Clicky

I cani sono ammessi da Menards e la politica è favorevole ai cani?

By Simona Nicoletti

Oggi molti luoghi riconoscono i cani non solo come animali domestici, ma anche come membri della famiglia. Per questo motivo, molti caffè, ristoranti e piccoli negozi permettono di entrare con il proprio cane.

Ma che dire di Menards?

Leggete questo articolo per scoprirlo:

  • Se Menards ammette i cani (e se è dog friendly).
  • 3 motivi principali per cui i genitori di animali domestici vogliono portare i loro cani da Menards.
  • Tutto quello che c’è da sapere sulla politica di Menard in materia di animali domestici.
  • 5 consigli da leggere prima di andare da Menards con il vostro cane.
  • E altro ancora..

I cani sono ammessi da Menards?

I cani sono ammessi in molti negozi Menards. I cani da assistenza sono sempre i benvenuti. Sono ammessi anche gli animali domestici, purché siano al guinzaglio e ben educati. In molti negozi i cani non hanno problemi, purché non mostrino aggressività.

Menards è adatto ai cani?

Molti negozi Menards sono aperti ai cani. Accolgono animali domestici ben educati e al guinzaglio. I negozi ammettono anche i cani, purché non aprano i cibi per cani o creino problemi. Inoltre, i proprietari di animali domestici sono tenuti a pulire i loro cani.

Menards: Breve storia

Menards era solo un’idea, frutto della mente di John Menard, Jr.

Era ancora all’università quando decise di costruire edifici a palo per finanziare i suoi studi. In quel periodo l’attività era in piena espansione grazie alla rivoluzione dell’industria agricola.

Alla fine dell’anno, il suo nome si stava facendo conoscere. Aveva assunto più squadre per far fronte alla domanda.

Molti clienti di Menard si informavano spesso su legname e materiali da costruzione. Questo lo spinse a iniziare la vendita di materiali da costruzione

Questo fu l’inizio della Menard Cashway Lumber, fondata nel 1960.

L’attività di Menard era già un successo

Quando si laureò, era il presidente e il principale azionista dell’azienda.

In quel periodo costruirono il primo ufficio e il primo negozio a Eau Claire, nel Wisconsin.

Negli anni successivi, il loro inventario si arricchì di altri prodotti. Vendevano, tra l’altro, coperture per tetti, porte interne ed esterne, legname e capriate.

A metà degli anni ’80, il nome dell’azienda divenne Menards. Nel 1986, Menards era la quindicesima tra le catene di negozi di articoli per la casa.

Nel 2007, Menards ha iniziato a vendere generi alimentari. L’azienda vendeva già forniture per ufficio e per animali domestici.

Nel 2016, Menard, Inc. era al 37° posto della classifica di Forbes“America’s Largest Private Companies”

Il suo fatturato stimato era di 8,7 miliardi di dollari.

Oggi Menards è il terzo rivenditore di articoli per la casa negli Stati Uniti

Perché i proprietari di animali domestici vogliono portare i loro cani ovunque

I cani sono diventati una parte importante della famiglia.

Non sono più relegati fuori casa a fare da cane da guardia. Oggi camminano accanto ai loro padroni o in braccio a loro.

Non sorprende quindi che i proprietari di animali domestici vogliano portare con sé i loro cani in ogni occasione. Anche nei grandi magazzini come Menards.

Nel corso degli anni sono avvenuti molti cambiamenti

Un numero maggiore di persone è diventato tollerante nei confronti dei cani. E le aziende hanno aperto le porte ai clienti a quattro zampe.

Ora è normale vedere cani ovunque. Anche nei luoghi in cui prima non erano benvenuti

#1: Socializzazione

Per i proprietari di animali domestici, portare i loro cani in luoghi affollati è vantaggioso.

Innanzitutto, aiuta il cane a socializzare.

Troppo spesso i problemi comportamentali degli adulti derivano dalla mancanza di socializzazione nelle prime fasi della vita. Molti studi passati hanno dimostrato quanto sia importante la socializzazione per il benessere del cane.

Il proprietario di un animale domestico può sfruttare i benefici della socializzazione precoce. A patto di sapere quando è più efficace.

Il periodo tra la quarta settimana e la dodicesima o quattordicesima settimana è il più importante. Questo è quanto emerge da questo studio. La socializzazione del cucciolo in questo periodo determinerà il suo comportamento da adulto.

Secondo gli scienziati, questo è il periodo critico o sensibile della socializzazione

I cani così giovani non hanno ancora vaccinazioni protettive. Non possono quindi essere portati con sé ovunque

Pertanto, la socializzazione è limitata all’ambiente familiare.

Un cane raggiunge l’età giovanile alla 12a settimana di vita e dura fino alla maturità sessuale. Durante questo periodo, la loro socializzazione dipenderà molto dall’ambiente in cui vivono.

Si notano le differenze tra un cane in una famiglia umana e un cane in un canile. Le differenze sono dovute alle esperienze vissute nel loro ambiente.

L’età giovanile è anche un periodo in cui si verificano problemi comportamentali. Se non si addestra il cucciolo, diventerà aggressivo e distruttivo.

