei cuccioli di Akita Inu dipende da molte variabili, tra cui il sesso, la conformazione della testa e il pedigree dei genitori. I maschi hanno in genere prezzi più alti degli femmine e un pedigree più stretto può comportare anche un aumento del prezzo. Il prezzo medio oscilla tra 750-750 euro per i maschi e 550-1000 euro per le femmine. Il costo può variare a seconda delle caratteristiche del cane e dello stato in cui si trova.

I futuri proprietari dovrebbero anche tener conto del costo annuale che comportano animali come questi, per garantire che possano fornire al cane tutte le cure necessarie durante la sua vita con loro. Ci sono diversi costi aggiuntivi associati alla cura dell’Akita Inu, tra cui:

  • Spese mediche regolari come parassitari routine contro i parassiti esterni e le vaccinazioni.
  • Nutrire correttamente l’animale con pastiglie ad alto contenuto proteico o alimentazione fresca preparata appositamente formulata per rifornire il cane di vitamine essenziali.

Fattori che influenzano il prezzo

I cuccioli di Akita Inu possono essere più o meno costosi a seconda della loro provenienza e del loro carattere. I seguenti fattori possono influenzare notevolmente il prezzo dei cuccioli:

  • Provenienza: i cuccioli giapponesi hanno un prezzo più elevato rispetto a quelli provenienti da altri paesi, in quanto sono considerati di qualità superiore. Inoltre, è importante assicurarsi che il cucciolo sia certificato e abbia un pedigree di buona qualità.
  • Genitorialità: i cuccioli maturano in modo più uniforme se hanno un pedigree ben documentato che riflette la loro salute e forza genetica. Ciò può influenzare il prezzo fino ad un certo punto.
  • Caratteristiche del corpo: alcune caratteristiche fisiche non sono solo belle da vedere, ma indicano anche problemi di salute potenzialmente evolutivi se non trattati per tempo. Una mascherina facciale chiara o iperpigmentazione possono richiedere cure veterinarie costose a lungo termine, mentre glaucoma e displasia dell’anca possono richiedere sostituzioni costose per interventi chirurgici immediati. Considera queste spese prima di acquistare un cucciolo Akita Inu in base alla sua bella testa o zampe adorabili!
  • Carattere: alcuni tipici tratti distintivi dell’Akita Inu ne indicano la forte propensione all’addestramento quando glielo si ricordò regolarmente. Ci sarà anche un prezzo maggiore quando l’animale è nato con le abilità necessarie per diventare un cane da terapia guida o pet terapeutico certificato.

Carattere dell’Akita Inu

L’Akita Inu è una razza di cani giapponesi orgogliosa ed elegante. Si tratta di cani relativamente grandi e forti con una testa e un muso prominenti. Sono noti come cani dal carattere testardo e leale, che di solito sono molto fedeli ai loro proprietari. Hanno una personalità forte, energica e devono ricevere una buona educazione.

Sono cani da guardia di natura, quindi hanno un ottimo istinto di protezione verso le persone care.

LEGGI ANCHE  I Cani Possono Mangiare I Cracker?

Tendenze comportamentali

L’Akita Inu è una razza di cani giapponesi che viene spesso descritta come fiera, indipendente e coraggiosa. Il loro temperamento leale, protettivo e riservato li rende un ottimo animale domestico per le persone che hanno il tempo di investire nella formazione, socializzazione e interazione.

Gli Akitas sono anche molto territoriali. Tendono ad abbaiare se sentono qualcosa di strano nel loro territorio. A questo proposito, è richiesta la presenza costante dell’allenatore per monitorarne i comportamenti aggressivi ed essere pronto ad agire rapidamente in qualsiasi situazione potenzialmente problematica.

Inoltre, gli Akitas tendono a mostrare marcata affinità sociale con proprietari e famigliari scelti con cui trascorrono la maggior parte del loro tempo – sono molto devoti a rassicurare i loro amici umani quando si sentono insicuri o spaventati. Sono anche eccellenti nella vigilanza della proprietà e non possiedono un granché di peluria intorno alla casa.

Gli Akitas hanno anche:

  • Razionalità nel prendere decisioni o gestire ambienti complessi;
  • Innata curiosità per scoprire input sensoriali;
  • Grande resistenza alla fatica e attitudine fisica estremamente elevata;
  • Capacità distintiva vocale utile in moltissime circostanze;
  • Ed infine un aspetto molto carino!

Saranno delle partenze atte a da colorare le nostre due case!

Come gestire l’Akita Inu

L’Akita Inu è una razza canina giapponese antica. Originariamente impiegato come cane da caccia, ora è un cane meraviglioso e affettuoso che sta diventando sempre più popolare in tutto il mondo.

Questi cani sono molto energici e dovrebbero essere lasciati correre per esercitarsi. Sono anche aggressivi verso gli animali che non conoscono, specialmente se hanno competere con altri cani per qualcosa (cibo, attenzione, ecc.). I proprietari devono fare in modo che entrambi abbiano abbastanza esercizio e tempo di socializzazione per educare l’Akita a stare calmo intorno ad altri animali domestici.

Sono anche molto intelligenti ed estremamente leali ai loro proprietari: questo significa si affezionano facilmente al proprio gruppo familiare, quindi un buon addestramento all’inizio della loro vita, è un must! Gli allenatori ed educator cinofili devono prestare attenzione a come gestire correttamente i comportamenti potenzialmente problematici come rabbia o dominanza, portando l’Akita a comprendere le regole del gregge ed i limitida rispettare.