Anche se non tutti i proprietari di animali domestici ne sono consapevoli, sanno che la socializzazione è importante. Espongono i loro cani ad altre persone, animali domestici e ad un ambiente esterno alla loro casa.

#2: Un po’ di esercizio fisico

Andare in un negozio permette al cane di fare un po’ di esercizio fisico. A meno che il cane non sia nel carrello della spesa o in un trasportino.

Fare la spesa significa andare di corsia in corsia. Può durare da pochi minuti a più di un’ora.

Alcuni proprietari di animali domestici ne approfittano per prendere due piccioni con una fava

Fare la spesa e portare a spasso il cane.

#3: Addestrare un cane da assistenza

Alcuni proprietari preferiscono addestrare personalmente i loro cani da assistenza.

E dove farlo se non nei luoghi frequentati dal proprietario? Come Menards.

Questo è un cane da assistenza che viene addestrato a sedersi, abbassarsi, restare e venire

Il video è stato girato in un negozio Menards. Ai cani da assistenza viene insegnato a concentrarsi nonostante le distrazioni dei clienti e dei carrelli.

Persone che non sono d’accordo nel portare gli animali domestici dappertutto

Alcune persone ritengono che gli animali domestici non debbano stare nei negozi, nei ristoranti e nei centri commerciali. Anche alcuni proprietari di animali domestici la pensano così.

Non proprietari di animali domestici

Su un forum, diversi non proprietari di animali domestici condividono la loro esperienza nel vedere cani ovunque.

Una donna osserva un numero crescente di persone con cani ovunque. Vede cani seduti nei carrelli della spesa o che annusano e leccano gli oggetti

Per lei si tratta di maleducazione.

Un’altra osservazione riguarda le persone che portano i cani nei bar e nei saloni di bellezza. Si chiede come mai una persona abbia bisogno di un “supporto emotivo” quando si taglia i capelli. O di godersi una birra.

Inoltre, alcuni proprietari di animali domestici ottengono finti permessi per animali di supporto emotivo. E per cosa?

Solo per poter portare con sé i propri cani in un complesso residenziale privo di animali. E per evitare di pagare l’affitto extra per l’animale.

In alcuni casi, ad alcune persone non piacciono i cani

Questa donna dice che è ingiusto che i proprietari di animali domestici siano egoisti nel portare con sé i cani. Si dà per scontato che tutti amino avere i cani in casa.

Un’altra donna sottolinea:

Perché portare il cane se non gli importa nemmeno di essere a Parigi o sulla Grande Muraglia?

Un’altra persona ha osservato che le persone che non amano i cani sono una minoranza. E che devono semplicemente affrontare il problema.

Altri si lamentano per motivi di salute. Una persona soffre di allergie e deve prendere 3 diversi antistaminici.

Proprietari di animali domestici

Ci sono proprietari di animali domestici che non amano portare i loro cani nei luoghi pubblici.

Una proprietaria di animali domestici condivide la sua opinione sul portare i cani nei luoghi pubblici.

Dice che gli animali di supporto emotivo e i cani da terapia non sono protetti dalla legge. Tecnicamente, solo i cani da assistenza (e i cavalli in miniatura) sono ammessi nei luoghi pubblici

Sfortunatamente, i proprietari di animali domestici possono comprare online giubbotti da “cane da terapia” o “cane da assistenza” a basso costo.

La signora spiega che il suo cane non ha i requisiti per essere un animale da assistenza. E non ha intenzione di portare il cane in giro per i locali e dichiarare che è un cane da assistenza.

Ma si preoccupa dei cani degli altri, soprattutto dopo aver fatto alcune osservazioni

Vede proprietari di animali che mangiano al ristorante mentre il loro cane rimane sotto il tavolo. Oppure trascinano i cani dentro e fuori dai camerini mentre fanno shopping.

A volte i proprietari li portano in ufficio, quando il cane potrebbe dormire a casa.

Anche agli umani non piace stare in ufficio tutto il giorno. Preferiscono stare a casa e vivere la vita di un cane. Dormire, non avere niente da fare e non lavorare.

La politica di Menards sugli animali domestici spiegata

Alcuni proprietari di animali domestici potrebbero essere confusi riguardo alla politica di Menards sui cani.

L’azienda non sembra avere una politica chiara sui cani per i suoi negozi. Tuttavia, è chiaro che gli animali di servizio sono sempre i benvenuti.

Una dipendente di Menards afferma che gli animali domestici non sono ammessi. Ma ha visto cani entrare e uscire dal negozio con i loro padroni. Il direttore non ha fatto nulla per fermarli.

Un altro dipendente di un altro negozio condivide la sua esperienza. Dice che sulla porta c’è il cartello “non sono ammessi animali”

Ma non impediscono ai cani ben educati di entrare nel negozio. Non respingono i proprietari se il loro cane non sporca o abbaia eccessivamente.

Mancanza di una politica uniforme

Molti negozi Menards sono effettivamente pet friendly. Questo secondo i dipendenti passati e attuali.

Anche se sono ammessi solo i cani da assistenza, ci sono manager che amano i cani. Pertanto, il negozio ammette gli animali domestici.

A patto che siano tranquilli e non vadano ad aprire il cibo per cani nel negozio

Inoltre, i proprietari devono pulire i loro cani. E assicurarsi che il loro cane non sia aggressivo.

In alcuni negozi Menards non c’è alcun cartello che indichi questa politica. I dipendenti si limitano a seguire le indicazioni del loro responsabile.


5 consigli per fare acquisti da Menards con il vostro cane


#1: Confermare la politica con una telefonata

A causa della mancanza di una politica uniforme, è meglio chiamare Menards in anticipo

La politica sui cani può variare da negozio a negozio. Parlate con un responsabile per sapere qual è la politica specifica del negozio.

#2: Preparare il cane

Menards è un luogo molto frequentato

Mentre fate la spesa da un corridoio all’altro, il vostro cane vedrà e incontrerà molte persone. Adulti e bambini. Alcuni di loro potrebbero essere insistenti nel chiedere di accarezzare il vostro cane. O, peggio, potrebbero non chiederlo nemmeno e sorprendere sia voi che il vostro cane

Oltre alle persone, ci saranno altri cani e gatti. Immaginate cosa potrebbe succedere se il vostro cane o gli altri animali domestici sono aggressivi.

Inoltre, ci saranno rumori e suoni da gestire

Tutti questi elementi possono essere eccessivi per un cane non abituato a questi stimoli

Per esempio, il suono degli altoparlanti potrebbe facilmente spaventarli. Un bambino che ama i cani potrebbe abbracciare il vostro cane all’improvviso

E se il cane è reattivo, potrebbe diventare aggressivo.

Nota: è possibile evitare tutto ciò assicurandosi che il cane sia calmo in presenza di questi stimoli. Ciò significa prepararlo molto prima di portarlo con voi.

#3: Addestrare il cane a non fare la pipì o la cacca in casa

Non lo sottolineerò mai abbastanza:

Addestrate il vostro cane prima di portarlo da Menards. O in altri stabilimenti, se è per questo.

Così facendo, renderete lo shopping un po’ meno stressante. E un po’ meno scomodo per gli altri acquirenti.

Significa essere un proprietario responsabile di animali domestici, pulendo il proprio cane.

Sapevate che ci sono 3 strategie principali che i proprietari di animali domestici usano per la cacca del loro cane?

Questo è quanto emerge da uno studio che ha raccolto dati per sei mesi. L’autore ha osservato i proprietari di animali domestici e i loro cani che defecavano durante la passeggiata.

Ecco le strategie menzionate:

Uno: il proprietario fa finta di non vedere il cane defecare. Se ne va senza fare nulla per la cacca.

Due: il proprietario imbusta la cacca ma la lascia cadere da qualche parte o la lega a una recinzione.

Queste due opzioni sono convenienti per il proprietario stesso, ma non sono etiche per gli altri

Tre: il proprietario imbusta la cacca e la getta nel bidone della spazzatura. Il proprietario di solito fa questa scelta se qualcuno lo osserva.

Nota: portare sempre con sé sacchetti e salviette per la cacca. Indipendentemente dal fatto che qualcuno stia guardando o meno, imbustate la cacca del vostro cane e pulite l’area.

Meglio ancora, fate fare al cane la pipì e la cacca prima di uscire di casa.

#4: Date da mangiare al cane prima di fare shopping

non fare acquisti quando hai fame”

Probabilmente l’avrete già sentito dire molte volte. A quanto pare, vale anche per i cani

Non andranno a scegliere cibi spazzatura dagli scaffali. Ma potrebbero causare problemi. E voi finireste per lasciare il negozio senza aver fatto la spesa.

Date loro da mangiare prima di uscire di casa. Impedirà loro di rovistare nel negozio.

Inoltre, impedirà loro di masticare e mordere gli oggetti per fame. Non volete pagare per cose che non avevate intenzione di comprare.

#5: Seguire le regole di Menards

Seguite le regole del negozio per cortesia.

Dal momento che nei loro negozi è consentito l’accesso ai cani al guinzaglio, tenete il vostro cane al guinzaglio. In questo modo, il cane non si allontana da voi. In questo modo sarà più facile tenerlo d’occhio mentre si fa la spesa

L’uso del guinzaglio consente anche di reagire rapidamente. Ad esempio, se il vostro cane vede un altro cane e mostra un comportamento aggressivo. Potete distrarre rapidamente il cane o allontanarlo dall’altro cane.

Inoltre, il guinzaglio impedisce al cane di fare le proprie escursioni all’interno del negozio. Non si può sapere come si comporterebbero in certi casi

Quindi non perdetelo di vista. A meno che non siate sicuri che il vostro cane sia sempre calmo.

Bonus: lasciare il cane a casa

A volte non è necessario portare il cane da Menards.

Si tratta di casi in cui gli acquisti non richiedono molto tempo. Ma ci sono anche altri casi in cui lo shopping richiede troppa attenzione.

Simona Nicoletti