Gli Akita Inu possono costare fin oltre €1000 e hannno spessore requisiti di cura nell’arco della sua vita; dall’addestramentob trasportini fin alle visite veterinarie periodiche. Pertanto prima di acquistare questa razza occorre considerarne accuratamente tutti glil aspetti necessari al suo mantenimento anche economici. Se si desideraa un amico fedele che ricambierà il vostro amore incondizionatamente, prendere in considerazione la possibilità di accogliere un Akita Inu nella vostra casa!

Cura dell’Akita Inu

L’Akita Inu è una razza di cane giapponese dalle origini antiche. È uno degli animali da compagnia più apprezzati, grazie al suo aspetto imponente e dolce. I cuccioli di Akita Inu possono costare da poche centinaia a diverse migliaia di euro. Tuttavia, ci sono anche alcune cose importanti da considerare prima di acquistarne uno. Oltre al costo di un Akita Inu, bisogna prestare attenzione anche alla sua cura.

Vediamo quali sono le cure necessarie per questa razza di cane:

Alimentazione

Un Akita Inu sano può essere alimentato con una dieta basata su cibo secco commerciale, umido e casalingo. La varietà aiuta a prevenire l’annoiarsi dello stesso sapore, diversificherà la sua dieta e mantenere intatta la curiosità del vostro Akita.

Quando decidete di passare a un nuovo cibo, lo dovreste fare gradualmente mescolandolo finché non prende il gusto al nuovo tipo di alimentazione. I cani adulti possono ottenere i loro nutrienti da più fonti e le scelte che fai devono soddisfare il livello di esercizio del tuo Akita Inu e le eventuali patologie mediche dovute all’età senile.

LEGGI ANCHE  L’Origano È Sicuro per I Cani? Tutto Ciò Che Devi Sapere!

Alcune persone preferiscono ad esempio un’alimentazione casalinga, preparando costantemente carne fresca come pollo o manzo con salutari contorni come broccoli e fagiolini insieme a riso bollito o pane integrale per fornire carboidrati quindi fibre nutrizionalmente complete. Altri preferiscono e optano per un’alimentazione composta da cibo secco specificamente progettato per fornire tutti i nutrienti necessari; anche se, anche in questa situazione è sempre importante aggiungere piccole quantità di verdure fresche come praline ricche di proteine.

Indipendentemente dalla versione che sceglierete ponete sempre attenzione all’etichettatura degli ingredienti vistata prima all’acquisto ogni prodotto.

Esercizio fisico

L’Akita Inu è un cane di grossa taglia che ha bisogno di esercizio fisico regolare per rimanere in salute. L’esercizio aiuterà la loro muscolatura a restare ben sviluppata e rafforzerà le ossa e le articolazioni del cane. Il livello di esercizio raccomandato dipenderà dall’età dell’animale; più è anziano, meno dovrebbe fare attività fisica.

I cuccioli più giovani possono essere portati a fare lunghe passeggiate due volte al giorno e devono anche fare qualche periodo giornaliero di attività all’interno della casa, come correre in un corridoio oppure saltare su e giù dal divano.

I cani adulti dovrebbero ricevere un minimo di due o tre uscite settimanali con passeggiate da 45 minuti ciascuna. Se possibile, i proprietari dovrebbero pianificare alcune sessioni in cui è possibile correre con loro durante queste uscite. Queste sessioni possono durare 15-20 minuti ed essere ripetute più volte durante la settimana in giardini locali o nella zona circostante il luogo dove vive il cane.

Inoltre, se il clima lo consente, portare l’Akita al mare almeno una volta al mese per corrergli liberamente sulla spiaggia aumenterà significativamente i suoi livelli generali di benessere e salute fisica.

Toelettatura

L’Akita Inu è un incantevole cane giapponese che ha bisogno di regolari visite di toelettatura. Il suo mantello di peli ruvidi ed esterni ha bisogno di essere spazzolato almeno una volta alla settimana per prevenire la formazione di nodi e intasamenti. Tipicamente non è necessario fare il bagno all’Akita Inu così frequentemente, in quanto nessuna quantità eccessiva di odore corporeo o sporcizia si accumulerà sul mantello del cane a meno che non vi siano state particolari attività all’aperto. La frequenza della toelettatura dipende dalle condizioni atmosferiche e dagli stili di vita degli animali.

Solo gli adulti possono beneficiare del bagno a olio, particolarmente durante la muta stagionale, purché sia seguita immediatamente da un risciacquo completo per rimuovere tutti i grassi in eccesso. L’Acqua troppo calda non va bene per l’Akita Inu, poiché provoca aridità sulla pelle del cane.

Oltre al bagno parziale almeno mensile o ogniqualvolta lo sporco diventasse visibile, sono necessari regolari bagnetti medicati con preparati specificatamente formulati per le pelli sensibili dell’Akita Inu.

Gli shampoo medicati contengono solitamente ingredienti selezionati come acidophilus, aloe vera e vitamine B5 che contribuiscono a preservare la salute generale della pelle del tuo Akita Inu grazie alle sue proprietà rinfrescanti. Un trattamento addizionale doposbagno con un balsamo idratante ricco farà un mondo di differenza nella qualità della toelettatura!

Simona Nicoletti